top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Alla scoperta del Delta del Mekong: Can Tho e il mercato galleggiante di Cai Rang

Il fiume Mekong

Il fiume Mekong è il più importante dell’Indocina, con una lunghezza di quasi 5000 km: nasce nell’Altopiano del Tibet e, dopo aver bagnato la capitale della Cambogia Phnom Penh, entra in Vietnam dove forma un largo e fertile delta prima di sfociare nel Mar Cinese Meridionale, a sud-ovest di Ho Chi Minh City.

Il Mekong rappresenta per milioni di persone una fonte di sostentamento oltre che una delle vie di comunicazione principali per muovere merci e persone da migliaia di anni. Quest’area è infatti stata la culla della civiltà khmer (si tratta dei cambogiani): sotto il regime dittatoriale di Pol Pot, la Cambogia cercò di riprendersi la regione, ma dovette rinunciarvi definitivamente al termine della guerra cambogiano-vietnamita del 1977-1991. Ad oggi sono poco più di un milione i khmer krom che abitano nel delta.


Delta del Mekong, Vietnam
Delta del Mekong a bordo di un sampan

Il Delta del Mekong

La regione del Delta del Mekong comprende un’area enorme e molto varia composta da intrecci di fiume e torrenti, giungle, mercati galleggianti e città poco battute dai turisti. Situata a sud-ovest del Vietnam, il Delta del Mekong è caratterizzato dalla diramazione del corso del fiume Mekong in nove enormi braccia sfocianti nel Mare Orientale: da qui il soprannome di “Drago a 9 Teste” con cui è noto il Delta.

Questo territorio costituisce una delle aree umide più importanti e biologicamente più ricche del pianeta, dove si coltiva la maggior parte del riso prodotto in Vietnam. Questa zona ospita inoltre migliaia di specie animali e vegetali, oltre che  Tra Su, la foresta di Melaleuca coperta da un manto sempre verde e Un Minh, una delle foreste di mangrovie più grandi al mondo. 

Mercato Gallegiante di Cai Rang, Can Tho
Mercato Gallegiante di Cai Rang

Le escursioni lungo il delta del Mekong sono un’opportunità unica per immergersi in uno stile di vita immutato da secoli: i locali si spostano a bordo delle tipiche sampan e le utilizzano per trasportare prodotti ai mercati galleggianti di Cai Rang, Ben Tre e Phung Hiep. Il territorio è infatti ricchissimo di acqua, col Mekong che si divide in tanti rami, collegati fra loro da una fitta rete di canali: qui si possono visitare diverse isole fluviali con villaggi e mercati tradizionali, navigare con le barche tipiche oppure con imbarcazioni più moderne, pedalare fra le risaie alla scoperta di pagode khmer e templi buddhisti, ma anche edifici coloniali francesi, così come riserve e parchi naturali.

Ma il Delta del Mekong è una zona tanto bella e affascinante quanto complicata da visitare: per questo viene spessa tralasciata dai viaggiatori, che frequentemente si trovano a chiedersi se valga la pena visitare questa parte di Vietnam. 

Questo è successo anche a noi durante l’organizzazione del nostro itinerario: se visitare o meno questa zona è stata a lungo uno dei nostri dubbi principali, a cui poi è seguito quello riguardante a cosa vedere e come muoversi in quest’area che presenta non poche problematiche logistiche e per cui serve quindi parecchio tempo. 

Noi ci siamo detti che preferivamo visitarne solo un pezzetto piuttosto che saltarlo del tutto: l’unico lato positivo è che il Delta del Mekong permette varie opzioni di vista/itinerari in base al tempo a disposizione - ma dopo ne parleremo meglio. Ci si può muovere in autonomia grazie ad una discreta (non mi sento di sbilanciarmi oltre) rete di collegamenti con autobus fra le maggiori città del delta ed Ho Chi Minh, la base perfetta da cui partire all’esplorazione del Delta del Mekong, oppure scegliere di partecipare ad un tour di uno o più giorni, senza doversi preoccupare dell’itinerario. Ma iniziamo a dare uno sguardo più approfondito del Delta. La città principale della zona del Delta del Mekong è Can Tho, dove si trovano alcune delle maggiori attrazioni, come il mercato galleggiante di Cai Rang, oltre ad edifici religiosi e civili, sia in stile tradizionale vietnamita che coloniale francese. In realtà le città del Delta sono tantissime e fra le più interessanti ci sono Chau Doc, My Tho, Vinh Long e Soc Trang, anche se in realtà è nelle campagne che risiede il vero spirito del Delta del Mekong.


