top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Cosa vedere ad Hanoi: guida alla caotica capitale vietnamita


Hanoi, Vietnam

Hanoi è la capitale del Vietnam e, situata nel nord del paese, ne è il cuore pulsante; noi ce ne siamo innamorati non appena ci abbiamo messo piede.

Hanoi è caotica e viva, autentica e densa di storia, ma anche umida.. una vera e propria meraviglia racchiusa tra palazzi storici e motorini che sfrecciano per le strade in cui a tutte le ore del giorno e della notte aleggia il profumo di spezie e frutta.

Pur essendo la capitale del paese, ha saputo mantenere il suo fascino antico e, tra un venditore ambulante di palloncini e giocattoli e le infinite banchette di street food in ogni angolo, ad Hanoi riesci ad assaporare un’atmosfera unica e invitante: la vera essenza del Vietnam.

Hanoi, Vietnam

Hanoi merita almeno, e sottolineo ALMENO, 2 giorni per visitarla bene: ci sono tantissime cose da fare, da vedere e soprattutto da mangiare.. puoi perderti fra le strade del Quartiere Vecchio, bere una birra nel Hanoi Beer Corner, fare una passeggiata sul Lago Hoan Kiem, gustare un caffè all’uovo al Cafe Giang, o ammirare il treno sfrecciarti a un palmo dal naso nella famosa Train Street. Ad Hanoi annoiarsi è impossibile, c’è sempre un nuovo angolo da scoprire e sicuramente è uno dei tanti motivi per cui dovresti assolutamente scegliere il Vietnam per il tuo prossimo viaggio.

Se ancora non ti ho convinto che il Vietnam è la meta che cercavi per il tuo prossimo viaggio allora LEGGI ANCHE: 10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile

Io ti consiglio di alloggiare nel Quartiere Vecchio e poi di lì muoverti comodamente a piedi per raggiungere ogni zona della città.

Dove alloggiare ad Hanoi

In questo viaggio da nord a sud del Vietnam ci siamo spostati tantissimo e ad Hanoi abbiamo trascorso 2 giorni complessivi, anche se un po’ spezzettati (dopo rivediamo brevemente l’itinerario e ti spiegherò meglio), per ora ti basti sapere che abbiamo passato qui due notti, in 2 hotel differenti, entrambi nel Quartiere Vecchio:

  • il Classic Street Hotel

  • il Classic Holiday Hotel

Se vuoi saperne di più in merito a queste due strutture allora LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse dove ho già parlato approfonditamente di entrambe.


Vietnamese art, Hanoi

Hanoi all’interno dell’itinerario di 2 settimane in Vietnam

Se hai già letto i post precedenti allora saprai che organizzare un viaggio in Vietnam è semplicissimo, mentre definire l’itinerario è piuttosto complesso dato che ci sono tante, davvero troppe cose meravigliose da scoprire ed esplorare.

Noi abbiamo cambiato e ricambiato l’itinerario un sacco di volte, l’ultima a nemmeno due settimane dalla partenza: questo per farti capire quanto sia facile organizzare un viaggio in Vietnam e cambiare programma all’ultimo, ma anche per darti un’idea di quanto sia difficile fare una cernita e decidere cosa inserire nel programma.

Per quel che riguarda la parte nord del paese, c’erano svariate cose che volevamo fare e vedere, e abbiamo fatto in modo e maniera da incastrare tutto al meglio cercando di ottimizzare il più possibile i tempi e ridurre al minimo i chilometri negli spostamenti.

Per questo motivo, abbiamo trascorso la prima mezza giornata ad Hanoi subito al nostro arrivo in Vietnam, poi il giorno dopo ci siamo spostati nella Baia di Halong per la crociera di due giorni e una notte, da Ha Long siamo andati direttamente più a sud verso la zona di Ninh Binh, da cui abbiamo raggiunto Sapa senza ripassare da Hanoi. Una volta esplorata Sapa, siamo finalmente rientrati ad Hanoi dove abbiamo trascorso la serata e il giorno successivo.

Per semplificarti le cose, troverai l'itinerario di Hanoi direttamente di 2 giorni, dato che è il tempo totale che abbiamo trascorso in città, per esplorarla e viverla il più possibile e devo dire che siamo riusciti a vedere e fare tutto quello che avevamo in programma, per cui sono piuttosto soddisfatta.

In realtà, l’itinerario di questa parte a nord del Vietnam è piuttosto arzigogolato, ma gli spostamenti da fare erano tanti e in questo modo abbiamo tagliato il più possibile tempi e spostamenti.

Ad esempio: raggiungere Sapa da Ninh Binh invece che da Hanoi significava impiegare lo stesso numero di ore per il viaggio (Hanoi-Sapa e Ninh Binh-Sapa) e spendere la stessa cifra, risparmiando per il rientro da Ninh Binh ad Hanoi. Lo stesso discorso valeva per la tratta Ha Long e Ninh Binh.. questo solo per spiegarti il perchè delle nostre scelte, cosa che sicuramente ti sarai chiesto.

Abbiamo preferito fare tutte le tappe intorno ad Hanoi per poi rientrare in città e godercela, cosa che comunque avremmo dovuto fare (rientrare ad Hanoi intendo) per poter prendere l’aereo che ci ha portati verso la zona centrale del paese.

Per saperne di più in merito agli spostamenti, ai mezzi e a come organizzare il tuo viaggio in Vietnam LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse

Per riassumere brevemente l’itinerario nel nord del Vietnam e fare chiarezza - sono abbastanza certa di averti confuso un po' le idee:

  • giorno 1: arrivo ad Hanoi verso l’ora di pranzo ed esplorazione della città nel pomeriggio e sera

  • giorno 2: transfer nella Baia di Halong e crociera con pernottamento

  • giorno 3: crociera in mattinata, transfer verso Ninh Binh nel primo pomeriggio

  • giorno 4: esplorazione in motorino della zona di Trang An e Tam Coc, nella notte transfer verso Sapa a bordo di un night bus

  • giorno 5: trekking a Sapa, nel tardo pomeriggio transfer verso Hanoi in bus e serata ad Hanoi

  • giorno 6: visita di Hanoi e in serata aereo verso Hue

Effettivamente, la giornata in Sapa è stata piuttosto tirata e siamo arrivati a sera belli cotti, ma purtroppo eravamo un po’ stretti con i tempi ma non eravamo disposti a saltare Sapa. Se avete 3 settimane di tempo, consiglio di trascorrere almeno una notte a Sapa e fare le cose con un po’ più di calma. Per saperne di più e per organizzare al meglio il tuo itinerario di 2 o 3 settimane in Vietnam LEGGI ANCHE: Itinerario di 2 settimane in Vietnam da Nord a Sud del paese, più l’alternativa da 3 settimane


Come raggiungere Hanoi

Se stai organizzando un viaggio in Vietnam allora devi sapere che atterrerai o ad Hanoi o ad Ho Chi Minh City, nel sud del paese: questo ti permetterà di effettuare il tuo viaggio da nord a sud oppure viceversa.

