top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse

Tanto sognato, atteso e studiato… dopo mesi di programmazione e conto alla rovescia, il nostro viaggio in Vietnam è finalmente arrivato ed è stato nettamente al di sopra di ogni nostra aspettativa.

Train Street, Hanoi
Train Street, Hanoi

Devo ammettere che l’organizzazione di questo viaggio mi ha messa un po’ alla prova, non tanto per l’organizzazione in sè, ma quanto al fatto che ci sono talmente tanti luoghi meravigliosi da vedere che non riuscivo a decidere cosa includere o meno nel nostro itinerario e continuavo a cambiare programma nel tentativo di fare/vedere quanto più possibile.

Al di là di questo, il Vietnam è un paese che si presta benissimo all’organizzazione fai da te del viaggio: spostarsi con i mezzi pubblici è semplicissimo e fattibile anche all’ultimo momento, per quel che riguarda gli alloggi c’è una grande disponibilità e sono sempre molto economici e il popolo vietnamita è estremamente accogliente e disponibili ad aiutarti o consigliarti in qualsiasi momento. Volendo, puoi tranquillamente partire del Vietnam con in tasca solo i biglietti aerei e decidere tutto sul momento senza aver alcun tipo di problema.. per una questione puramente di tempistiche - organizzare il viaggio e gli spostamenti, secondo me, ti permette infatti di risparmiare e perdere tempo - io ti consiglio di fare una buona programmazione che ti permetta però una certa libertà nel cambiare eventualmente programma anche all’ultimo, banalmente anche in relazione al meteo: noi abbiamo dovuto cambiare il nostro itinerario il giorno prima a causa di un tifone.

Se ancora non ti ho convinto che il Vietnam è la meta che cercavi per il tuo prossimo viaggio allora LEGGI ANCHE: 10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile

Detto questo, ora ti accompagnerò passo passo nella pianificazione di un perfetto viaggio in Vietnam e condividerò con te tutte le informazioni utili e i consigli che ho raccolto durante la progettazione e durante il viaggio in sè e per sè.

Se vuoi andare in Vietnam ma non sai da dove iniziare a organizzare, se temi di non farcela da solo e stai cercando qualcuno che ti guidi.. allora sei capitato nel posto giusto!

Sei pronto? Iniziamo!



10 passi per organizzare il tuo viaggio in Vietnam

1. Fai attenzione al budget!

Prima di iniziare parliamo di budget.. è risaputo che il Vietnam sia una metà economica, ma quanto lo è davvero?

Bhè, diciamo che lo è abbastanza.. volendo è possibile esplorare questo paese spendendo relativamente poco, senza farsi mancare nulla! Noi abbiamo fatto tutto quello che volevamo fare senza privarci di nulla e siamo comunque riusciti a rientrare nel nostro budget! Se ormai hai imparato a conoscermi saprai che il mio motto è: spendi poco e viaggia di più. Preferisco sempre di gran lunga risparmiare sui trasporti e l’alloggio ma godermi a pieno il luogo! In questo il Vietnam aiuta parecchio! Ma diamo un’occhiata più da vicino a cosa intendo!

Per intenderci: noi siamo stati in Vietnam esattamente 14 giorni pieni + 2 di viaggio e 14 notti, e in totale abbiamo speso 1750 € a testa e considera che dentro ho inserito tutto: autostrada per l’areoporto e parcheggio a Malpensa, voli e trasporti, alloggi, cibo, escursioni e attività e l’assicurazione sanitaria.

Per farti un’idea dei prezzi A TESTA:

Volo da/per l’Italia ∓ 800 € a/r

Alloggi ∓ 140 € a testa in totale per 11 notti

Crociera ∓ 190 € a testa per 1 notte (inclusi tutti i pasti)

Trasporti :

  • Grab e Taxi ∓ 60 € totali a testa

  • Autobus ∓ 85 € totali a testa

  • Voli interni ∓ 90 € a testa per 2 voli

  • Noleggio motorino ∓ 5 € per una giornata

Attività: molte gratuite, quelle a pagamento dai 3 ai 10€ l’una in media

Extra es: Lezione di cucina 36 € - Spa di lusso (3 ore e mezza) 40 €

Pasti ∓ 130 € totali a testa in 2 settimane - colazione ∓ 2-4 €, pranzo al volo ∓ 2-4 €, cena ∓ 6-10 €

Restando in tema di soldi e di budget..

... tieni in considerazione la valuta, il cambio e le modalità di pagamento quando sarai in Vietnam!

La valuta ufficiale in vigore in Vietnam è il Dong Vietnamita.

1 € = 26.000 VND ufficialmente, ma con il cambio alla fine puoi considerare che 25.000 corrispondono a 1 €, il che rende anche abbastanza semplice una conversione rapida mentale in cui 100.000 VND corrispondono a 4 €.

Il pagamento con carta è spesso possibile, soprattutto nelle citta maggiori come Hanoi e Ho Chi Minh City, ma nei mercati, nei paesi più piccoli e in alcuni hotel spesso accettano solo contanti, per cui sempre meglio averne una buona disponibilità alla mano.

Per quel che riguarda Euro o Dollari, i primi è abbastanza difficile che vengano accettati, mentre il Dollaro Americano bene o male è accettato ovunque, ma conviene sempre utilizzare il Dong.

Reperire il Dong Vietnamita prima della partenza è pressochè impossibile ma per comodità, se ti dà più sicurezza, puoi fare un po’ di scorta di Dollari Americani che in caso di bisogno puoi utilizzare. Per il cambio in Dong una volta là noi abbiamo sempre utilizzato gli Euro senza alcun tipo di problema.

Consigli utili:

  • come al solito ti sconsiglio di cambiare denaro in aeroporto: se proprio ti serve per il taxi allora cambia il minimo indispensabile, è super sconveniente;

  • in ogni paese e città troverai numerosi sportelli per prelevare contante o negozi, banche o cambi più o meno autorizzati.. da nessuna parte abbiamo avuto difficoltà nel trovare qualcuno che ci cambiasse gli Euro che avevamo con noi;

  • alcuni hotel, ristoranti, spesso nei mercati e nei paesi più piccoli non hanno il pagamento con carta di credito ma accettano solo i contanti.. il contante è quindi fondamentale;

  • noi avevamo portato 300€ a testa ed è stato sufficiente, considerando che gli hotel li abbiamo pagati praticamente tutti con la carta, idem alcuni pasti e attività extra, comunque meglio verificare le modalità di pagamento prima della partenza in modo da organizzarti a dovere;

  • porta comunque una carta di credito nel caso tu debba prelevare: trovai gli sportelli automatici (ATM) ovunque e accettano i principali circuiti (Mastercard, Visa, Maestro, etc) ma ricorda di aver attivato l’opzione “MONDO” sulla carta prima di partire per poter prelevare contanti all’estero;

  • nei mercati e in molti negozi, prima di acquistare qualsiasi cosa, CONTRATTA!! : riuscirai ad accaparrarti qualsiasi cosa tu voglia acquistare a circa la metà del prezzo originale - questo vale per tutte le città vietnamite tranne per la capitale Hanoi, l’unico posto dove effettivamente nessuno era disposto a scendere a compromessi riguardo al prezzo.