Città e zone d’interesse nel Delta del Mekong

  • Can Tho:  come abbiamo appena detto, si tratta della principale e più grande città di questa regione, situata sulla confluenza dei fiumi Can Tho e Hau la città di Can Tho, da secoli è un centro commerciale di estrema importanza. Il suo mercato galleggiante (Cai Rang) è infatti una delle destinazioni principali della maggior parte dei tour nel Delta del Mekong. 

  • My Tho: costituisce la porta di accesso alla regione del Delta del Mekong, la città è infatti uno dei primi siti che si incontrano nella zona del Delta venendo da Ho Chi Minh City ed è anche una delle mete predilette dai tour in giornata che partono da quest’ultima. Questo perché gode di una posizione rilevante sul traffico e il commercio della zona, motivo per cui i francesi realizzarono qui la prima linea ferroviaria dell’Indocina: la tratta Saigon-My Tho. 

  • Ben Tre: situata a circa 100 km a sud di Ho Chi Minh City, è formata da tre isole principali e qui la popolazione si dedica prevalentemente alla coltivazione del riso e della pesca, ma la città è anche nota per le sue piantagioni di frutti tropicali come cocco, banane, frutti della passione e dragon fruit. Ma Ben Tre è anche nota per il suo mercato e per essere un buon punto di partenza per gli itinerari in sampan lungo gli affluenti del Mekong come fiume Ham Luong, uno dei principali del delta. Lungo il corso del fiume è possibile assistere a tecniche di lavorazione tradizionali come la cottura dei mattoni.

  • Vinh Long e il mercato galleggiante di Cai Be: l’omonima provincia di Vinh Long è formata da una grande isola delimitata da due fiumi e in vietnamita questo nome significa eterna fertilità.. non a caso, dati i numerosi frutteti e le enormi coltivazioni di riso della zona. Di solito si arriva a Vinh Long per visitare il mercato galleggiante di Cai Be, una versione più contenuta di quello di Cai Rang a Can Tho.

  • Foresta di Tra Su: situata nella provincia di An Giang, a 25 km da Chau Doc e vicinissima al confine con la Cambogia, si tratta di una riserva naturale di rara bellezza. La sua caratteristica è il perenne manto verde che ricopre questa foresta, anche nota come “sentiero verde” proprio grazie alle ninfee e ai giacinti che ricoprono la superficie dell’acqua. A causa della sua posizione nella parte più orientale del paese, questa è una tappa che pochi itinerari del Delta coprono: i tour più lunghi includono Tra Su nell’itinerario oppure quelli che portano dal Vietnam alla Cambogia. Il nostro itinerario di 3 settimane infatti ci portava proprio qui come ultima tappa del nostro itinerario vietnamita, prima di passare il confine verso la Cambogia. LEGGI ANCHE: Itinerario di 2 settimane in Vietnam da Nord a Sud del paese, più l’alternativa da 3 settimane

Ora che abbiamo fatto una breve panoramica sul Delta del Mekong, veniamo al primo step dell’organizzazione di questa parte del nostro viaggio e come inserire questa zona all’interno dell’itinerario.

Questa parte del viaggio è stata forse la più complessa per cui, a costo di dilungarmi e annoiarti, cercherò di essere più esaustiva possibile per quel che posso e ho potuto vedere di questa zona!


Il Delta del Mekong all’interno di un itinerario di 2 settimane in Vietnam

Come avrai capito, la zona del Delta del Mekong è ampissima, ricca di meraviglie da visitare ma non proprio semplicissima da visitare.. per questo motivo, questa parte - quella della creazione dell’itinerario - è forse la più complessa ma fondamentale.

Ci sono vari paesi da visitare, più o meno vicini a Ho Chi Minh City, per cui il punto di partenza è capire quanto tempo hai a disposizione e poi decidere se affidarti a escursioni guidate o esplorare la zona in autonomia.