L’aeroporto internazionale Noi Bai di Hanoi, infatti, è uno dei due punti d’accesso principali del Vietnam e si trova 25 km a nord della città e si può facilmente raggiungere in autobus oppure taxi.

Come appena accennato, puoi anche pensare di arrivare ad Hanoi da altri punti del paese, in quanto ben collegata alle principali città come Hue, Da Nang, Can Tho, Ho Chi Minh City ecc.. da voli interni comodi ed economici.

Per quel che riguarda i collegamenti fra l'aeroporto Noi Bai di Hanoi e il centro città ti consiglio di affidarti ai driver di Grab oppure di verificare i prezzi dei taxi prenotabili tramite l’app di booking.com: in alcuni casi noi abbiamo trovato ottime offerte spendendo 10€ in totale. La prenotazione è semplicissima e veloce e a cancellazione gratuita, il che ti permette di organizzare il tuo transfer in anticipo e in serenità.

Hanoi è anche ben collegata al resto del paese da 4 linee ferroviarie maggiori, ad iniziare da quella principale del Vietnam, che connettono ad esempio la capitale ad Ho Chi Minh o Lao Cai.

Lo stesso vale anche per gli autobus, che sono il collegamento perfetto per raggiungere tutte le destinazioni in evidenza nel nord del paese, molte delle quali le abbiamo già accennate: la Baia di Ha Long, Sapa, e Ninh Binh.

Per tutte le info in merito ai voli, a Grab e tutti gli altri spostamenti interni nel paese LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


Come muoversi ad Hanoi

La capitale vietnamita è un dedalo di strade su cui sfrecciano motorini e biciclette cariche di frutta esotica e cibo di strada.. ma non preoccuparti: te ne innamorerai all’istante e, a dispetto di quello che potrai sentire, non è assolutamente difficile muoversi all’interno delle grandi città in Vietnam ne è così pericoloso attraversarne le strade!

  • esplora Hanoi a piedi per vivere la città a pieno;

Il miglior modo per esplorare Hanoi e spostarsi fra i vari punti d’interesse è senza dubbio camminare, camminare e camminare. In questo modo sarai totalmente libero di fare quel che vuoi, quando vuoi e come vuoi, ma soprattutto ti godrai doppiamente la città, riemependoti gli occhi con il meraviglioso caos che regna nella capitale vietnamita. Le principali attrazioni della città sono abbastanza concentrate e comunque ben suddivise in zone: facendo una buona pianificazione del tuo itinerario in città, riuscirai perfettamente a ottimizzare tempi e chilometri e spostarti sempre a piedi.

  • prova il cyclo ad Hanoi per un'esperienza tipica e alternativa;

Cyclo, Hanoi
I cyclo di Hanoi

Se fossi stanco di camminare, allora puoi provare a fare qualche spostamento a bordo dei cyclo che vedrai letteralmente ovunque ad Hanoi: si tratta di una specie di bicicletta a tre ruote in cui i passeggeri (massimo 2) stanno seduti davanti, mentre il conducente sta dietro e pedala il buffo triciclo. E’ uno dei mezzi tipici di Hanoi e per molti, fare quest’esperienza, è un vero e proprio must in città.

Noi l’abbiamo utilizzato solo una volta, perchè eravamo davvero provati dal caldo all’ora di pranzo e ci siamo fatti portare dalla Cittadella al Tempio della Letteratura: è un’esperienza carina e può risultare anche comoda, ma è abbastanza costosa per la media. Per questo transfer di pochi minuti noi abbiamo speso 150.000 VND (circa 5,50€)

  • utilizza Grab per gli spostamenti più lunghi e complessi;

Per gli spostamenti più lunghi, come possono essere quelli dall'aeroporto, o magari con le valigie, allora meglio affidarsi a Grab e prenotare una corsa direttamente dall’app spendendo davvero pochissimo. Per saperne di più LEGGI ANCHE:Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


Hanoi

Hanoi, Vietnam

Con una popolazione di circa 8 milioni di persone, Hanoi è la capitale del Vietnam e letteralmente significa “La Città tra i due fiumi”, in quanto sorge tra il Fiume Rosso ed il Fiume Duong. E’ situata nel nord del Vietnam ed ha un clima tendenzialmente di tipo subtropicale umido con piogge meno abbondanti ma più frequenti durante tutto l’anno, anche se il periodo più umido è quello che va da Giugno a Settembre, quando ci sono anche le temperature più alte. Il periodo in cui piove meno e quindi migliore per visitare Hanoi è quello che va da metà Ottobre a metà Gennaio.

Hanoi è una città densa di storia in quanto ricopre il ruolo di capitale dal 1887: inizialmente dell’allora Indocina Francese e, dopo la conclusione della Guerra del Vietnam e la conseguente riunificazione del Paese, fu proclamata capitale della Repubblica Socialista del Vietnam nel 1976.

Hanoi è una città particolarmente ricca d’acqua (no, non parlo di quella presente nell’aria sotto forma di umidità asfissiante): mi riferisco all’appena citato Fiume Rosso, che ad Hanoi si divide in più rami, e ai numerosi laghi, tra cui l’Ho Tay (Lago Ovest) ed il più piccolo, ma molto suggestivo Hoan Kiem.

Come abbiamo già visto, Hanoi si gira benissimo a piedi: noi abbiamo camminato tantissimo e l’abbiamo esplorata in autonomia; la maggior parte delle attrazioni principali sono infatti abbastanza concentrate in poche zone e, suddividendo l’itinerario sapientemente in base ai quartieri, si gira perfettamente senza utilizzare i mezzi. Questa è stata la nostra strategia e il senso del piccolo itinerario di Hanoi che ti presento ora.