2. Verifica se necessiti del visto d’ingresso per entrare in Vietnam

Per i cittadini Italiani non è necessario alcun visto d’ingresso per soggiorni singoli della durata massima di 45 giorni: dal 15 Agosto 2023 infatti è stata ripristinata l’esenzione dal visto per soggiorni brevi, per i cittadini di alcuni Paesi, tra cui l’Italia.

E’ invece possibile ottenere online un visto ad ingresso singolo o multiplo per turismo ("e-visa"), per i soggiorni fino a 90 giorni sulla piattaforma https://immigration.gov.vn

Per i cittadini italiani quindi, per entrare in Vietnam l’unico rquisito necessario è quindi un passaporto con almeno 6 mesi di validità residua.

Per sicurezza o in caso tu non abbia un passaporto italiano, ti consiglio sempre ci verificare la docuentazione necessaria per l'ingresso in un paese straniero, in questo caso il Vietnam. A questo mi è sempre utilissima l’agenzia iVisa.com: inserito il paese d'origine e quello di destinazione e in un secondo vi verrà fuori l'elenco aggiornato della documentazione necessaria.

Se fosse necessario qualche documento, allora potrai anche appoggiarti ad iVisa.com che. sioccupa online di fornire visti per l’ingresso a paesi di tutto il mondo, ma anche moduli di dichiarazione sanitaria, documenti dell'ambasciata, foto del passaporto, rinnovi del passaporto, carte turistiche e altri documenti di viaggio). Il sito è sicuro e protetto, il servizio veloce ed efficiente, e il team è esperto e reperibile 24 ore su 24 per qualsiasi necessità. Cliccate qui per accedere direttamente alla pagina per richiedere visti e documenti di viaggio.

3. Scegli il periodo migliore per organizzare il tuo viaggio in Vietnam

Eccoci, questo punto è forse il più ostico dell’organizzazione di un viaggio in Vietnam. E’ praticamente impossibile trovare il momento perfetto perchè, a causa della sua forma allungata, il Vietnam ha un’incredibile differenza climatica fra nord e sud.. per cui se vuoi organizzare un viaggio da nord a sud del paese è davvero dura.

Partiamo dal presupposto che:

  • Vietnam del nord: il nord è generalmente più caldo, la temperatura aumenta soprattutto a Luglio e Agosto, i mesi della stagione delle piogge. L’estate non è quindi il periodo migliore per viaggiare nel nord del Paese, mentre da Novembre a Marzo si riduce la probabilità di precipitazioni, anche se le temperature sono leggermente più basse. In linea di massima quindi, il periodo migliore per un viaggio a nord del Vietnam è quello che va da Ottobre ad Aprile, e qui mi sento di confermare. Tieni però conto che a Sapa in inverno, soprattutto a Gennaio e Febbraio, fa molto freddo.

  • Vietnam centrale: la stagione delle piogge al centro non corrisponde con quella nel nord: la maggior parte delle precipitazioni nel centro cade tra Settembre e Dicembre - e anche qui confermo. Al di là della pioggia, il vero problema è che la parte centrale del paese è soggetta anche a tifoni e uragani, che si verificano più frequentemente tra Agosto e Novembre. Il momento migliore per viaggiare verso il centro del paese va quindi dai mesi di Febbraio a Luglio con temperature comprese fra i 25 e 34 gradi e la probabilità di pioggia è minima.

  • Vietnam del sud: la stagione delle piogge nel sud del paese va da Maggio a Ottobre, ma rispetto al resto del Vietnam, qui le piogge non sono così intense, mentre le temperature sono abbastanza costanti. Il periodo migliore per visitare il sud del paese è qundi da Dicembre ad Aprile.

Quando andare in Vietnam

Il periodo migliore per un viaggio in Vietnam che interessi l’interno paese, facendo una media delle varie condizioni climatiche, allora è compreso fra Febbraio e Aprile, mentre se fate un tour che comprenda solo il nord e il sud, evitando il centro, il periodo si estende anche con i mesi da Novembre a Gennaio.

Diciamo che in generale non esiste un momento sbagliato per visitare il Vietnam: qualsiasi sia il periodo dell’anno che sceglierai troverai una zona sicuramente dove il clima è perfetto, al resto ci si va dietro e noi ne siamo la testimonianza puntuale.

Noi abbiamo fatto un viaggio che copriva l’intero paese nelle ultime due settimane di Settebre.. per questioni di lavoro non potevamo fare diversamente: fondamentalmente non il periodo ideale per nessuna parte del Vietnam. Eppure siamo praticamente sempre stati molto fortunati: abbiamo beccato qualche sporadico acquazzone di una ventina di minuti, ma che ci ha sempre disturbato poco o niente, e un solo giorno di pioggia intensa quando eravamo nella zona centrale, fra Da Nang e Hoi An. Qui abbiamo rischiato abbastanza, nel senso che a Da Nang c’è stato un tifone che ha fatto abbastanza danni, ma in quel momento noi eravamo ad Hoi An e a parte tanta pioggia non ci siamo accorti di nulla: ne abbiamo approfittato per qualche ora di spa, una lezione di creazione delle lanterne e una di cucina.

Ciò che ci ha più disturbati sono sicuramente state le temperature e l’umidità assurda che toglieva il fiato.. ma siamo sopravvissuti!

Sfortunatamente erano proprio i giorni che dovevamo dedicare alle Cham Islands ma abbiamo dovuto cambiare itinerario per non rischiare problemi in mare.

In definitiva: prediligi i mesi da Novembre ad Aprile, se per necessità sei vincolato ad altri periodo stai tranquillo che ti godrai comunque il viaggio e che indipendentemente da tutto, andrà alla grande!

Fuso Orario

Il Vietnam è sul fuso orario UTC +7, il che significa che è 6 ore avanti rispetto all’Italia mentre quando è in vigore l’ora legale (in estate) la differenza è di sole 5 ore.


4. Trova un volo comodo e conveniente (possibilmente anche economico) per raggiungere il Vietnam

Voli per il Vietnam

Memori dei prezzi folli dell’anno scorso per andare a Bali, quest’anno ci siamo mossi con maggior anticipo e abbiamo iniziato a cercare i voli a Marzo.

La nostra ricerca, come sempre, è partita da Skyscanner con cui abbiamo vagliato tutte le opzioni possibili, confrontando compagnie aeree, aeroporti di partenza, date e orari e infine ovviamente i prezzi da tutte le piattaforme possibili.

Hamed International Airport - Doha
Hamed International Airport - Doha

Pianificare i voli è stato un po’ più complesso del solito in quanto la nostra ricerca era multi-tratta, ovvero il nostro obbiettivo era quello di arrivare a nord (ad Hanoi) e ripartire da sud (a Ho Chi Minh City) o viceversa, ma fortunatamente Skyscanner permette questo tipo di valutazione.

Alla fine abbiamo scelto di volare con Qatar Airways da Milano Malpensa: era l’opzione più conveniente da tutti i punti di vista. Fra l’altro con Qatar Airways avevamo anche già recentemente volato per andare in Tanzania a Marzo, e c’eravamo trovati benissimo, oltre al fatto che l’areoporto di Doha è spettacolare, per cui eravamo molto felici di tornarci.