Fare tutto in autonomia è complesso ma possibile e certamente molto più economico: io avevo chiesto qualche preventivo ad agenzie specializzate di cui ho sentito parlare molto bene (ad esempio Asiatica Travel) ma mi hanno chiesto cifre assurde e personalmente insostenibili. Guidati anche da questo, abbiamo scelto di muoverci da soli e di limitare la nostra esperienza a due giorni: più di così non riuscivamo a ritagliare, in termine di tempo, ed era il minimo che ci permettesse di visitare la regione un po’ più approfonditamente. 

Delta del Mekong
Delta del Mekong

Alla fine abbiamo deciso di concentrarci su Can Tho che è ottimamente collegata a Ho Chi Minh City (raggiungibile in autobus in 3-4 ore), esplorandola in giornata, trascorrendoci una notte e poi visitando il mercato di Cai Rang all’alba con un'escursione guidata di cui parleremo poi.

Avevamo idealmente pensato di fare tappa a Ben Tre e Cai Be nel tragitto per Can Tho, ma spostarsi con i mezzi pubblici non è così semplice e abbiamo sinceramente scelto di non complicarci troppo la vita. 

Un consiglio utile che ti do è quello di inserire la visita al Delta del Mekong all'interno del tuo soggiorno a Ho Chi Minh City: in questo modo puoi pensare di lasciare il grosso dei bagagli in hotel a HCM City e spostarti nel Delta con uno zainetto e muoverti più liberamente. Ne ho parlato meglio nel post relativo a HCM City, dacci un'occhiata LEGGI ANCHE: Alla scoperta di Ho Chi Minh City, la vecchia Saigon

Riassumendo il nostro itinerario nel Sud del Vietnam: 

Giorno 1 : Ho Chi Minh City

Giorno 2 : Can Tho

Giorno 3 : Can Tho e rientro a Ho Chi Minh City

Giorno 4: Ho Chi Minh City e rientro in Italia

A cose fatte posso dire che l’ideale è dedicare al Delta almeno 3 giorni, ma volendo è possibile vedere qualcosa anche in un solo giorno senza dormire fuori. Quel che è certo è che è una meta imperdibile e sensazionale che vi consiglio di non tagliare.

Vediamo meglio quali sono le possibilità:

- escursione in giornata da Ho Chi Minh City: se opti per quest’opzione significa che hai poco tempo a disposizione e che la tua scelta è guidata dal ragionamento che ho fatto anche io di “meglio poco che niente”.In giornata da Ho Chi Minh City meglio risparmiare tempo limitando gli spostamenti e restare sulle zone più vicine scegliendo località come Cai Be o Ben Tre.

- itinerario di 2 giorni: questa è l’opzione che abbiamo scelto noi e che permette di addentrarsi maggiormente nella zona del Delta. In questo caso le opzioni più gettonate sono:

  • Ho Chi Minh City – Ben Tre o Cai Be (notte in guest house) e visita mattutina ai mercati – Ho Chi Minh City

  • Ho Chi Minh City – Can Tho (notte in hotel o guest house) e visita mattutina al mercato di Cai Rang - Ho Chi Minh City

Noi abbiamo optato per la seconda e siamo stati piuttosto soddisfatti: è un itinerario facilmente organizzabile in autonomia e limitando quindi nettamente le spese.

- itinerario di 3 giorni: questa è l’opzione perfetta e forse più fattibile, che consente un’esperienza di qualità e approfondita. Anche qui gli scenari sono diversi:

  • Ho Chi Minh City – Cai Be – Can Tho – Ho Chi Minh City 

  • Ho Chi Minh City - Can Tho - Chau Doc – Ho Chi Minh City o prosecuzione del viaggio in Cambogia con trasferimento in barca fino a Phnom Penh.

L'itinerario di 2 giorni nel Mekong è oggettivamente fattibile solamente nell'ottica di un itinerario complessivo in Vietnam di almeno 3 settimane: se visiti il paese in solo 2 settimane è davvero poco realistico pensare di farcela. Per saperne di più in merito ti consiglio anche il post dedicato all'itinerario del nostor viaggio in Vietnam in 2 o 3 settimane.


Quando andare nel Delta del Mekong

La regione del Delta del Mekong, come tutto il Sud del paese, è caratterizzata da un clima di tipo tropicale monsonico, solo estremamente più umido. In linea di massima comunque, le stagioni sono sempre le solite due:

  • Novembre - Aprile: la stagione secca, con precipitazioni ridotte ai minimi termini;

  • Maggio - Ottobre: la stagione umida, con 15-20 giorni piovosi al mese e temporali frequenti.

