top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

10 motivi per andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile


Tanto sognato, atteso e studiato… dopo mesi di programmazione, a Settembre, il mio viaggio in Vietnam è finalmente diventato realtà: ho trascorso poco più di due settimane in Vietnam, esplorandolo da nord a sud, cercando di vedere il più possibile, di apprendere tutto ciò che potevo e di immergermi completamente nella cultura e nelle tradizioni di questo popolo straordinario. Posso solo dirti con certezza che è stato tutto nettamente al di sopra di ogni mia aspettativa, molto meglio di come l'avevo immaginato, sotto ogni punto di vista.


“Con tutti i posti che ci sono nel mondo, perché proprio il Vietnam?” Se avessi 1 Euro per ogni volta che mi sono sentita rivolgere questa domanda nei mesi prima della partenza, probabilmente ora sarei ricca.. e questa presentazione è pensata proprio per rispondere a questa domanda: ora che ci sono stata di motivazioni ne ho collezionate tantissime e sono finalmente pronta a rispondere.

Il Vietnam è un luogo dove ho lasciato il cuore, un paese dalle mille sfaccettature, così vario e bello dal punto di vista paesaggistico, terra di un popolo incredibilmente ospitale e sereno, per non parlare del suo clima che lo rende un’ottima meta in qualsiasi momento dell’anno.. con un solo viaggio, in Vietnam ho vissuto infinite esperienze entusiasmanti e diverse, tanto da valere molti viaggi in uno.. se queste motivazioni non sono abbastanza, alla fine di questo articolo ne troverai sicuramente almeno una che ti convincerà ad organizzare il tuo prossimo viaggio in Vietnam.



10 motivi per cui andare in Vietnam e vivere un viaggio memorabile

1. Come molti paesi dell’Asia, il Vietnam è una destinazione incredibilmente economica!

Se sei già stato in Asia di certo questa non sarà una novità, ma fare un viaggio in Vietnam è davvero - relativamente - economico, soprattutto in questo momento in cui i prezzi del turismo stanno salendo vertiginosamente.

Il mio motto è da sempre: “spendere poco per viaggiare di più” e qui in Vietnam è un gioco da ragazzi. Se non hai grosse pretese, pur concedendoti qualche lusso e senza mai farsi mancare nulla né rinunciare a qualcosa, puoi davvero creare un viaggio incredibile con un budget relativamente basso.

Tenendo ovviamente conto che si tratta pur sempre di un viaggio oltreoceano, organizzando in autonomia è possibile creare un'esperienza meravigliosa e varia con un budget contenuto: io, in 2 settimane, ho speso in totale 1850 € compreso di tutto, anche l’assicurazione viaggio.

Escludendo i voli internazionali, è tutto economico: il cibo, gli alloggi, le attrazioni e i trasporti interni. Devi davvero impegnarti per spendere tanto!

Una delle poche cose in cui ho consapevolmente scelto di spendere più del dovuto è la crociera nella Baia di Halong: ci sono tantissime opzioni e molte sono parecchie economiche.. diciamo che volendo potevo spendere almeno la metà di quello che ho pagato, ma era una delle esperienze che più volevo fare e che attendevo con più entusiasmo per cui non ho voluto badare a spese e mi sono affidata a una delle migliori compagnie in circolazione (l’Indochina Junk) scegliendo la nave più bella che offrivano: la Dragon Legend. LEGGI ANCHE: Crociera nella Baia di Halong: come organizzare un'esperienza da sogno Mi sono pentita? Assolutamente no. Ne è valsa la pena? Assolutamente sì! Tornassi indietro rifarei la stessa scelta, anche perché nonostante questo “vizietto” sono comunque rimasta nel budget che avevo previsto - massimo 2000 € totali.

Per saperne di più in merito al budget per un viaggio di questo tipo LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


2. Il Vietnam è un paese perfetto per un viaggio improvvisato e senza troppe pianificazioni, quindi è molto semplice organizzare il tutto in autonomia!

Il Vietnam è uno dei paesi asiatici più amati dai travel packer proprio per la sua facilità negli spostamenti (ed economicità, come abbiamo appena detto) che permettono una grande libertà e improvvisazione.

.. è uno di quei paesi in cui puoi tranquillamente partire con in tasca solo un biglietto d’andata e poi lasciarti guidare dal caso o seguire l’ispirazione del momento. In molte occasioni anche io mi sono ritrovata a cambiare completamente i piani, improvvisare sul momento o decidere come e cosa fare all’ultimo e tutto è sempre andato liscio come l’olio. Grazie all’incredibile scelta di mezzi pubblici, i voli interni a basso costo, le tantissime guest house in cui alloggiare con pochi dong, il Vietnam è davvero una tela bianca su cui potete dipingere qualsiasi cosa vogliate.