Qui di seguito troverai il nostro itinerario di 2 giorni ad Hanoi e a seguire una guida su cosa vedere ad Hanoi e sui luoghi di interesse assolutamente da non perdere!

primo giorno ad Hanoi:

  • Heritage House

  • Cafe Giang

  • Ngoc Son Temple

  • Hoan Kiem Lake e Thap Rua

  • Ly Thai To Monument Hall

  • Teatro dell'Opera di Hanoi

  • Kem Trang Tien

  • Cattedrale di San Giuseppe

  • Night Market

  • Cena da V-Cuisine

  • Beer Corner

secondo giorno ad Hanoi:

  • Bach Ma Temple

  • Ô Quan Chưởng

  • Pho Thanh Ha

  • Đồng Xuân Market

  • Pho Truc Bach

  • Tran Quoc Pagoda

  • Tempio Quan Thanh

  • Mausoleo di Ho Chi Minh e Pagoda su una sola colonna

  • Cittadella imperiale di Thăng Long

  • Tempio della Letteratura

  • Train Street

  • Chùa Quán Sứ

  • Hao Lo Prigione

  • Pho Hang Ma

  • cena da Banh Mi


Quartiere Vecchio di Hanoi

Quartiere Vecchio di Hanoi

Il Quartiere Vecchio è senza dubbio il cuore di Hanoi e, come avrai già capito, si tratta di un’area storica a nord del Lago di Hoan Kiem.

Il Quartiere Vecchio è custode delle testimonianze del passato di Hanoi ed è un luogo incredibilmente affascinante, autentico e dove è conservata la vera anima del Vietnam.

Una visita ad Hanoi non può che includere un giro nel Quartiere Vecchio, altrimenti ti garantisco che non potrai dire di aver davvero conosciuto e capito questa città.

Potresti decidere di passeggiare per il quartiere senza un itinerario prestabilito e perderti nel dedalo di viuzze sormontate da antichi edifici e cavi elettrici che pendono come le liane degli alberi tropicali che fiancheggiano le strade, ma rischieresti di perderti molte delle meraviglie che questo luogo ha da offrire.

Alcuni dei luoghi imperdibili nel Quartiere Vecchio di Hanoi sono Den Bach Ma, la

Casa Storica (Heritage House) al civico 87 di Via Ma May, il Cafe Giang, il Mercato di Dong Xuan e quello notturno, oltre che il famosissimo Beer Corner di Hanoi.

Ma esistono molti altri luoghi che meritano una visita ma tieni conto che il quartiere in sé e quasi ogni singola via sono di per sé un'attrazione imperdibile.

E a proposito di vie.. nel Quartiere Vecchio ci sono ben 36 vie storiche che corrispondevano ciascuna alle singole corporazioni di artigiani che avevano le rispettive botteghe lungo queste strade. C’è la via dei sarti, quella dei calzolai, quella degli scultori, dei lattonieri ecc… e molte, hanno tutt'oggi conservato la loro antica vocazione.

Troverai le vie con il nome “pho” o “hang” e fra le più caratteristiche ti segnalo: hanno la denominazione di pho oppure hang. Tra le tante segnaliamo le seguenti:

  • Pho Hang Ma: questa strada è famosa per la vendita di giocattoli, articoli di carta e in particolare offerte votive - ti consiglio di farci un salto la sera quando, con l’illuminazione, diventa ancora più colorata e appariscente;

  • Pho Thanh Ha: questa è la via del mercato ortofrutticolo e del cibo dove, soprattutto la mattina, troverete stand, banchette e venditori ambulanti di prodotti locali come frutta, verdura, carne e pesce;

  • Ta Hien Beer Street: sicuramente ne avrai sentito parlare, è la famosa strada della birra di Hanoi, dove troverai una fila infinita di localini dove bere ottima birra vietnamita e mangiare qualche prelibatezza locale a ritmo di musica assordante e circondato da giovani locali e non;

  • Hang Bo: situata vicina al Lago Hoan Kiem è considerata uno dei posti migliori dove assaggiare il cibo da strada a Hanoi.


Heritage House

Heritage House, Hanoi

La Casa Storica (Heritage House) che troverai al civico 87 di Via Ma May altro non è che una tradizionale casa vietnamita risalente al XIX secolo nata per fungere da abitazione ma anche come base commerciale per la gestione degli affari della famiglia di commercianti a cui apparteneva..

La casa mantiene ancora la sua struttura originale e, grazie a un’attenta opera di conservazione e restauro, ricrea lo spazio abitativo caratteristico dell'antica popolazione di Hanoi.

La casa è visitabile pagando un biglietto di 10.000 VDN (circa 38 cent) e per visitarla puoi considerare una mezz’oretta.


Cafe Giang

Cafe Giang, Hanoi
Cafe Giang, Hanoi

Il Cafe Giang è un gioiellino all’interno della scena dei caffé dell’antica capitale Vietnamita grazie alla sua atmosfera tipica del non-chic dell'era comunista e alla sua nomea di creatore del famoso caffè all’uovo vietnamita.

Il Giang Café si trova nascosto in una stradina in Nguyen Huu Huan Street - non è semplice notarlo e l’entrata è piuttosto angusta e poco invitante - ma ti invito a non desistere, ne vale davvero la pena!

Il Cafe Giang, fondato nel 1946) deve infatti la sua fama al ca phe trung (caffè all'uovo) e, nonostante il locale si sia trasferito due volte, la ricetta è la stessa di quando venne fondato, con gli ingredienti principali che sono tuorlo d'uovo di gallina, caffè vietnamita in polvere, latte condensato zuccherato, burro e formaggio.

Questo posticino è sempre pienissimo di locali e turisti accomodati in piccole sedie pieghevoli mentre gustano una delle tante bevande deliziose del Cafe Giang. Noi siamo riusciti ad accaparrarci un posticino e, non essendo noi amanti del caffè, abbiamo ripiegato su una cioccolata all’uovo fredda (esiste anche la versione calda), spendendo 35.000 VDN a testa (circa 1,30 €).


Bach Ma Temple

Bach Ma Temple, Hanoi

Nel cuore del Quartiere Vecchio, una delle tappe imperdibili è il Tempio Bach Ma, letteralmente "Tempio del Cavallo Bianco": si tratta di uno dei templi più antichi di Hanoi anche se gran parte della struttura attuale risale al XVIII secolo e nel 1839 fu aggiunto un santuario dedicato a Confucio.

In origine fu costruito dall'imperatore Ly Thai To (fondatore di quella che diventò poi Hanoi e che rivedremo tra poco) nell'XI secolo per onorare un cavallo bianco che lo guidò in questo luogo dove lui scelse di costruire le mura della sua città.