Qatar Airways per il Vietnam

Per quel che riguarda invece il sito da cui abbiamo prenotato, secondo Skyscanner l’offerta migliore era tramite booking.com. Per la prima volta quindi, abbiamo provato a prenotare un’aereo su booking.com e devo dire che è andato tutto liscio come l’olio: il codice della prenotazione che ci hanno fornito funzionava perfettamente sul sito ufficiale di Qatar Airways, da cui sono riuscita a fare il check-in online, a modificare i nostri posti a sedere e a scegliere i pasti da consumare a bordo.

Il volo ci è costato esattamente 793€ a testa con un bagaglio da stiva da 25kg incluso.

andata: SAB 16/09 MPX 9:40 - DOH 16:25, DOM 17/09 DOH 2:20 - HAN 13:45

ritorno: SAB 01/10 SGN 19:30 - DOH 23:15, DOM 02/10 DOH 1:20 - MPX 7:00

Scalo di lunga durata nell’areoporto di Doha

Come avrai forse notato, all’andata il nostro scalo a Doha era di lunga durata: circa 10 ore. Se anche a te dovesse capitare, non preoccuparti, anzi.. può rivelarsi un’ottima occasione per fare un giretto in centro a Doha.

Con uno salo di lunga durata puoi infatti uscire dall’areoporto (ovviamente senza dover ritirare i tuoi bagagli) senza necessità di avere un particolare visto e fare un salto in città.

Io ero molto curiosa di visitare Doha e soprattutto non avevo per niente voglia di rimanere in areoporto 10 ore mentre Enri era un po’ più titubante in quanto temeva di perdere l’aereo successivo e non tornare in tempo. Abbiamo quindi trovato un buon compromesso e ci siamo affidati a uno dei Transit Tours organizzati da Qatar Airways: si tratta di escursione organizzate dalla compagnia di bandiera che ti permettono di visitare la città durante gli scali di lunga durata in totale sicurezza. Ci si sposta a bordo di un bus con guida a bordo e si occupano loro di garantire che tu sia di nuovo in areoporto in tempo per il tuo volo.

Ci sono vari tour fra cui scegliere, noi abbiamo optato per un tour di Doha spendendo 99 QAR (25€) a testa, della durata di 3 ore.

Il tour che abbiamo scelto noi include una breve sosta al Museo delle Arti Islamiche, passaggio sulla Corniche, un breve tour del Katara Cultural Village e poi un giro al Souq Waqif. In realtà ci sono anche altre opzioni, fra cui un tour del deserto ecc.. dipende da che budget avete e dalla durata dello scalo.

Noi abbiamo prenotato direttamente sul posto in areoporto al banco informazioni, prima dell’uscita dall’areoporto!

Siamo rimasti molto contenti dell’esperienza: abbiamo visto abbastanza, in maniera comoda e soprattutto “fresca” - nel bus fortunatamente c’era l’aria condizionata perchè fuori c’erano tipo 45°C e il caldo era davvero intollerabile.

In definitiva penso sia un buon modo per farsi un’idea di com’è Doha a un buon prezzo e in tutta comodità! Se avete uno scalo lungo vi consiglio di fare quest’esperienza!

Doha - Qatar
Doha - Qatar

Parcheggio auto a Milano Malpensa

Se avete bisogno di prenotare il parcheggio in aeroporto a Malpensa vi consiglio l’ECO Parking, che è quello a cui ci affidiamo sempre noi quando partiamo da qua: ci siamo sempre trovati benissimo. Il parcheggio si trova a 5 minuti di navetta dall’aeroporto di Malpensa. I prezzi sono sempre molto convenienti, e il servizio navetta è sempre rapido ed efficiente! Noi per 15 giorni abbiamo speso 45€!


5. Stipula una buona assicurazione viaggio prima di partire per il Vietnam e fai attenzione a questi consigli

Sconto 15% Heymondo

Per viaggiare in Vietnam meglio stipulare un’assicurazione sanitaria che copra spese mediche ed un eventuale rimpatrio aereo sanitario.

Se cerchi una buona assicurazione sanitaria, facile e veloce da fare, ma soprattutto che abbia un buon rapporto qualità-prezzo allora ti consiglio Heymondo Assicurazioni Viaggio. In pochissimi minuti puoi calcolare il tuo preventivo personalizzato inserendo alcuni semplici dati nel form e ottenere la tua polizza in un attimo a prezzi eccellenti!

L'assicurazione viaggio Heymondo ti offre una tutela completa dal punto di vista sanitario, Coronavirus incluso: copre spese mediche e ospedaliere, anticipo spese di prima necessità, operazioni di salvataggio e la possibilità di tornare a casa in anticipo de necessario. Io aggiungo semp're anche la copertura per il bagaglio smarrito o danneggiato, risarcendo una cifra pari al valore degli oggetti mancanti. La copertura in questo caso arriva fino a 1000-1500€ in base alla polizza scelta.

Esistono varie pollizze: Tranquillità, Top e Premium e puoi fare un rapido paragone fra cosa offre ciascuna e la differenza di prezzo!

Fra l’altro, io adoro la loro app: è comodissima e ti permette di avere sempre a portata di mano tutti i tuoi documenti e di contattare il servizio clienti per qualsiasi emergenza in tempo reale!

Ricapitolando.. se ancora ti stai chiedendo perchè dovresti scegliere di affidarti a Heymondo:

- SCONTO DEL 15% per i miei lettori ma SOLO fino al 30 Giugno: accedendo a questo link Let Her Go x Heymondo avrai uno sconto sulla tua prossima polizza;

- Nessun anticipo per spese mediche onerose. L'assicurato non deve sborsare soldi in anticipo: si tratta infatti di un'assicurazione di viaggio diretta che - in casi come gli USA - copre spese mediche fino a 10.000.000€;

- Annullamento franchigia: è una delle poche assicurazioni di viaggio internazionale che prevede questo servizio. Basta selezionare la relativa opzione e, con un piccolo sovrapprezzo, sara fatto!

Per il Vietnam ho scelto la polizza Top con annullamento della franchigia e ho speso 99€ sper me e per Enri! Che aspetti? Corri a fare la tua assicurazione viaggio e parti tranquillo e senza pensieri!

Assicurazione Viaggi Heymondo

Per quel che riguarda la situazione sanitaria in Vietnam, come in quasi tutti i paesi dell’Asia è sconsigliato bere l’acqua del rubinetto, mangiare cibi (compresa frutta e verdura) crudi e bere bevande con ghiaccio.

Noi questa volta siamo stati un po’ avventati forse e per lavarci i denti abbiamo sempre utilizzato l’acqua corrente del rubinetto, abbiamo fatto poca -quasi nessuna- attenzione al ghiaccio nelle bevande e abbiamo mangiato tantisima frutta e verdura cruda, anche nei peggio posti per strada. Sinceramente non abbiamo avuto alcun problema, anche se come al solito abbiamo fatto una buona prevenzione con fermenti lattici, per cui mi sento di consgiliare prudenza ma senza troppe limitazioni.