Il periodo migliore per andare nel Delta del Mekong va quindi da Dicembre ad Aprile, così come per Ho Chi Minh City: in questi mesi, infatti, le temperature sono piacevoli e il caldo non raggiunge l’afa e i valori elevati del periodo estivo. 

Detto questo, come sempre per il Vietnam è possibile recarsi in città in qualsiasi periodo dell'anno: noi siamo andati a fine Settembre, in pieno periodo delle piogge e qui nel Delta abbiamo trovato un tempo splendido, sempre soleggiato e caldo. 

Per saperne di più in merito al clima vietnamita e a quando organizzare il tuo viaggio allora LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


Come raggiungere il Delta del Mekong

Come già accennato, il punto di partenza ideale per raggiungere il Delta del Mekong è la città di Ho Chi Minh: da qui partono quotidianamente autobus e minivan pubblici diretti alle maggiori località della zona ma anche tutti i tour organizzati.

La stazione di partenza è quella di Mien Tay, situata nella periferia occidentale di Ho Chi Minh, a una decina di chilometri dal centro storico: per raggiungere My Tho o Ben Tre, le due città più vicine servono 2 ore circa, mentre per arrivare a Can Tho servono circa 4-5 ore. Per le città più lontane (Chau Doc, Soc Trang, ecc.) spesso serve un cambio di bus, con tempi che si allungano ulteriormente.

Come al solito noi ci siamo affidati come sempre a 12go asia: abbiamo prenotato i nostri transfer su minivan qualche giorno prima spendendo:

  • 644.000 VND totali per 2 persone (circa 26€) all’andata - a cui aggiungere 47.000 VND (circa 1,75€) per il taxi che ci ha portati alla stazione dell’autobus;

  • 396.000 VND totali per 2 persone (circa 15€) al ritorno - a cui aggiungere 68.000 VND (circa 2,5€) per il taxi che ci ha portati alla stazione dell’autobus.

La nostra difficoltà principale è stata nelle tappe intermedie: ci sarebbe piaciuto visitare anche Cai Be e Ben Tre ma purtroppo i tragitti da queste a Can Tho erano piuttosto difficoltosi e abbiamo desistito. Una soluzione era utilizzare il taxi ma avrebbe fatto lievitare parecchio i costi.

Un’alternativa agli autobus è utilizzare l’aereo: a Can Tho c’è infatti un aeroporto internazionale (Trac Noc Airport) che rappresenta il principale scalo aeroportuale del Delta del Mekong, con collegamenti giornalieri da/per Hanoi, Ho Chi Minh City e Da Nang

In questo senso si può pensare di prendere un volo interno da Ho Chi Minh City oppure, nel caso del nostro itinerario, di volare qui direttamente da Da Nang e poi raggiungere HCM City in autobus. 

Per sapere di più in merito ai trasporti LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


Come muoversi nel Delta del Mekong

Prima di addentrarci in questa sezione è bene distinguere come muoversi nella regione del Delta - di città in città - da come muoversi all’interno delle varie città o nei loro pressi. 

Per quel che riguarda la regione in sé, ne abbiamo un po’ già parlato: l’ideale è utilizzare i mezzi pubblici (minivan o autobus) prenotabili sempre su 12go asia nella consapevolezza che da un punto all’altro può non essere agile né semplicissima l’organizzazione: sono ottimi i collegamenti da/per Ho Chi Minh City, ma all’interno del Delta la situazione si fa un po’ più ostica.. motivo per cui meglio avere un po’ di tempo in più.

Una soluzione alternativa può essere quella di utilizzare i taxi (prenotabili con il solito Grab, di cui abbiamo già ampiamente parlato nell’articolo dedicato all’organizzazione del viaggio in sé) ma a causa della lunghezza dei tragitti rischia di diventare impegnativo, economicamente parlando. Questa problematica viene ovviata nel caso tu decida di optare per un tour organizzato, che solitamente include i trasporti - in questo caso sarai libero dal pensiero di dover occuparti degli spostamenti ma a discapito della spesa. 