L’accesso al tempio è gratuito e la visita ti porterà via poco tempo ma merita davvero varcare le meravigliose e antiche porte di legno della pagoda e ammirare la statua del leggendario cavallo bianco e i murales laterali che ritraggono due tigri.


Thang Long Water Puppet Theater show

Come abbiamo detto, Hanoi è una città ricca di storia, cultura e tradizioni popolari e tra queste spicca quella dello spettacolo offerto dalle marionette sull’acqua: il Water Puppet Show.

Questo spettacolo consiste in un’antica tradizione le cui origini risalgono all’XI secolo, periodo in cui i contadini della valle del Fiume Rosso iniziarono a creare delle marionette in legno per intrattenere le proprie famiglie e la comunità locale ma anche per distogliere l’attenzione degli spiriti maligni, per evitare che potessero compiere danni al raccolto.

Le marionette sono in legno, realizzate manualmente da artigiani locali, con un peso che in alcuni casi raggiunge i 15 kg e si muovono grazie a lunghe aste di bambù e ad una sorta di telaio a corde nascosto sotto la superficie dell’acqua. I burattini si muovono infatti in acqua (spesso in un vasca con circa 80-90 cm d’acqua), non a caso: l’acqua è infatti un elemento che caratterizza le risaie, da secoli la principale fonte di sostentamento della popolazione locale.

Thang Long Water Puppet Theater show, Hanoi
Thang Long Water Puppet Theater show

Le tecniche per le movenze delle marionette richiedono un’abilità ed una tecnica che viene tramandata di padre in figlio per secoli; tutt’oggi, prima di poter diventare un “marionettista” di un Water Puppets Show è richiesto un periodo di praticantato di circa 3 anni!

Il miglior posto dove assistere a questo spettacolo è al Teatro Thang Long (Thang Long Water Puppets Theatre), situato in prossimità del lago Hoan Kiem, dal 1969.

Il Teatro Thang Long offre 4 spettacoli al giorno, con inizio alle 15:00, 16:10, 17;20 e 18:30 e il prezzo del biglietto, varia sui 100.000-200.000 VND (circa 4-8 € a persona), in base alla distanza del posto a sedere dal palco.

Noi purtroppo non siamo riusciti ad andare in quanto, proprio nei giorni in cui eravamo ad Hanoi, si era verificato un incendio che aveva portato alla morte alcuni componenti dello staff, per cui il teatro era chiuso per lutto.

Se fossi riuscita ad andare però, avrei speso qualcosa in più per poter sedere nelle prime file, dato che avevo letto che le marionette non sono molto grandi. Il biglietto è prenotabile online presso il sito ufficiale.

Thang Long Water Puppet Theater show, Hanoi
Thang Long Water Puppet Theater show

Lago Hoan Kiem e Thap Rua

Thap Rua, Hanoi
Thap Rua, Hanoi

Il Lago Hoan Kiem si trova nel cuore di Hanoi ed è uno dei centri nevralgici della città. Tradotto in lingua locale, Hoan Kiem Lake significa il “Lago della Spada Sacra” o anche “della Spada Restituita”: la leggenda narra infatti che, verso metà del XV secolo l’Imperatore Le Loi ricevette dagli dei una spada magica, utilizzata da quest’ultimo per sconfiggere i Cinesi della dinastia Ming. Dopo aver scacciato i Cinesi, una enorme tartaruga dorata emerse dalle acque del lago per riprendersi la spada e si immerse per riconsegnarla agli dei.

In onore di questa leggenda è stata eretta Thap Rua, ovvero la Torre della Tartaruga: si tratta di una torre costruita su un isolotto nella parte sud del lago.

Inoltre, devi sapere che il Lago Hoan Kiem era anche la casa di rare tartarughe giganti: nel 2016 è morta Cu Rua, un esemplare di 160 chili e di oltre 100 anni, e che era considerata un’incarnazione della tartaruga divina nella leggenda che, dopo essere stata imbalsamata, è ora esposta all’interno del Tempio Ngoc Son.

Mi raccomando, una volta nei pressi del Lago, non perderti una passeggiata sul viale a sinistra del lago (guardando verso sud e quindi verso Thap Rua) che, soprattutto verso il tramonto, si riempie di bancarelle di street food e venditori ambulanti che creano un’atmosfera leggera e divertente!

Ngoc Son Temple

Tempio Ngoc Son, Hanoi

Il Tempio Ngoc Son si trova su un’isoletta (chiamata Isola di Giada) nella parte nord del Hoan Kiem ed è stato realizzato in onore del Generale Tran Hung Dao.

Il tempo, realizzato in tipico stile Cinese, ospita una serie di altari dedicati al generale, ceramiche ed altri oggetti antichi, oltre due tartarughe giganti ritrovate nel lago.

Per visitare il tempio dovrai pagare un biglietto di 30.000 VND (circa 1,15 €) e attraversare il “Ponte del Sole Nascente” (Huc Bridge), un pittoresco ponte in legno di colore rosso in tipico stile vietnamita.

Il tempio è molto carino e suggestivo, prevalentemente per la sua posizione all’interno del lago.. se ti trovi nei paraggi non fartelo scappare, è una delle attrazioni più famose di Hanoi.


Ly Thai To Monument Hall, Hanoi

Ly Thai To Monument Hall

La statua di Ly Thai To è una grande scultura in bronzo dell'imperatore Ly Thai To, fondatore della dinastia Ly del Vietnam e che, nel 1010, fondò anche la città di Thang Long che in seguito divenne la città di Hanoi.

La statua si trova nel Parco Indira Gandhi (adiacente al Lago Hoan Kiem, sul lato sinistro), popolare tra la gente del posto per le passeggiate e per praticare balli e giochi: noi ci siamo capitati di domenica ed era piena di bimbi che pattinavano sui rollerblade e di famiglie che trascorrevano qualche ora di spensieratezza.

Teatro dell'Opera di Hanoi

Teatro dell'Opera di Hanoi

Il Teatro dell’Opera di Hanoi è una tappa che ti consiglio di fare durante la tua passeggiata nei dintorni del Lago Hoan Kiem.

Osservare il Teatro alla fine di Tran Tien Street è sicuramente uno spettacolo suggestivo: costruito dai francesi nel 1911, con la sua facciata gialla in stile coloniale con colonne e balconi, si erge imponente dietro lo sfrecciare dei motorini in Piazza della Rivoluzione di Agosto.