Per quel che riguarda le vaccinazioni, non c’è nulla di obbligatorio ma come al solito per i paesi asiatici, sono consigliate A e B oltre che il tifo. Prima di partire sempre meglio fare una visita all’ambulatorio vaccinazioni internazionali presso la tua AUSL di competenza per valutare insieme ai medici quali vaccini fare o meno. L’appuntamento è gratuito e pagherai solo i vaccini che farai (che comunque hanno costi contenuti).

In caso dovessi avere qualsiasi problema durante il viaggio, qui i contatti dell’Ambasciata d'Italia in Vietnam che si trova ad Hanoi:

9, Le Phung Hieu Street – Hanoi

Tel: (+84-24) 38256256 – 38256246

Cel di emergenza (per le ore notturne, il fine settimana e le festività): 0903430950


6. Pianifica i tuoi spostamenti in Vietnam

Rimanendo in tema di trasporti, ora che abbiamo affrontato la questione di come arrivare in Vietnam, vediamo come muoverci all’interno del paese.

Una delle cose belle del Vietnam è che spostarsi è davvero semplice ed economico e ci sono tantissime possibilità, dagli aerei ai treni o i famosi autobus notturni. Questi ultimi sono davvero un’istituzione in Vietnam: non puoi fare un viaggio in questo paese senza provare un autobus notturno, è una vera e propria esperienza da fare!

Noi abbiamo provato praticamente tutti i mezzi possibili a parte il treno, per cui vediamoli insieme!

  • Voli interni al paese

Se hai già dato un’occhiata alla geografia del Vietnam avrai notato che si tratta di un paese estremamente lungo e stretto per cui le distanze da coprire sono spesso molto ampie. In alcuni casi queste distanze sono così ampie che con un autobus ci vorrebbero 12-14 ore per percorrerle per cui, per risparmiare tempo e fatica, ti conviene valutare se ti convenga optare per dei voli interni.

Ci sono varie compagnie aereo vietnamite che offrono varie tratte interne al paese a ottimi prezzi, e a orari comodi:

Voli interni in Vietnam

Noi ne abbiamo provate due (Bamboo e Vietravel Airlines) e con entrambe ci siamo trovati molto bene e non abbiamo avuto problemi. In entrambi i casi abbiamo prenotato tramite Skyscanner.

Abbiamo utilizzato Vietravel per coprire la tratta Da Nang - Ho Chi Minh City (36€ a testa), mentre Bamboo per fare Hanoi - Hue (51,5€ a testa).

Ovviamente ci sono dei pro e contro nel fare la scelta di usare un volo invece che l’autobus: il volo può essere un po’ più costoso e comunque ora che arrivate-volate-uscite perdete comunque delle ore ma nella maggior parte dei casi il risparmio in termini di tempo è comunque di almeno la metà del tempo, il viaggio è nettamente più comodo e a volte non così più caro rispetto all’autobus.

Ovviamente va tutto valutato caso per caso ma grazie alle tante compagnie aeree le opzioni sono tantissime.

  • Sleeping bus e luxury van

Come accennato poco fa, gli autobus notturni sono una vera e propria esperienza tipica da fare in Vietnam: consentono di coprire lunghe distanze durante la notte muovendosi mentre si dorme e spesso sono molto economici… tutto dipende dal tipo di bus scelto.

Solitamente ci sono due tipo di sleeping bus:

  • quelli con i sedili reclinabili

  • quelli con vere e proprie cuccette

Sleeping Bus Vietnam

I primi sono grandi pullman al cui interno ci sono solitamente 3 file di poltrona-letti con sedile reclinabile, spazio per i piedi, tavolino e portabottiglie. Sul bus non si può salire con le scarpe, che dovrai lasciare in un sacchetto che ti viene consegnato prima di salire, e devi lasciare i bagagli nel vano sotto il bus. Solitamente viene anche offerto un piccolo cuscino e una copertina. Tendenzialmente questi sono i più econmici e, a dispetto di quello che uno potrebbe pensare, per esperienza sono più comodi di quelli con le vere e proprie cuccette.

Questi ultimi infatti hanno solo due file di cuccette disposte a castello, in cui si ha a disposizione una vera cuccetta con tanto di tenda oscurante, un lettino con cuscino e coperta e anche uno schermo LCD. Fortunatamente abbiamo viaggiato solo una volta in questo tipo di bus perchè è stato un inferno: si sentivano tantissimo le frenate dell’autista e le buche o i dossi sull’asfalto, il materassino era durissimo e abbiamo dovuto tenere le valigie dentro la cuccetta!

In definitiva, se dovessi consigliarti ti direi di scegliere il primo sia per qualità di viaggio che per prezzo. Se ti stai chiedendo dove trovare questi bus e dove prenotarli allora la risposta è sul sito 12go asia: qui trovi tantissime possibilità e prezzi fra cui scegliere.

Luxury Van in Vietnam

Sempre meglio prenotare online in quanto i prezzi sono sempre inferiori rispetto alla prenotazione diretta negli uffici delle stazioni dell’autobus ecc (te lo dico perchè abbiamo provato entrambe le esperienze); tieni solo a mente che a volte la conferma della corsa arriva via email dopo qualche ora o anche un giorno, per cui se vuoi prenotare qualcosa sul momento allora meglio rivolgersi a punti vendita fisici.

Su questo sito troverai anche altri mezzi di trasporto fra cui scegliere, come i treni o i luxury van: questi ultimi sono dei van “di lusso” che possono ospitare massimo una decina di persone e che percorrono distanze più brevi rispetto agli sleeping bus ma sono altrettanto comodi e consentono di viaggiare di giorno da una città all’altra.

Noi ad esempio abbiamo utilizzato lo sleeping bus per raggiungere Sapa da Ninh Binh, mentre con un luxury van abbiamo raggiunto Can Tho da Ho Chi Minh City oppure Ninh Binh da Ha Long.

  • Grab App

Per gli spostamenti da e per l’aeroporto ma anche all’interno delle varie città ci siamo sempre affidati a taxi e driver trovati sull’app Grab. E’ una specie di Uber asiatico che si occupa di delivery ma anche di trasporti sia in scooter che in auto.

Lo avevamo già provato durante il nostro viaggio a Bali e ci aveva letteralmente svoltato la vacanza: comodissimo, semplicissimo da utilizzare e super conveniente!

Si imposta luogo di partenza e di destinazione, e in pochi minuti il driver arriva sul posto: passando tramite l’app ovviamente i driver sono tutti seri e affidabili, non esiste il rischio di venire truffati o aver problemi in quanto è tutto tracciato. Inoltre i prezzi delle corse sono esplicitati al momento dell’inserimento delle posizioni per cui se accetti di prenotare la corsa il prezzo è stabilito e non può più variare. Solitamente i prezzi sono decisamente molto più convenienti rispetto ai taxi che troverete per strada o che vi proporranno negli hotel.

Questa volta ho provato a inserire la carta di credito come pagamento predefinito e devo dire che ci siamo trovati molto meglio rispetto che a Bali senza dover pagare ogni volta in contanti.

Secondo me scaricare l’app di Grab è un requisito fondamentale per viaggiare in questi paesi asiatici!

  • Noleggiare un motorino

Noleggiare un motorino in Vietnam

Anche in Vietnam, come a Bali, in qualche occasione abbiamo noleggiato il motorino per poterci muovere in libertà ed esplorare in autonomia alcune zone.