Delta del Mekong
Delta del Mekong a bordo di un Sampan

Per quel che riguarda gli spostamenti all’interno di città e dintorni, le opzioni sono sempre le stesse:

  • a piedi;

  • prenotare taxi tramite Grab;

  • noleggiare una bici o un motorino.

Noi abbiamo esplorato Can Tho a piedi, per i dintorni eravamo intenzionati a noleggiare un motorino e girarci un po’ le campagne in autonomia ma alla fine abbiamo desistito a causa della stanchezza.

Per quel che riguarda il noleggio del motorino e la guida in Vietnam ti rimando all’articolo specifico LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse

Il mezzo tipico del Delta del Mekong è il sampan, l’imbarcazione classica con cui i locali solcano il fiume e i suoi affluenti: non puoi visitare il Delta senza salire a bordo di una di queste barchette in legno. Che tu aderisca ad un tour/escursione organizzata o che decida di vivere quest’esperienza tramite un locale sul posto poco cambia.. l’importante è che tu lo faccia!


Can Tho

Situata sul fiume Hau, a circa 170 km da Ho Chi Minh City, Can Tho è una città con una popolazione di oltre un milione di abitanti. Considerata la “capitale” del Delta del Mekong, grazie alla sua posizione centrale 

Can Tho, Delta del Mekong

Denominata “La Capitale del Delta”, Can Tho è il principale centro amministrativo, economico e culturale del Delta del Mekong ed è spesso il punto di partenza per le escursioni lungo i numerosi canali che caratterizzano quest’area. Come già accennato, noi abbiamo deciso di concentrare in questa zona la nostra visita nel Delta, in quanto facilmente raggiungibile da HCM City.

Abbiamo dedicato il pomeriggio e la sera all’esplorazione della città e, dopo averci trascorso la notte, ci siamo alzati prestissimo per visitare il famoso mercato galleggiante Cai Rang all’alba. Questa è una delle attività più gettonato nel Delta del Mekong e per farla ci siamo affidati a un tour organizzato: in completa autonomia è un po’ complesso e comunque ci si deve affidare a un locale per l’affitto di una delle imbarcazioni tipiche chiamate sampan.Per spiegarti meglio: non abbiamo partecipato a un’escursione organizzata di quelle che da Ho Chi Minh City ti portano nel Delta per giorni occupandosi di alloggi, trasporti ecc.. abbiamo raggiunto Can Tho in autonomia, l’abbiamo esplorata da soli e l’alloggio l’abbiamo prenotato sempre noi. Semplicemente abbiamo prenotato una “visita guidata” con una guida locale che ci ha accompagnato nell’esplorazione del mercato e di altri punti d’interesse come la fabbrica di noodles e un villaggio tradizionale. Sai che sono una grande fan del “fare da sola” ma in alcuni casi affidarsi a guide locali è il miglior modo per addentrarsi nella cultura e nella vita locale dei posti che visitiamo e sfruttare al meglio tempo e risorse. In questo caso ho prenotato da casa, con qualche settimana di anticipo, seguendo il consiglio di una ragazza che aveva già provato l’esperienza. Tra poco ve ne parlerò più nel dettaglio, ma questo per dirvi che questa soluzione è un ottimo compromesso per visitare il Delta del Mekong. Vediamo ora cosa fare e cosa vedere a Can Tho, nel cuore del Delta del Mekong.. ma prima un breve accenno alla questione dell’alloggio!


Dove alloggiare a Can Tho

Dove alloggiare a Can Tho, Delta del Mekong

Per quel che riguarda l’alloggio a Can Tho, vi consiglio di optare per qualche struttura nella zona più turistica di Ben Ninh Kieu, per pura comodità se vi spostate a piedi. 

Noi abbiamo soggiornato nell’Emerald Boutique Stay 2 (esiste anche la numero 1, un filo più centrale) spendendo 18 €  in due persone per 1 notte. Sorvolando sulla location (al di sopra di una lavanderia), la struttura ha un’enorme potenziale, ma come spesso accade in Vietnam, è un po’ trascurata.  Eravamo in realtà a 15 minuti a piedi dalla zona più turistica ma a nemmeno 15 minuti a piedi di distanza, per cui totalmente fattibile.