Durante la rivoluzione di Agosto, questa piazza fu il centro di una manifestazione a supporto del fronte Viet Minh: per questo motivo la piazza venne ribattezzata Piazza della Rivoluzione d'Agosto.


Kem Trang Tien

Situato all’interno del Trang Tien Plaza, un enorme centro commerciale, il Kem Trang Tien è una gelateria che però assomiglia tantissimo a “mercato coperto” che vende esclusivamente gelati Tran Tien.. si tratta quindi di una particolare gelateria, sempre affollatissima di locali in coda per acquistare questo gelato che è uno dei simboli di Hanoi e uno delle sue specialità tipiche. Difatti, questo gelato prende il nome dalla via Trang Tien street in cui si trova la gelateria.


Cattedrale di San Giuseppe

Cattedrale di San Giuseppe, Hanoi

La Cattedrale di San Giuseppe si staglia imponente e autorevole su una piazzetta, nel Distretto di Hoan Kiem, non lontano dal lago. Questa cattedrale cattolica realizzata in stile neogotico detiene il titolo di chiesa più antica della città: è stata costruita nel 1886, durante la colonizzazione francese e prende il nome da San Giuseppe, santo patrono del Vietnam e dell'Indocina.

Una volta che ti troverai davanti alla cattedrale, immediatamente coglierai i riferimenti alla Cattedrale di Notre Dame di Parigi.

La Cattedrale è visitabile gratuitamente e secondo me, un giretto veloce, vale la pena farlo: noi siamo entrati per ripararci da uno scroscio improvviso di pioggia e abbiamo assistito a una parte della messa serale domenicale.. lo so, assolutamente non da noi, ma è stato piuttosto affascinante nel complesso!


Hanoi Night Market

Hanoi Night Market

Il Mercato Notturno di Hanoi è, per essere precisi, il mercato notturno del Quartiere Vecchio e viene tenuto solo nel weekend. Lo preciso perchè in realtà ad Hanoi, di mercati notturni, ce ne sono ben 8 ma questo è certamente il più famoso e quello a cui solitamente ci si riferisce.

Si trova a pochi passi dal Beer Corner, su una strada lunga 3 chilometri che va da Hang Dao Street al Dong Xuan Market.

Ci sono centinaia di stand che vendono di tutto: souvenir, vestiti, scarpe, elettronica, trucchi e tanto altro.. anche se non hai intenzione di comprare nulla ti consiglio di farci un salto perchè le sue luci e la merce in vendita costituiscono uno spettacolo imperdibile.

Lo troverai dal Venerdì al Sabato dalle 18:00 a mezzanotte!


Beer Corner di Hanoi

Ta Hien Street, Beer Corner di Hanoi
Beer Corner di Hanoi

Il famoso Beer Corner o Beer Street di Hanoi si trova in Ta Hien Street, nel Quartiere Vecchio e ti posso assicurare che, una volta che ci avrai messo piede, saprai sicuramente di esserci arrivato.

Il Beer Corner è una stradina affollata, caotica ed estremamente rumorosa dove sfilano tantissimi localini - tutti rigorosamente con posto a sedere in strada - specializzati nella birra vietnamita ma anche in tanti altri drink che puoi sorseggiare a suon di musica a volume altissimo e mangiando qualche prelibatezza locale.

Il tutto è molto trash e confusionario, frequentato prevalentemente da giovani, sia locali che turisti e devo dire che, al di là di tutto, è un posto carino dove andare dopo cena o per lo meno, sicuramente caratteristico e divertente!

Spesso c’è il 3x2 o 2x1 su birra e drink e se vuoi provare qualcosa di realmente caratteristico, al di là delle classiche marche di birra vietnamite, prova la Bia Hoi (nettamente più economica.. costa pochi centesimi), un tipo di birra tradizionale artigianale alla spina popolarissima soprattutto nel nord del paese, servita rigorosamente con ghiaccio. Nel caso non lo sapessi, la Bia Hoi detiene il record di birra più economica del mondo ed è famosa per essere molto leggera!


Ô Quan Chưởng

Ô Quan Chưởng altro non è ciò che resta dell’Antico Ingresso Est (Old East Gate), uno dei 21 accessi alla cittadella di Thang Long.

Non c’è nulla da visitare ma solo da ammirare: ti consiglio di attraversarlo per avere uno scorcio di quella che era l’antica Hanoi e poi proseguire la tua passeggiata al Dong Xuan Market.

Ô Quan Chưởng, Hanoi
Ô Quan Chưởng

Đồng Xuân Market

Đồng Xuân Market, Hanoi

Il Mercato Dong Xuan si trova nel Quartiere Vecchio di Hanoi ed è il più bello e più grande mercato coperto della città: si tratta di un mercato tradizionale vietnamita frequentatissimo sia da locali che da turisti.

In passato era solo un piccolo mercato sulle distese fangose ​​dei fiumi To Lich e Red, quando ancora non era completamente coperto poi, nel 1890 le piccole bancarelle furono eliminate dal governo francese e si raggrupparono nel quartiere di Dong Xuan, dando vita a quello che è l’attuale mercato.

Grazie alla sua posizione vicino al fiume divenne rapidamente il più grande punto commerciale di Hanoi.

Il Mercato Dong Xuan consta di 3 piani su una superficie di oltre 6.500 mq ed è aperto dalle 8:00 alle 20:00.

Qui potrai trovare una grande varietà di articoli, dai vestiti, agli elettrodomestici, ma anche giocattoli, tessuti con motivi tradizionali, ecc.. mentre all'esterno del mercato ci sono molti cibi, snack, souvenir e bancarelle di cibo.

Da subito noterai che la maggior parte degli articoli vengono dalla Cina e che in realtà, da turista, non c’è molto da acquistare, ma è comunque un’esperienza estremamente caratteristica e che ti consiglio di fare!



Truc Bach e Pho Truc Bach

Truc Bach, Hanoi

Truc Bach è sia un grande lago nel centro di Hanoi, che anche un delizioso piccolo quartiere su una penisoletta, collegato alla città da un ponticello.

Truc Bach è un quartiere in netto contrasto con il centro di Hanoi, sembra quasi di essere trasportato in un'altra città: niente motorini, niente folle di turisti, edifici piccoli e colorati, incredibilmente graziosi… io ti consiglio di fare un giretto in questa zona, è davvero incredibile. Fra l’altro Truc Bach è pieno di piccoli bar e localini incredibili.