C’è chi sceglie di fermarsi al nord per settimane, chi salta il sud e si concentra sul centro del paese, chi cerca di vedere tutto come noi.. in base a ciò che vuoi fare e vedere, ma soprattutto allo spirito del tuo viaggio, il Vietnam saprà adattarsi perfettamente alle tue esigenze.

Logicamente se, come me, vuoi vedere il più possibile e visitarlo da nord a sud in sole due settimane, una buona pianificazione è sicuramente utile per ottimizzare i tempi e sfruttare al meglio le possibilità.

In linea generale io avevo prenotato solo i voli internazionali e quelli interni, la crociera e gli alloggi e avevamo fatto un planning con l’itinerario, che poteva tranquillamente essere soggetto a modifiche.. cosa che poi è successa in un paio di occasioni a causa meteo! Puoi scegliere di pianificare di più ma anche di meno, dipende tutto da ciò che desideri e che ti fa stare tranquillo.

Sconto 15% assicurazione viaggio

Inoltre, a livello di burocrazia il Vietnam è un paese che ne richiede pochissima: i cittadini italiani addirittura non hanno bisogno di un visto (per soggiorni inferiori ai 45 giorni). Non serve altro, anche se consiglio sempre di stipulare una buona assicurazione, e certamente in questo Heymondo è un ottima scelta: rapida, economica e semplice da fare completamente online. Per saperne di più in merito al visto e a Heymondo Assicurazione Viaggi allora LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse


3. Il Vietnam è rimasto autentico, turistico ma non troppo e sopratutto per niente affollato

Mercato di frutta e verdura ad Hanoi
Mercato di frutta e verdura ad Hanoi

Dopo Bali l’anno scorso, che in alcune zone resta autentica ma è stata totalmente invasa e presa d’assalto da turisti da tutto il mondo, speravo davvero in una destinazione più tranquilla e genuina.. e posso affermare con certezza che anche in questo, il Vietnam non mi ha affatto delusa.

Partendo dalla capitale, che potresti dare per scontato essere sinonimo di avanguardia, palazzi altissimi in cemento e globalizzazione.. Hanoi è tutto ciò che puoi immaginare di più lontano da quest’idea, che invece identifica forse più Ho Chi Minh City, la vecchia Saigon (nel sud del paese). Hanoi è antica, tradizionale, caotica e incredibilmente vera, ha saputo conquistarmi dal primo istante che ci ho messo piede.

per le strade di Hanoi
per le strade di Hanoi

E così tutto il Vietnam, da nord a sud, alcune zone di più alcune zone di meno.. ma è un paese che ha saputo mantenere le sue origini e le sue tradizioni, nonostante il progresso e l’avvento di tanti turisti che sì, ci sono, ma non così tanti come a Bali o in Marocco (e cito solo alcune delle destinazioni in voga in questo momento).

Ti faccio un esempio per capire concretamente di cosa parlo e la straordinarietà di questo paese: ci sono pochissimi catene di fast food perché è talmente diffusa la cultura dello street food, che i vietnamiti non sono minimamente tentati da questi “locali” in quanto hanno già un’ampissima scelta di cibo di strada a prezzi incredibili. Effettivamente ho visto un paio di fast food (mai McDonald però ad esempio) a Ho Chi Minh City e fine, niente da nessun’altra parte. Questa è una cosa che mi affascina tantissimo e che cerco sempre in un viaggio: autenticità, tradizione, e percorsi non troppo battuti.. Se anche tu cerchi queste cose in un viaggio, allora in Vietnam troverai pane per i tuoi denti!


4. Il Vietnam è un incredibile puzzle di paesaggi vari e differenti, uno più incredibile dell’altro!

Forse non lo sai, ma probabilmente anche grazie alla sua forma geografica (lunga e stretta) il Vietnam è caratterizzato da una vastissima gamma di paesaggi diversi tra loro.. a volte stento ancora a credere che spostandosi di pochi chilometri si viene catapultati in un posto totalmente a differente da quello in cui si era prima. Vi faccio alcuni esempi: da Ho Chi Minh City, città industrializzata e commerciale, piena di grattacieli altissimi e simbolo del progresso nel paese, in un’ora in auto si è immersi nel labirinto di fiumi e paludi del Delta del Mekong.