Lo abbiamo fatto a Ninh Binh e anche a Hue: in entrambi i casi le strutture in cui alloggiavamo disponevano dei motorini direttamente in loco che abbiamo avuto con circa 5€ per l’intera giornata compresi i caschi.

La questione della patente internazionale o vietnamita è molto spinosa e ti confesso che io tutt’ora non ne sono arrivata a capo… lascia che ti spieghi: su molti siti e blog ho letto che per guidare in Vietnam serve la patente vietnamita e che quella internazionale non è riconosciuta. Su Viaggiare Sicuri c’è scritto che quella internazionale è valida solo in caso di visti superiori ai 90 giorni. In altrettanti blog e sulla Lonely Planet Vietnam edizione aggiornata al 2023 (che sai essere il mio Santo Graal dei viaggi) c’è scritto che si può guidare con la patente internazionale.

A questo punto, per non sapere nè leggere nè scrivere noi abbiamo organizzato il viaggio considerando di NON noleggiare il motorino, anche se la patente internazionale di Enri l’avevo comunque messa nello zaino.

Noleggiare un motorino in Vietnam

Una volta là abbiamo visto miriadi di turisti sfrecciare sui motorini e altrettanti noleggi, per cui alla fine ci siamo decisi a provare, fidandoci del fatto che sembrava davvero la norma e quindi consentito dalla legge. Tutt’ora non so dirti se si possa ufficialmente o meno fare, sta di fatto che tutti lo fanno, noi pure e non abbiamo avuto nessun problema.

Il traffico, escludendo le grandi città come Hanoi e Ho Chi Minh City, è nettamente più vivibile rispetto a Bali e nel nostro caso, a Hue e Ninh Binh, ci siamo trovati benissimo e in nessuna difficoltà.

Ricapitolando:

  • meglio avere la patente internazionale a scanso di equivoci;

  • la benzina costa pochissimo, circa 1€ al litro;

  • la circolazione è a destra;

  • il casco è obbligatorio;

  • escludendo Hanoi e HCM city, il traffico è affrontabile e abbastanza tranquillo.

PATENTE INTERNAZIONALE

La patente internazionale può essere di due tipi:

  • il modello “Convenzione di Ginevra 1949” che ha validità di 1 anno;

  • il modello “Convenzione di Vienna 1968” che ha validità di 3 anni.

Noi abbiamo la seconda ed è quella che abbiamo utilizzato sia a Bali che in Vietnam; per sapere quale delle due è richiesta nel paese in cui andrai è sempre meglio controllare sul sito www.viaggiaresicuri.it nella sezione viabilità.

Per ottenere la patente internazionale puoi rivolgerti sia alla motorizzazione della tua città, e in questo caso i tempi si aggirano fra i 30-40 giorni con una spesa di circa 35€, oppure all’ACI, che velocizzerà parecchio le pratiche e in circa 2 settimane con 80€ avrai la patente in mano.

Per fare la richiesta per la patente internazionale è sufficiente portare la tua patente e due fototessere convalidate con il timbro del tuo comune di residenza.


7. Prenota gli alloggi lungo il tuo viaggio da nord a sud in Vietnam

Durante il nostro viaggio in Vietnam abbiamo, come sempre, esplorato tantissime zone e città e quindi anche alloggi: tendenzialmente la prenotazione è sempre stata secondo il criterio per cui “meglio spendere poco per fare di più”, tenendo sempre un’occhio sulla qualità e l’igiene. Come già visto prima, abbiamo speso poco meno di 140€ a testa in 11 notti (1 l’abbiamo trascorsa in crociera e una sullo sleeping bus) e in media abbiamo sempre speso poco per stanze di media qualità… volendo era possibile alloggiare in posti molto più lussuosi (ovviamente spendendo di più) ma anche risparmiare ulteriormente. Solo in un caso ci siamo un po’ viziati scegliendo qualcosa di sopra la media ma per la particolarità dell’alloggio e della zona, per il resto tutti gli alloggi bene o male si equivalevano per cui per noi non valeva la pena spendere di più.

L’unico requisito minimo da verificare secondo me, nel momento in cui prenoti gli alloggi, è l’aria condizionata: credimi, la notte il caldo e l’umidità possono davvero metterti a dura prova e senza aria condizionata o deumidificatore può diventare complesso riuscire a dormire. In più, tieni a mente che tutte le strutture sono molto disponibili nel tenere i bagagli sia prima del check-in che dopo il check-out per tutto il tempo che desideri.

Vediamoli tutti nel dettaglio:

Il Classic Street Hotel si trova sull'antica via Hàng Bè di Hanoi, nel pieno dell’Old Quarter, a 5 minuti a piedi dal Lago Hoan Kiem. La posizione è eccellente, perfetta per girare la città a piedi e per uscire la sera (in 5 minuti si arriva alla Hanoi Beer Street e al mercato notturno).

L’hotel è confortevole, pulito e ben tenuto, abbastanza moderno e con richiami vietnamiti nell’arredamento. Staff gentilissimo e disponibile, ovviamente c’è la connessione WiFi gratuita, e la colazione inclusa tipica era abbondante e deliziosa.. una delle migliori che abbiamo fatto nel viaggio! Nel bagno c’erano a disposizione asciugamani e prodotti omaggio, e l’hotel offre anche una spa a pagamento e un banco escursioni. Decisamente consigliato, ottimo rapporto qualita prezzo!

Rispetto al precedente, il Classic Holiday è stato inferiore: si trova a poca distanza dal Classic Street Hotel, per cui la posizione è sempre ottima, ma è un filo più caro e meno curato. Le stanze sono più piccoline e un po’ trasandate, e anche la colazione poteva essere un filo più curata. Anche qui, nel bagno c’erano a disposizione asciugamani e prodotti omaggio, e volendo puoi usufruire della spa a pagamento e del banco escursioni. Nel complesso comunque fattibile, anche se a quel prezzo si può trovare di meglio!

Trang An Lamia Bungalow

Il Trang An Lamia Bungalow è indubbiamente la perla fra gli alloggi che abbiamo provato in questo viaggio: semplicemente spettacolare, tranquillo e decisamente wow!

Questo è l’unica notte per cui mi sono concessa di sforare dal nostro budget giornaliero, perchè ne valeva davvero la pena. Si tratta di una struttura immersa nel verde delle campagne di Trang An, un paesino fuori Ninh Binh e vicino a Tam Coc. La struttura dispone di una decina di sistemazioni indipendenti, tutte diverse fra loro e tutte incredibili!

Io ho scelto il Bungalow Deluxe con vista montagna: il bungalow in bamboo disponeva di una splendida vasca privata con una vista incredibile, un letto tondo particolarissimo e il bagno esterno. Ci siamo letteralmente innamorati di questo posto.

Trang An Lamia Bungalow

La struttura è a conduzione familiare e la coppia che lo gestisce è meravigliosa e disponibile: si sono occupati di prenotarci lo sleeping bus per Sapa e il taxi per la stazione degli autobus il giorno successivo al nostro pernottamento e ci hanno messo a disposizione il bagno per fare una doccia e sistemarci dopo la giornata passata a esplorare la zona.