Dopo una breve passeggiata fra le vie di Truc Bach prosegui su Pho Truc Bach, la via che costeggia il lago in direzione nord, per ammirare le file di case colorate che danno sul lago!


Đền Thủy Trung Tiên

Tempio Thuy Trung Tien, Hanoi

Il tempio Thuy Trung Tien si trova in una piccola isola nel lago Truc Bach ed è accessibile tramite un bellissimo ponte lungo 18 metri. Venendo dal quartiere Truc Bach lungo Pho Truc Bach e in direzione della Tran Quoc Pagoda, è impossibile non notarlo!

Il tempio, originariamente chiamato Cẩu Nhi, è dedicato a un mito particolare che coinvolge il grande imperatore Ly Thai To: iI tempio è infatti dedicato al culto di un cucciolo mistico che, quando nacque, portava scritta nella sua pelliccia una profezia secondo cui qualcuno sarebbe presto diventato re. L'imperatore Ly Thai To nacque nell'anno del cane, quindi la gente presunse che si riferisse a lui.

L’ingresso al tempio è gratuito e dargli un’occhiata non ti porterà via più di qualche minuto, è davvero molto piccolo.


Tran Quoc Pagoda

Tran Quoc Pagoda, Hanoi

La Pagoda di Tran Quoc è una delle attrazioni più famoise e visitate di Hanoi: si tratta di un tempio buddista che originariamente era stato costruito lungo il Fiume Rosso ma, a causa delle frequenti inondazioni, nel 1615 fu ricostruito nell’isolotto di Kim Ngu, sulla sponda sud-orientale del West Lake, dove si trova ora.

Si tratta di uno dei templi più antichi della città in quanto fu fatto costruire durante il regno dell’Imperatore Ly Nam De (544-548 d.C.) e allora si chiamava Khai Quoc. Durante il regno di Le Hy Tong (1680-1705 d.C.) poi, il tempio fu rinominato Tran Quoc, che in lingua vietnamita significa letteralmente “A Guardia della Patria”.

Tran Quoc Pagoda, Hanoi

Il tempio è aperto al pubblico gratuitamente ed è visitabile tutti i giorni dalle 08:00 alle 16:00. Solitamente è piuttosto affollato ma ti consiglio di non perdertela: è davvero un luogo suggesitvo!

Una volta varcato l’ingresso della pagoda, caratterizzato da una porta nel tradizionale stile architettonico dell’epoca (con un portone principale centrale e due porte più piccole situate lateralmente, una per lato), ti troverai davanti a un piccolo parco con alcuni santuari e reliquiari contententi le ceneri di monaci buddisti.

La struttura più iconica del complesso è la torre alta 15 metri: Bao Thap Luc Do Dai Sen (La Stupa Preziosa); la struttura è costituita da 11 livelli, ognuno dei quali ha 6 nicchie con all’interno una statua raffigurante il Buddha Amitabha, e in cima un pinnacolo ornamentale caratterizzato da 9 livelli a forma di fiore di loto. E' semplicemente splendida!


Tempio Quan Thanh

Tempio Quan Thanh, Hanoi

Il tempio di Quan Thanh si trova non lontano dalla Pagoda Tran Quoc e fu costruito nei primi anni in cui l’imperatore Ly Thai To spostò la capitale da Hoa Lu (a Ninh Binh) a Thang Long (l’attuale Hanoi) nel 1010. Nel 1823, il re Minh Mang cambiò il nome del tempio in Tran Vu Quan, ma fu solo nel 1842 che fu ribattezzato al Tempio di Quan Thanh.

Il tempio è dedicato a Huyen Thien Tran Vu - il dio che protegge il Nord aiutando gli abitanti a scacciare via gli spiriti maligni e i demoni. Il tempio ha una bellissima facciata con tre porte in pietra e un campanile e di fronte all'ingresso ci sono quattro pilastri decorati con intagli che rappresentano fenici, tigri e altri animali simbolici della cultura vietnamita. All'interno c'è un grande patio con un laghetto ornamentale e pesci intagliati nella pietra.Nel tempio si trova la statua di Huyen Thien Tran Vu, riconosciuta Tesoro Nazionale nel 2016 per il suo valore storico. La statua è un'opera d'arte unica, che segna la tecnica di fusione del bronzo e il talento degli antichi artigiani vietnamiti.

L’ingresso al tempio costa 10.000 VND (circa 38 cent) a testa e ti consiglio di farci un salto: è davvero splendido e totalmente differente dai tempi che abbiamo citato fin’ora. E’ anche un’ottima tappa per riposarsi qualche minuto su una panchina all’ombra degli splendidi alberi del piccolo parco del tempio - fra l’altro abitato da dolcissimi scoiattolini - o per usare il bagno.

Palazzo Presidenziale di Hanoi

Palazzo Presidenziale di Hanoi

Se speri di vedere da vicino il Palazzo Presidenziale di Hanoi, allora mi dispiace ma devo infrangere i tuoi sogni, così come si sono infranti i miei. Ero particolarmente affascinata da questo splendido ed elegante palazzo giallo in stile coloniale francese e l’avevo inserito nel mio itinerario ma, una volta lì, ci hanno impedito di avvicinarci.

L’intera zona infatti, del Palazzo Presidenziale e degli altri edifici politici, è circondata da militari e ne è proibito l’accesso. L’unico scorcio che sono riuscita ad avere del Palazzo è da centinaia di metri di distanza!


Mausoleo di Ho Chi Minh e Pagoda ad Una Sola Colonna

Mausoleo di Ho Chi Minh, Hanoi
Mausoleo di Ho Chi Minh, Hanoi

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è un complesso immenso che comprende la tomba monumentale, l’abitazione, ed il Museo dedicato a Ho Chi Minh.

Brevissimo cenno storico nel caso non sapessi chi è Ho Chi Minh e per capire meglio l’importanza della sua figura per il paese: è stato un rivoluzionario e uomo politico vietnamita, fondatore del partito comunista e quindi del Viet-minh (Lega per l'indipendenza del Vietnam), nel 1945 proclamò l'indipendenza del Vietnam e guidò la guerra contro i francesi. Presidente del Vietnam del Nord fino alla morte, sostenne l'azione del Viet-cong contro il governo di Saigon appoggiato dagli USA, durante la Guerra del Vietnam.

Mausoleo di Ho Chi Minh, Hanoi

Per questo, il Mausoleo è un vero e proprio luogo sacro per tutti i vietnamiti, in quanto Ho Chi Minh è considerato il liberatore della patria dal colonialismo.