Cosa fare e cosa vedere a Can Tho

Pagoda Pitu Khosa Rangsay (Chùa Viễn Quang)

Pagoda Pitu Khosa Rangsay, Can Tho

La Pagoda Pitu Khosa Rangsay è la più grande ed importante del Delta del Mekong: fu costruita nel 1948 per soddisfare le esigenze di apprendimento dei buddisti Khmer a Can Tho ed attrae, oltre che pellegrinanti da tutta la regione, anche i turisti che si recano qui per ammirarne la bellezza.

Il nome Pitu Khosa Rangsay significa Pagoda Posteriore per distinguerla dalla Pagoda Anteriore che a quel tempo esisteva su Hoa Binh Avenue. 

Questa Pagoda ha lo stile e l'architettura di una pagoda Khmer meridionale: l'esterno è unico, con un enorme e sinuoso drago ma anche altre immagini simboliche religiose. Il santuario si estende in altezza su 3 piani, tutti visitabili gratuitamente a patto che entri senza scarpe e ne rispetti la significatività e religiosità. Ti consiglio di salire fino in cima per ammirare il tetto meravigliosamente decorato. 


Tempio Munirensay 

Tempio Munirensay, Can Tho

Il tempio di Munirensay è un vero tesoro nascosto nel cuore di Can Tho, una tappa imperdibile qui in città. Si tratta di uno splendido tempio Khmer che, con la sua architettura unica, ricorda tantissimo il tempio di Angkor Wat in Cambogia: è davvero un piccolo pezzetto di Cambogia in Vietnam. Il tempio di Munirensay fu costruito nel 1948 a Can Tho, utilizzando principalmente bambù e paglia come materiali da costruzione. Sei anni dopo fu aggiunta una porta del tempio, basata sul design a tre torri ispirato al tempio di Angkor Wat in Cambogia. La sala principale del tempio fu costruita nel 1964 ed è quindi dopo molte fasi di rinnovamento e ristrutturazione che il tempio ha assunto l'aspetto grandioso e imponente che possiamo ammirare oggi.

Una delle particolarità del tempio sono i vari recinti della struttura, ciascuno con le proprie caratteristiche e scopi distintivi.


Raw Coffee

Raw Coffee, Can Tho

Il Raw Coffee è una vera chicca a Can Tho, un angolo di pace nel caos della città, che noi abbiamo scoperto un po’ per caso e che, pur trovandosi un po’ distante dal classico centro turistico, vale tutta la passeggiata fatta per raggiungerlo.

Si tratta di un cafè situato sulla sponda del fiume, in una zona un po’ fatiscente e poco turistica, all’interno di un edificio abbandonato e decadente. Mura grezze, muri abbattuti e spazi aperti, oltre che splendide terrazze offrono una splendida location dove gustare deliziosi tè ghiacciati e fare una pausa.

Noi abbiamo assaggiato un peach tea, un peach orange lynch tea e un passion yogurt da dividere, spendendo in totale 127.000 VND (circa 4,7€). Decisamente consigliato!



Mercato di Can Tho

Mercato di Can Tho 

Un’altra tappa da non perdere a Can Tho è il Cho Can Tho, ovvero il Mercato di Can Tho, che ti permetterà di immergerti nella vita locale della città; mi raccomando, non è da confondere né con il Cai Rang (il mercato galleggiante) né con il Mercato Notturno di Ninh Kieu Wharf. 

Il mercato di Can Tho è il classico mercato coperto dove trovare prodotti di artigianato locale, souvenir, e abiti tradizionali.

Questo mercato chiude nel tardo pomeriggio per cui meglio visitarlo la mattina!


Molo Ninh Kieu e il Ponte Pedonale Ninh Kieu

Il Molo Ninh Kieu è il centro nevralgico di Can Tho ed è il simbolo “giovane” della città. Da questo molo partono solitamente le imbarcazioni lungo il mercato galleggiante Cai Rang: è da qui che, se non avete organizzato un tour al mercato, potrai trovare tantissime barche su cui saltare su all’ultimo. Lungo il molo si trova un piccolo parchetto molto curato, con alberi e aiuole e tante panchine in cui riposare all’ombra per una tregua dal caldo umido di questa zona, sotto lo sguardo dell’imponente statua di Ho Chi Minh. La sera il molo prende vita e si illumina: ti consiglio una passeggiata fino al particolare ponte pedonale Cau di bo Ninh Kieu che, con i suoi due fiori di loto, è diventato uno dei simboli della città. 