Fra l’altro hanno anche a disposizione alcuni motorini che noleggiano, dato che il posto si trova un po’ fuori dal centro.. ma non preoccuparti, in loco c’è anche un delizioso ristorante con una cucina locale semplicemente divina, se la sera non hai voglia di uscire!

Che dire.. se visiti la zona di Tam Coc e Trang An, nei pressi di Ninh Binh, non puoi non soggiornare qui!!

Nana Homestay & Villa, Hue
Nana Homestay & Villa, Hue

A Hue abbiamo trascorso due notti alla Nana Homestay & Villa, una struttura carina e molto accogliente a conduzione familiare, con uno staff gentile e disponibile.

Le camere sono spaziose e pulite, nulla di pretenzioso ma offrono tutto ciò di cui si possa aver bisogno: asciugamani, prodotti per il bagno, phon, aria condizionata, wifi gratuito.. mentre la colazione è forse un po’ carente, molto casalinga e senza opportunità di scelta: caffè vietnamita, pane e uova. Il giardino interno alla villa, su cui dava la nostra camera, era davvero meraviglioso e orientale.

Il Nana Homestay offre anche la possibilità di noleggiare il motorino, che per esplorare Hue e i suoi dintorni in libertà e autonomia è fondamentale: noi abbiamo speso poco meno di 5€ per la giornata.

In definitiva, se cerchi un alloggio a Hue economico ma senza troppe pretese, il Nana Homestay & Villa è un’ottima scelta.

Qui alla Phong Phu Villa Hoi An abbiamo trascorso due notti anche se non consecutive: in teoria, la notte di mezzo delle tre trascorse a Hoi An dovevamo alloggiare a Cham Island, a pochi kilometri dalla costa, ma a causa di un tifone abbiamo dovuto annullare e restare sulla terra ferma, ma purtroppo questa struttura era già piena.

Ad ogni modo, abbiamo quindi dormito qui due notti e in due camere diverse, entrambe molto spaziose, con un arredamento in legno moderno, caldo e accogliente, pulite e con un bagno ben attezzato; ovviamente wifi gratuito e una buona colazione con scelta di un piatto più o meno tipico dal menù disponibile.

Lo staff è stato estremamente gentile e disponibile, anche qui è tutto a conduzione familiare, e tramite loro abbiamo organizzato il trasporto a My Son a un ottimo prezzo.

La posizione è secondo me ottima, a circa 7-8 minuti a piedi dalla Città Antica di Hoi An, il che permette un ottimo rapporto qualità prezzo! Decisamente consigliata!

Hoi An TNT Villa, Hoi An

Rispetto alla struttura precedente, la Hoi An TNT Villa è più vicina alla Città Antica e un po’ più costosa in proporzione ai diversi servizi che offre. La Villa ha una splendida piscina di cui usufruire gratuitamente e una splendida e comodissima vasca in camera, che fra l’altro è molto spaziosa e pulita.

Le uniche note negative che ti segnalo sono la colazione, che non mi è piaciuta per niente e aveva poche opzioni vegetariane, e lo staff alla reception che è stato un po’ insistente e mi ha messa a disagio in un paio di occasioni con ripetute domande sui nostri programmi.. per carità, non fraintendermi, sono stati molto disponibili e gentili, ma forse un po’ troppo ecco!

Da qui potrete usufruire della stessa convenzione per il trasporto verso My Son di cui vi ho accennato prima e che vedremo meglio quando parleremo del complesso di templi nel dettaglio.

Se cerchi quindi una struttura di livello un po’ più alto, allora opta per la Hoi An TNT Villa.

Nicecy Boutique Hotel, Ho Chi Minh City

Questo boutique hotel si trova in un’ottima posizione nel Distretto I di Ho Chi Minh City, a poca distanza dal mercato Ben Thanh e da altri punti d’interesse; la reception è favolosa, ma diciamo che non rispecchia il resto della struttura sviluppata in un palazzo di 10 piani. La camera piccolina, pulita ma parecchio trascurata, idem il bagno: diciamo che a questo prezzo si può trovare di meglio. Anche la colazione decisamente migliorabile, con cibo passabile e davvero nessuna opzione vegetariana.

Lo staff è molto gentile e non ha avuto alcun problema a tenerci le valigie anche durante la nostra notte trascorsa a Can Tho: in teoria dovevamo fare una notte fuori e poi rifare il check-in qui al Nicecy Boutique Hotel, ma per un problema all’aria condizionata ci hanno spostato nella loro struttura sorella a pochi metri di distanza, il The Hotel Nicecy.

Quindi, diciamo che a questo prezzo forse si trova di meglio, ma comunque ottima posizione e relativamente economico!

The Hotel Nicecy, Ho Chi Minh City

Teoricamente di classe inferiore rispeto alla sua struttura sorella, in realtà The Hotel Nicecy è nettamente più bello, nuovo e curato. A pochi passi l’una dall’altra, questa struttura è moderna, funzionale e molto carina.

Non era previsto che soggiornassimo qui, ma siamo stati trasferiti dopo una problematica alla camera che avevamo prenotato al Nicecy Boutique e devo dire che ne siamo stati parecchio felici.

Prezzo un filo più alto e senza colazione inclusa, ma di pari passo con la qualità della struttura. Posizione sempre eccellente, e staff disoponibile e gentilissimo.

Dei due consiglio decisamente questo qui!

Questa piccola struttura a Can Tho ha un’enorme potenziale, ma come spesso accade in Vietnam, è molto trascurata. Attenzione perchè ci sono due sedi 1 e 2, noi abbiamo soggiornato nella 2 ed era un pochettino distante dalla zona nevralgica e più turistica di Ben Ninh Kieu, raggiungibile in circa 15 minuti a piedi.

Le stanze sono immense e molto carine solo, appunto, un po’ trascurate: con un po’ più di cura e amore sarebbe un vero gioiellino. L’entrata si trova all’interno di una lavanderia, un po’ bizzarro, me sinceramente per il tempo che ci abbiamo trascorso quasi non ce ne siamo nemmeno accorti. La camera ha un costo bassissimo, che tutto sommato vale la pena!


8. Pianifica cosa mettere in valigia per un viaggio in Vietnam

Fare la valigia per questo viaggio è stato relativamente semplice e veloce.. ci sono solo un paio di consigli che ti voglio dare!

Duffel Base Camp North Face - Large
  • Scegli una buona valigia: per quanto riguarda il bagaglio da stiva io generalmente consiglio sempre un borsone rispetto alla valigia trolley, essendo più maneggevole e comodo in viaggi che prevedono tanti spostamenti fai da te come in questo caso. Nello specifico noi utilizziamo il Duffel Base Camp Large da 91 litri, che secondo me si presta perfettamente a viaggi che vanno da 2 a 4 settimane. Le opzioni per questo tipo di borsone sono varie, troverete anche la versione M da 71 litri (140€) o anche alcune più spaziose. Il borsone è spaziosissimo, impermeabile, ’ideale per frequenti spostamenti grazie agli spallacci imbottiti che permettono di portarlo come zaino, e soprattutto puoi riempirlo con 10kg come con 20kg che comunque non si deforma. Viaggiando con Qatar Airways avevamo 25kg a testa di bagaglio da stiva: all’andata eravamo sui 12kg a testa, mentre al ritorno sui 20kg - come al solito abbiamo preso tantissime cose là!