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è caratterizzato da dimensioni monumentali, austero e imponente, come riservato agli altri grandi leader del comunismo/socialismo (Lenin, Stalin e Mao) ed risale agli anni 1973-1975.

All’interno è conservato un sarcofago di vetro che ospita la salma imbalsamata di Ho Chi Minh, nonostante questo avesse espressamente richiesto di essere cremato.

All’esterno si trovano sempre tante guardie in uniforme bianca che regolano l’accesso dei visitatori e spesso possono essere visti marciare.

Museo di Ho Chi Minh, Hanoi
Museo di Ho Chi Minh

Il Mausoleo di Ho Chi Minh è aperto al pubblico solo al mattino, dalle 08:00 alle 11:00 ed è chiuso nei giorni di Lunedì e Venerdì; vi si può accedere gratuitamente ma bada bene, ci sono delle regole rigidissime per l’ingresso: è richiesto un abbigliamento adeguato (maglia a maniche lunghe e pantaloni/gonna lunghi) ed un atteggiamento rispettoso (bisogna parlare sottovoce, non si può masticare una cicca, non mettete le mani in tasca ecc..).

Situato nell’area meridionale del complesso si trova il Museo di Ho Chi Minh, che è una vera e propria esposizione dedicata alla vita del leader con varie foto d’epoca e documenti ufficiali della rivoluzione socialista.

Noi l’abbiamo saltato a piedi pari onestamente, ma volendo si trova sempre qui.

Pagoda ad Una Sola Colonna, Hanoi
Pagoda ad Una Sola Colonna

All’interno del complesso si trova anche Chua Mot Cot, la famosa Pagoda ad Una Sola Colonna, che si trova tra il Mausoleo e il Museo. Per cui sappi che, se la vuoi visitare, l’ingresso e le modalità di visita sono le stesse che per il Mausoleo.

La Pagoda ad Una Sola Colonna è caratterizzata da una struttura in legno che poggia su un'unica colonna di pietra a rappresentare un fiore di loto, simbolo di purezza, che emerge da un mare di tristezza.

La Pagoda ad Una Sola Colonna fu eretta nel 1049 per volere dell'imperatore Ly Thai Tong, in segno di gratitudine alla Dea della Misericordia che gli apparve in sogno seduta su un fiore di loto tendendogli un figlio maschio: quando il sogno si avverò, l'imperatore fece edificare la Pagoda ad Una Sola Colonna. La Pagoda è minuscola e se vuoi ti puoi facciare all’ingresso e dare un’occhiata all’interno gratuitamente, ma ricordati di toglierti le scarpe!



Cittadella imperiale di Thăng Long

Cittadella imperiale di Thăng Long, Hanoi

La Cittadella Imperiale di Thang Long è uno dei siti più importanti di Hanoi e dal 2010 è stato inserita fra i Patrimoni Mondiali dell’Unesco.

La Cittadella è stata il centro del potere politico per tredici secoli: fu costruita sui resti di una fortezza cinese risalente al VII secolo, su un terreno recuperato dal delta del fiume Rosso. Nel 1010 infatti, salì al trono Ly Thai To, fondatore della dinastia Ly (1010-1225), che spostò la capitale da Hoa Lu a Thang Long, attuale Hanoi, e denominò il neo-costituito regno Dai Viet (“Il Grande Viet”). La Cittadella imperiale rimase la sede della corte reale vietnamita fino a quando la capitale fu trasferita a Hué nel 1810.

La maggior parte degli edifici risale però ad una storia più recente in quanto, dopo l’abbandono del palazzo reale, questo cadde in rovina finchè i francesi, nel 1896, demolirono molte strutture della Cittadella e ne utilizzarono gli spazi costruendone di nuovi da sfruttare come postazione militare durante il periodo coloniale. Risparmiarono però la Torre della Bandiera di Hanoi, la porta Doan Mon, che segna l’ingresso sud del palazzo reale, i gradini del Palazzo Kinh Thiên e il Palazzo della Principessa.

All’interno del complesso si trova anche il Bunker D67: una war room sotterranea dove i comandanti militari presero decisioni chiave nella guerra del Vietnam. Fu costruita nel 1965 da ingegneri militari vietnamiti che scavarono una rete nascosta di bunker sotto il sito della Cittadella.

La Cittadella è visitabile pagando un biglietto di 30.000 VND a testa (circa 1,15 €) e considera circa un paio d’ore per visitarla tutta… è molto grande!


Tempio della Letteratura

Tempio della Letteratura, Hanoi

Il Tempio della Letteratura è un altro sito imperdibile ad Hanoi: fu realizzato nel 1070 dall’Imperatore Ly Thanh Tong in onore di Confucio e fu la sede della prima Università del Vietnam, dal 1076. Inizialmente era riservata ai figli delle famiglie nobili, ma a partire dal 1442 l’università venne aperta a studenti di ogni classe sociale che provenivano da ogni parte del Paese per imparare i principi del Confucianesimo, oltre ai classici della letteratura e poesia.

Dal 1884, per volere dell’Imperatore Le Thanh Tong, i nominativi e le date di nascita dei migliori studenti furono scolpiti su stele di pietra che sono tutt’ora visibili.

Il complesso è caratterizzato dal Padiglione di Khue Van, risalente al 1802, ed un bacino artificiale denominato il “Pozzo della Chiarezza Divina”.

Il Tempio è visitabile tutti i giorni dalle 08:00 alle 17:00 pagando un biglietto di 30.000 VND (circa 1,15 €) e considera circa 30-50 min per il giro completo.


Prigione di Hoa Lo

La Prigione di Hoa Lo è anche tristemente nota come Hanoi Hilton, ed è stato un carcere utilizzato durante il periodo coloniale Francese e, successivamente, durante la Guerra del Vietnam. Fu costruita dai francesi alla fine del XIX secolo e chiamata Maison Centrale, ma negli anni a seguire la struttura venne ampliata più volte, fino a raggiungere circa 2,000 persone nel 1954.

A causa delle condizioni di prigionia estreme e le torture che infliggevano gli ufficiali nord-vietnamiti, la Prigione di Hoa Lo era una delle più temute: in Vietnamita il termine “Hoa Lo” significa “Buco dell’Inferno” o “Fornace Ardente”.. per farti capire che posticino doveva essere.

La prigione fu utilizzata inizialmente per incarcerare membri della popolazione locale che si opponevano all’occupazione francese e poi, durante la Guerra del Vietnam, per i prigionieri politici e prigionieri di guerra (principalmente piloti americani, che la denominarono ironicamente Hanoi Hilton).