Mercato notturno di Ninh Kieu 

Il mercato notturno di Ninh Kieu si trova di fronte al parchetto del molo, ad una sola strada di distanza dal mercato notturno di Tay Do (che vedremo tra un attimo). Questo mercato vende principalmente vestiti e scarpe a prezzi stracciati, tutta la merce viene prevalentemente dalla Cina. Non è particolarmente attraente ma è coloratissimo e affollato, una passeggiata tra le bancarelle è sicuramente piacevole e tipica.



Mercato notturno di Tay Do

Mercato notturno di Tay Do, Can Tho

Il mercato notturno di Tay Do, a pochi passi da quello di Ninh Kieu, è tutta un’altra storia in quanto vende cibo di strada: è infatti un ottimo posto dove recarsi per cena, in modo da mangiare cibo tipico a prezzi irrisori. 

E’ noto come il vecchio mercato, offre un’ampia varietà di piatti vietnamiti e occidentali, ma anche cibo e bevande thailandesi e giapponesi. L’unica nota che ti faccio è che io, da vegetariana, non ho trovato nulla di nulla da mangiare: era tutto a base di carne o pesce. Enri si è sbizzarrito parecchio, io invece ho dovuto aspettare di cenare più tardi con qualcosa preso al volo lungo la via del ritorno a casa.


Canton Assembly Hall

Canton Assembly Hall, Can Tho

Il Tempio Ong, noto anche come Canton Assembly Hall di Can Tho, è un luogo sacro nella regione del Delta del Mekong; eretto oltre 130 anni fa dalla comunità cinese, questo tempio era dedicato a Guan Gong, un famoso generale venerato come dio della lealtà e della rettitudine.

L'architettura del tempio è una miscela di stili cinese e vietnamita, caratterizzata da colori vivaci, intagli intricati e motivi tradizionali e che segue il principio dello yin e dello yang in ogni dettaglio.

All’interno puoi assistere all'intrigante tradizione di agitare i bastoncini "xam", noti anche come bastoncini della fortuna; si dice che questa pratica offra informazioni sul proprio destino rendendola un'attrazione popolare sia per i turisti che per i pellegrini buddisti.


Il mercato galleggiante di Cai Rang

Mercato galleggiante di Cai Rang, Can Tho

Il mercato galleggiante di Cai Rang è il simbolo di Can Tho, oltre che una delle mete più gettonate nel Delta del Mekong: si tratta infatti del mercato galleggiante più animato e affollato dell’area. Si trova a circa 6 km dalla città di Can Tho e si raggiunge in meno di 30 minuti a bordo di una sampan (imbarcazione tipica del Delta) dal molo di Ninh Kieu.

Il mercato “apre” all’alba e brulica di venditori e compratori fino a mezzogiorno: grandi imbarcazioni vendono ogni genere di frutta e verdura (per sapere cosa vende la barca specifica devi guardare al prodotto appeso in alto al palo a prua - un po’ come una bandiera pubblicitaria), ma anche piccoli sampan che preparano caffè o pho fumante per clienti e venditori.

Il mercato di Cai Rang è incredibilmente affollato, colorato e profumato, un vero must per un tour del Delta del Mekong: solitamente si approfitta di una bella colazione a bordo del sampan a base di pho e caffè caldo!

Come anticipato, puoi visitare il mercato organizzando la cosa all’ultimo da uno dei locali al molo oppure organizzare un tour un po’ più strutturato e che includa qualche altra tappa. Noi abbiamo scelto quest’ultima opzione e ora ne parliamo meglio.


Tour al mercato galleggiante di Cai Rang - Can Tho Touring

Tour al maercato galleggiante di Cai Rang, Can Tho
partenza all'alba per il tour

Dopo varie ricerche, ho deciso di affidare la nostra escursione al mercato galleggiante di Cai Rang a Susan, una signora vietnamita che gestisce l’agenzia Can Tho Touring. 

Io ho scelto il Boat Trip to visit Cai Rang floating market, ma Susan offre anche altre attività fra cui una cooking class o un tour in bicicletta. Qualsiasi opzione tu scelga, con Susan sperimenterai la cultura autentica e lo stile di vita locale, grazie alla sua conoscenza e guida esperta.