Duffel Base Camp North Face - Large
  • Monitora la posizione delle tue valigie in qualsiasi momento: con l’AirTag di Apple, un dispositivo grande come una moneta da inserire dentro la valigia e da collegare con l’app Dov’è sull’Iphone, potrai tracciare in tempo reale la tua valigia in qualunque punto del mondo. Il prezzo di un AirTag è di 28€ e puoi comodamente inserirlo in un portachiavi agganciandolo all’interno del borsone;

  • Scegli un buon bagaglio a mano: per l’aereo, i vari trekking, girare in città o le gite di 1-2 giorni, ti serve un buono zaino e il Borealis Classic - North Face è sicuramente il miglior investimento che tu possa fare. Comodo, leggero, super tattico grazie alle mille tasche e ai porta-borracce esterni (fondamentali in paesi così umidi e caldi), grazie alla sua capienza di 29 litri riesce sempre a contenere di tutto e lo puoi riutilizzare anche per viaggi di 3-4 giorni dove non hai il bagaglio da stiva;

  • Porta un marsupio o una piccola borsa per girare la sera e in città: il marsupio Fjällräven Kånken per me è stata la svolta in questo senso, tant’è che ora l’ha preso anche Enri. Estremamente comodo, spazioso e mi permette di girare nei posti più affollati senza timore che mi possano rubare qualcosa perchè riesco sempre averlo comodamente sott'occhio!

  • Regala al tuo passaporto una buona custodia: ricordati che in questo momento storico avere un passaporto è una fortuna e un lusso per cui è fondamentale conservarlo e trattarlo bene. Per noi ho scelto un modello acquistato su Amazon piuttosto economico ma compatto, con elastico per chiuderlo e dotato anche di porta-carte, porta-sim e ovviamente disponibile in tantissimi colori.. senza dubbio uno dei miei migliori acquisti, Enri conferma! Lo trovi qui : portapassaporto;

  • Munisciti di un buon cuscino da viaggio: per questi voli infiniti, meglio avere un tuo cuscino (quelli degli aerei sono pietosi) che ti permetta di riposare decentemente in aereo e quindi di non arrivare a destinazione in coma e con il collo rotto. Dopo un'attenta e minuziosa selezione valutando forma e materiale, ma soprattutto le misure - ovviamente mi serviva qualcosa che occupi poco spazio nello zaino - ho scelto il cuscino da viaggio in Masswish in memory foam. Ottimo prezzo, comodissimo e soprattutto si comprime molto bene e riponendolo nel suo sacchettino porta via davvero poco spazio.. per cui te lo consiglio senza ombra di dubbio;

  • Contribuisci a limitare l’inquinamegnto con bottiglie di plastica che, in Vietnam come in molti paesi dell’Asia, è una vera e propria piaga: porta con te una borraccia in acciaio da riempire. Noi utilizziamo il modello in acciaio termico da 1l della Sparrow: sia io che Enrico ne abbiamo una e di tutte le varie marche e tipi che abbiamo provato questa è indubbiamente la migliore;

  • Ricordati la crema solare, in qualunque periodo dell’anno tu stia organizzando il tuo viaggio in Vietnam, è bene avere nello zaino un po’ di crema solare almeno da darti in viso e nelle spalle. Se hai in previsione anche una tappa al mare assicurati di scegliere sempre un prodotto che non contenga oxybenzone, responsabile dello sbiancamento dei coralli e danneggiamento delle barriere coralline e che sia quindi certificata REEF FRIENDLY. Io utilizzo la linea Aloha Care della Hawaiian Tropic nella versione corpo e viso, entrambe con SPF30;

  • Scegli scarpe comode e adatte a camminare tanto: noi abbiamo camminato in media 20 km al giorno! In ogni caso sempre meglio avere in valigia anche un pacchetto di cerotti Compeed che tornano sempre utili. Per l’escursione a Sapa io avevo portato appositamente delle scarpe da trekking: le mie amate Salomon X Ultra che non posso che consigliarti per il loro incredibile grip sul terreno e il gorotex che le rendono impermeabili, sono stata una vera salvezza nel fango delle risaie di Sapa. Queste sono scarpe leggere e che non occupano molto spazio come dei veri e propri scarponi da trekking, per cui se hai in programma un giro al nord prendile decisamente con te;

  • Tieni sempre nello zaino un impermeabile - come abbiamo già detto, soprattutto in alcuni periodi, il tempo è davvero mutevole, e non è così raro prendere l’acqua;

  • Porta un paio di occhiali da sole e un cappellino per sicurezza: nei giorni di sole picchia davvero tanto;

  • Organizza almeno un cambio di vestiti al giorno: il clima è umidissimo e caldo per cui prevedi di cambiarti più di una volta al giorno. Io ti consiglio una buona scorta di top/magliette, ovviamente mutande e calzettini in grande quantità anche se ovviamente puoi sempre contare sul lavare qualcosa magari a metà viaggio. In generale prediligi abiti chiari e in cotone, che sono più traspiranti e leggeri: evita tessuti sintetici che ti fanno sudare il doppio. Potrebbe servirti una felpa nella zona di Sapa (dipende in che periodo dell’anno vai), per il resto niente di pesante;

  • Prepara una bella scorta di farmaci per qualsiasi evenienza - questo punto lo approfondiamo tra poco.

Le prese di corrente sono di tipo A (americana a due poli), C (europea a due poli) e G (britannica a tre poli). In quella A e C funzionano le nostre classiche spine a due poli, ma in alcuni casi ci sono solo le G quindi meglio avere un adattatore Type G 230V-50Hz per sicurezza;

Kit di medicine

Una buona valigia per il Vietnam non può che includere una discreta scorta di medicinali per le prime necessità: personalmente dopo tanti viaggi di questo tipo e alcune esperienze poco piacevoli, ho la mia personale lista di essenziali:

Kit di sopravvivenza per il Vietnam
Kit di sopravvivenza per il Vietnam
  • Tachipirina 1000mg

  • Aspirina

  • Antistaminici

  • Cortisonici - di solito porto Deltacortene 25mg

  • Antibiotici ad ampio spettro - Amoxicillina in genere

  • Rifacol (disinfettante intestinale)

  • Antidiarroici e antinausea

  • Malox

  • Integratori di minerali - es: Polase : in questo viaggio il Polase mi ha davvero salvato la vita, ne ho prese 2-3 bustine ogni giorno per cercare di non svenire in mezzo alla strada a causa del caldo umido perenne!

  • Cerotti e disinfettante spray

Jungle Formula Molto Forte Spray

E’ inoltre fondamentale un ottimo repellente anti zanzara (controllate che contenga l’insetto-repellente DEET almeno al 50%), da usare soprattutto nelle zone di Ninh Binh e nel Delta del Mekong dove, a causa della grande presenza di fiumi e corsi d'acqua, ci sono parecchie zanzare. Io di solito utilizzo il Jungle Formula Molto Forte Spray, consigliato in aree ad alto rischio di malaria e di altre malattie trasmesse da insetti come la Dengue.

Inoltre, per questo tipo di viaggi, sempre meglio fare una profilassi con fermenti lattici prima di partire e per tutta la durata del soggiorno in modo da rafforzare l’intestino e prevenire disturbi intestinali - io utilizzo sempre Enterogermina Viaggi.