Ciò che puoi visitare della Prigione è solo una parte di quella che era Hoa La, in quanto fu parzialmente demolita negli anni ’90. La visita include oggetti e testimonianze storiche e il tour di alcune aree del complesso per capire condizioni disumane a cui erano sottoposti i detenuti. Noi avevamo intenzione di visitarla ma alla fine Enri ha cambiato idea all’ultimo minuto e non è voluto andare, per cui l’abbiamo vista solo esternamente: un bel palazzo giallo nel solito stile coloniale francese. L’ingresso costa i soliti 30.000 VND (circa 1,15 €).


Chùa Quán Sứ

Pagoda Quan Su, Hanoi

La Pagoda Quan Su, è un antico tempio sacro di Hanoi, risalente alla metà del XIV secolo durante la dinastia Tran. Inizialmente veniva usato come luogo di accoglienza per gli ambasciatori stranieri in visita alla capitale imperiale di Thang Long: il nome "Quan Su" significa "Casa degli inviati", da qui il nome di Pagoda degli Ambasciaori.

Nel 1934 fu fondato il ramo settentrionale dell'Associazione Buddista Vietnamita con sede a Quan Su Pagoda, che è tutt’oggi un tempio attivo e il centro ufficiale del buddismo ad Hanoi.

E’ la dimora di Sede di una dozzina di monaci e monache buddisti e costituisce una vera e propria oasi di pace e tranquillità nella frenetica Hanoi. Puoi visitarla gratuitamente.. noi abbiamo assistito a una funzione religiosa! L’importante è togliersi le scarpe prima di entrare.


Hanoi Train Street

Hanoi Train Street

La Hanoi Train Street è uno dei luoghi turistici più famosi e gettonati di Hanoi: la secolare ferrovia, costruita dai colonialisti francesi nel 1902, attraversa il cuore del Quartiere Vecchio.

Quella che era la vita quotidiana per i residenti del distretto, negli ultimi anni è diventata una delle attrazioni turistiche più iconiche della città: vedere sfrecciare il treno a un palmo dal naso!

Ebbene sì, puoi davvero bere un caffé vietnamita o sorseggiare una birra mentre osservi passare il treno a qualche decina di centrimetri da te.

La Hanoi Train Street è infatti una stradina nascosta nel Quartiere Vecchio in cui, la ferrovia, altro non è che il cortile interno di piccole casette storiche.

Anche se il treno attraversa gran parte della città, la Hanoi Train Street (clicca qui per aprire il punto esatto su maps) viene definita solo come una parte lunga circa 100 metri.

I binari di questra strada sono oramai affollatti di localini e piccoli cafè che offrono bevande e anche cucina locale che puoi gustare sui classici tavolini e seggioline pieghevoli mentre aspetti il treno passare.

Orari dei treni nella Hanoi Train Street
Orari dei treni nella Hanoi Train Street

Fino a pochi mesi fa la Hanoi Street Train era stata chiusa per motivi di sicurezza, ma ora è stata riaperta, nonostante all’entrata ci siano delle guardie che ti proibiscono l’accesso. Non demordere, una volta lì troverai sicuramente i proprietari dei piccoli cafè che ti invitano a seguirli e a ordinare qualcosa nel loro locale: seguili, acquista qualcosa e esci sulla Train Street per scattare qualche fotografia incredibile e attendere il passaggio del treno.

Se ti stai chiedendo a che ora passa il treno per poterlo ammirare sfrecciare fra gli edifici colorati, eccoci giunti alla questione spinosa. In realtà gli orari del treno sono molto variabili e poco affidabili.

Ufficialmente il treno passa:

- da Lunedì a Venerdì: 19:00, 19:45, 20:30 e 22:00

- Sabato e Domenica: 6:00; 9:00; 11:20; 15:20; 17:30; 18:00; 19:00; 19:45; 20:30; 21:00 e 23:00

In realtà noi abbiamo assistito il passare del treno alle 15:20 di un pomeriggio infra-settimanale, con grande incredulità di Enrico che era molto scettico. Fortunatamente ho insistito per fidarmi di ciò che dicevano i proprietari del piccolo cafè dove c’eravamo fermati noi e siamo riusciti ad assistere allo spettacolo che, secondo noi, vale davvero la pena! Comunque qui sopra trovi la tabella degli orari che ho trovato affissa sulla strada.. non so se sia veritiera ma effettivamente alle 15:20 fra settimana è passato.. nel caso tu voglia provare, poi fammi sapere!

Hanoi Train Street
Hanoi Train Street

E con la Hanoi Train Street concludiamo la lista di quelle che secondo me sono le cose assolutamente da fare e vedere ad Hanoi e quello che alla fine è stato il nostro itinerario di 2 giorni nella capitale Vietnamita.

Questa città affascinante e magica che ci ha rapito il cuore dal primo istante: non posso che consigliarti di visitarla, immergendoti nella cultura e nella storia di questo paese. Fra l’altro Hanoi è un’ottima base per esplorare la zona nord del Vietnam con escursioni da 1 o più giorni.. vediamole insieme!

Escursioni e gite da 2 o più giorni da fare partendo da Hanoi:

Di tutte queste parliamo approfonditamente in singoli articoli, insieme alle altre tappe del notro viaggio in Vietnam:

Non perderti l’itinerario intero del nostro viaggio in Vietnam e LEGGI ANCHE: Itinerario di 2 settimane in Vietnam da Nord a Sud del paese, più l’alternativa da 3 settimane 

Se ancora non sei convinto che il Vietnam sia la meta perfetta per il tuo prossimo viaggio, allora lascia che ti dia almeno 10 motivi per cui il Vietnam è sicuramente la scelta giusta! LEGGI ANCHE: 10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile

Se invece ti ho già convinto, dai un’occhiata alla mia -non tanto mini- guida su come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam e LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse,

Mi raccomando: continua a seguirmi per non perdere i prossimi aggiornamenti e le altre tappe del nostro itinerario in Vietnam.. ti consiglio di iscriverti alla newsletter in modo da ricevere tutte le novità!

Nel frattempo però sono disponibile per qualsiasi informazione e chiarire qualsiasi dubbio. Scrivimi una mail o nei commenti qui sotto e non dimenticarti di lasciare un like e un commento se il post ti è piaciuto o ti è stato utile!


có một chuyến đi tốt - buon viaggio in Vietnamita

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page