Io ho prenotato direttamente contattando Susan via email canthotouring@gmail.com - scrivile pure chiedendo informazioni, preventivi e disponibilità; è molto competente e totalmente affidabile. Noi ci siamo trovati veramente bene e siamo stati super soddisfatti dell’esperienza,  ma ora lascia che te la racconti meglio.

Noi abbiamo speso 700.000 VND a testa (circa 26€) - avevamo pattuito 800.000 nella mail di prenotazione ma alla fine ce ne ha chiesti solo 700.000 - il pagamento avviene in contanti al termine del tour che include:

  • visita al Cai Rang Floating Market all’alba con colazione al mercato inclusa;

  • visita a una fabbrica di noodle dove potrai cimentarti nella realizzazione di noodle coloratissimi e anche comprarli; 

  • visita a una fabbrica caramelle di cocco;

  • passeggiata in un villaggio locale per immergersi nella vita nel Delta;

  • giro a bordo del sampan navigando tra mangrovie e canali d'acqua di cocco; 

  • visita di una cacao farm per imparare come fare il cioccolato e degustazione di cioccolata locale.

Il tour ha avuto inizio alle 5:30 della mattina (poco prima dell’alba in modo da arrivare al mercato al momento migliore in cui c’è il maggior fermento) con ritrovo nei pressi del molo e ha una durata di circa 6 ore.

Il tour è per piccoli gruppi di massimo 5 persone: noi eravamo casualmente con due ragazze toscane e ci siamo divertite moltissimo; Susan è stata fantastica, e ti garantisco che una buona guida che parla inglese rende l’esperienza molto più completa, fa davvero la differenza!

E’ stata un’esperienza fantastica che vale decisamente il prezzo del tour: non posso che consigliarti di esplorare il mercato galleggiante di Cai Rang e la campagna di Can Tho in compagnia di Susan, non te ne pentirai!



Eccoci giunti al termine di questo viaggio in Vietnam: da Can Tho siamo infatti rientrati a Ho Chi Minh City, da dove siamo ripartiti verso casa.

Direi che hai tutte le informazioni necessarie per vivere un viaggio meraviglioso alla scoperta di questo incredibile paese che noi porteremo per sempre nel cuore.

Il Vietnam è la meta perfetta per il tuo prossimo viaggio in Asia, lascia che ti dia almeno 10 motivi per cui il Vietnam è sicuramente la scelta giusta! LEGGI ANCHE: 10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile

Ora che siamo giunti al termine del nostro itinerario, tappa dopo tappa da nord a sud, rifai il punto dando uno sguardo all’intero itinerario del nostro viaggio in Vietnam LEGGI ANCHE: Itinerario di 2 settimane in Vietnam da Nord a Sud del paese, più l’alternativa da 3 settimane

Per approfondire le altre mete del nostro viaggio in Vietnam ti rimando ai singoli articoli:

Per tutte le informazioni relative all’organizzazione pratica, alla logistica, agli alloggi e a tutto ciò che ti può essere utile nella pianificazione del viaggio, dai un’occhiata alla mia -non tanto mini- guida su come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam e LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse

Come al solito sono disponibile per qualsiasi informazione e chiarire qualsiasi dubbio dovesse sorgerti: scrivimi una mail o nei commenti qui sotto e non dimenticarti di lasciare un like e un commento se il post ti è piaciuto o ti è stato utile!


 

Vuoi partire per il Vietnam ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale del paese da nord a sud! Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 50 luoghi da visitare divisi per città e zona

  • esperienze e attività personalizzate in base alla mia esperienza

  • dove pernottare 

  • dove mangiare 

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

 seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 

☞ iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com


 

có một chuyến đi tốt - buon viaggio in Vietnamita

Post correlati

Mostra tutti

2件のコメント

5つ星のうち0と評価されています。
まだ評価がありません

評価を追加
ゲスト
3月14日
5つ星のうち5と評価されています。

È il blog migliore che abbia mai letto! È una fonte meravigliosa di informazioni e trasmette tutto l'entusiasmo e la passione dell'organizzare un viaggio in piena autonomia. Complimenti e grazie

いいね!
Vanessa Valenti
Vanessa Valenti
3月14日
返信先

mi commuovo un po’! grazie infinite, davvero! 💘

いいね!
bottom of page