9. Scegli come gestire la tua connessione internet dal Vietnam

Traffico dati e connessione internet in Vietnam

Giunti a questo punto, una delle cose che ti può interessare sapere immagino sia se, una volta che sei giunto in Vietnam, c’è il mondo di poter navigare sul web, usare WhatsApp e soprattutto utilizzare GPS e Google Maps.

La risposta è sì, c’è il modo e sarai felice di sapere che è anche semplicissimo e soprattutto economico. Puoi scegliere fra due opzioni:

  • Acquistare una sim sul posto in uno dei tanti punti vendita - ne troverai ovunque, anche in areoporto: noi l’abbiamo presa appena atterrati ad Hanoi - il venditore, una volta fotocopiato il tuo passaporto, inserirà direttamente la scheda e sarà subito funzionante. Noi abbiamo acquistato un piano con l’operatore Viettel che ci garantiva connessione veloce 4G con dati illimitati per 30 giorni a 350.000 VND (13,5€) ma si trova anche a meno volendo;

  • Scegliere di creare una eSim direttamente dall’Italia ancor prima di partire, se il tuo smartophone è predisposto.


10. Scegli la tua perfetta guida di viaggio del Vietnam

Lonely Planet Vietnam in italiano, edizione 2023
Lonely Planet Vietnam in italiano, edizione 2023

Questa è una delle parti che più entusiasma di questo articolo perchè vado particolarmente fiera della mia Lonely Planet Vietnam.. sì lo so, intendo più del solito. Quando l’ho ricevuta, dopo una lunghissima attesa (ora vi spiego perchè) ero così entusiasma che ne ho parlato a chiunque, oltre che mostrarla come se fosse la mia bambina prediletta.

La Lonely Planet Vietnam italiana nella sua ultima versione risaliva al 2019 ed era quasi introvabile, ma comunque io volevo qualcosa di più recente e soprattutto post Covid, per cui ho fatto un tentativo cercando la versione in lingua inglese e ho notato che sarebbe uscita a Luglio 2023 aggiornatissima.. Ovviamente l’ho ordinata in pre-order e quando mi è arrivata a casa mi sono accorta che era l’edizione speciale per i 50 anni di Lonely Planet e dentro era completamente diversa dalle classiche Lonely Planet.. finalmente tanti colori, immagini a non finire e più consigli e spunti rispetto al solito elenco. Davvero spettacolare! Me la sono letta e riletta, ne vado troppo fiera e me ne sono letteralmente innamorata.

Sarai contento di sapere che il 3 Novembre è uscita ufficialmente la nuova versione 2023 anche in italiano - corri ad acquistarla, credimi.. non te ne pentirai : Lonely Planet Vietnam.

Succede sempre qualcosa di meraviglioso, Gianluca Gotto

Ultimo consiglio di questa mia non-tanto-mini guida per organizzare un viaggio in Vietnam: se non l’hai ancora fatto, leggi il libro di Gianluca Gotto “Succede sempre qualcosa di meravglioso”. Non si tratta di una guida ma di un romanzo ambientato a in Vietnam in cui il protagonista percorre il paese da nord a sud fra l’altro alla scoperta di alcuni dei principi cardine della spiritualità buddista.

Attraverso queste pagine è nata la mia curiosità verso questo paese di cui mi sono quindi un po’ innamorata ancora prima di metterci piede, oltre ad avermi fatto un bene incredibile all’anima. E’ un’ottima lettura pre-viaggio o addirittura da portare con te magari per passare il tempo in aeroporto o in volo!



Direi che ora hai tutte le informazioni che ti servono per organizzare un viaggio da sogno in questo meraviglioso paese che, sono sicura, ti farò innamorare nel momento esatto in cui scenderai dall'aereo.

Ora non ti resta che pianificare l'itinerario del tuo viaggio in Vietnam; qui sotto ti lascio uno spunto molto sintetico di quello che è stato il nostro:

Itinerario di 2 settimane in Vietnam da nord a Sud

Da qui in avanti inizieremo ad esplorare insieme ciascuna delle tappe di questo incredibile viaggio; per comodità te le suddivido in base alla zona:

- Vietnam del Nord : Hanoi - Cosa vedere ad Hanoi

- Vietnam del Nord : Ha Long - Crociera nella Baia di Halong

- Vietnam del Nord : Sapa - Sapa e l’estremo nord del Vietnam

- Vietnam del Nord : Ninh Binh - Cosa vedere a Ninh Binh

- Vietnam Centrale : Hue - Hue, l'antica città imperiale

- Vietnam Centrale : Da Nang e le Isole Cham - Al mare in Vietnam: Da Nang e le Isole Cham

- Vietnam Centrale : Hoi An - Cosa fare a Hoi An, la città delle lanterne

- Vietnam del Sud : Ho Chi Minh City - Alla scoperta di Ho Chi Minh City, la vecchia Saigon

- Vietnam del Sud : Delta del Mekong - Alla scoperta del Delta del Mekong

Dai un'occhiata anche al mio articolo con l'approfondimento sulla cucina vietnamita LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in Vietnam - i piatti tipici più deliziosi e i posti migliori dove assaggiarli

Se ancora non sei convinto che il Vietnam è la meta perfetta per il tuo prossimo viaggio allora lascia che ti elenchi almeno 10 motivi per cui questo paese è una destinazione straordinaria e di cui non ti pentirai LEGGI ANCHE: 10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile


 

Vuoi partire per il Vietnam ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale del paese da nord a sud!

Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 50 luoghi da visitare divisi per città

  • attrazioni e attività personalizzate in base alla mia esperienza

  • dove pernottare 

  • dove mangiare 

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

☞ iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com

 seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 

 

Per qualsiasi domanda, dubbio o approfondimento non esitare a contattarmi in privato o nei commenti.

Mi raccomando continua a seguirmi e non perderti i prossimi articoli.. il bello deve ancora arrivare! E non dimenticarti di lascare un like o un commento qui sotto se il post ti è piaciuto o ti è stato utile!


có một chuyến đi tốt - buon viaggio in Vietnamita


Post correlati

Mostra tutti

10 Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
Guest
May 30
Rated 5 out of 5 stars.

Complimenti tutto dettagliatissimo e utilissimo. Sto pianificando il viaggio in Vietnam con mia figlia a novembre e ho trovato tantissimi spunti e idee, oltre a suggerimenti pratici e interessanti.

Davvero bravissima, se avrò bisogno ti chiederò consigli.

Grazie Barbara


Like
Vanessa Valenti
Vanessa Valenti
Jun 01
Replying to

Grazie mille, mi fa super piacere!

Se hai bisogno, sono qui (:

Like

Guest
May 02
Rated 5 out of 5 stars.

Grazie mille, tante info utili, strutturati molto bene!! Siamo una famiglia con 2 ragazzi di 15 e 17 anni e andremo in vietnam a luglio. Unica domanda che ci e` rimasta: quali sono i treni notturni migliori? Ci servirebbe uno per tornare da Hue a Hanoi a fine viaggio.

Grazie mille ancora! Articolo molto utile!!

Like
Vanessa Valenti
Vanessa Valenti
May 02
Replying to