Ma il Vietnam offre anche molto altro: dalle spiagge paradisiache di My Khe Beach a Da Nang, le Isole Cham a pochi passi dalla costa di Hoi An, per spingersi poi più a sud nei pressi di Nha Trang, fino alla splendida Phu Quoc. Ma anche le verdi risaie di Sapa al nord, attraversate dai bufali d’acqua e abitate da popolazioni indigene, montagne da scalare e parchi nazionali, grotte, le dune di sabbia di Mui Ne, le campagne attraversate da fiumi e canali di Ninh Binh, la Baia di Halong con le sue formazioni rocciose.. e l’elenco potrebbe continuare per ore.


5. Il Vietnam offre tantissime attività e attrazioni per tutti i gusti: annoiarsi è impossibile!

Questa è senza dubbio una delle cose che più mi attraeva del Vietnam prima di partire e una di quelle che mi ha fatto innamorare di questo sensazionale paese: è semplicemente adatto a tutti, qualsiasi sia il tipo di viaggio che cerchiate e che amiate fare.. con un solo viaggio ne farete almeno una decina: questa è la magia del Vietnam.

Puoi fare immersioni fra pesci colorati, trekking mozzafiato sulle montagne, rilassarti al mare bevendo noci di cocco, trascorrere giornate intere nei musei per approfondire la cultura e la storia di questo paese, esplorare i parchi nazionali e immergerti nella natura, fare una crociera nella Baia di Halong, visitare città e paesini tradizionali, esplorare templi buddisti o le rovine induiste di My Son.. credimi, qualsiasi cosa tu stia cercando, in Vietnam la troverai.

Se ami i mercati in Vietnam ne troverai a migliaia, da quelli di cibo, di prodotti artigianali e i classici night market asiatici, e poi le gite in barca a Tam Coc, nel Delta del Mekong o nella Città Antica di Hoi An sotto le luci delle lanterne.. potresti restare in Vietnam per mesi e avere ancora qualcosa di nuovo da fare o da scoprire!


6. La cucina vietnamita da sola vale già l’intero viaggio: incredibilmente varia, speziata e semplicemente deliziosa.. tutta da provare!

Pho a Hanoi
Pho a Hanoi

Su questo punto non basterebbe un giro intero per dire tutto quello che vorrei ma cercherò di fare del mio meglio. Avevo grandissime aspettative e la cucina vietnamita ha saputo stupirmi giorno dopo giorno, nonostante fossi un po’ preoccupata per la mia dieta vegetariana (avevo letto che è molto diffusa la cultura di carne e pesce mentre, al contrario di altri paesi del sud-est asiatico, quella vegetariana/vegana non lo è affatto).. Invece ho sempre, e dico sempre, mangiato incredibilmente bene, sempre in maniera diversa e ad ottimi prezzi.

Quel che mi affascina tantissimo di questo paese è che da nord a sud, man mano che ci si sposta, la cucina e le tradizioni cambiano totalmente: al nord, data la vicinanza con la Cina, è molto facile trovare piatti della cucina cinese, il centro è invece più noto per una cucina autentica vietnamita, mentre man mano che ci si sposta verso sud si percepisce l’influenza cambogiana e thailandese, con anche piatti più esotici e tropicali grazie alla differenza nel clima. In molte ricette c’è poi un tocco di cucina francese, a causa dei numerosi anni di colonialismo.

Caffè all'uovo da Café Giang
Caffè all'uovo da Café Giang

Fra i piatti più famosi del Vietnam sicuramente il pho è il protagonista: si tratta infatti del piatto nazionale del paese e consiste in un brodo speziato solitamente servito con noodles, carne e verdure, ma che si trova facilmente anche in versione vegetariana o vegana. Se dovessi elencarti tutti i piatti che dovete provare assolutamente, probabilmente impiegherei ore, ma una menzione speciale la si deve assolutamente al caffè all’uovo, una particolarità tipica di Hanoi e che potrete assaggiare da Cafe Giang, il locale che vanta il titolo di averlo inventato.

Se ancora non ti ho convinto, allora sappi che in ogni angolo del Vietnam troverai cibo di strada, mercati e localini con minuscoli tavolini e piccole sedie di plastica pieghevoli dove i locali mangiano a tutte le ore del giorno. Il cibo per i vietnamiti è un vero e proprio momento sacro da godersi a pieno, e chi sono io per dire il contrario?


7. Il Vietnam è un paese ricco di storia, tradizioni e con un passato travagliato, tutto da scoprire

Cratere di una bomba americana
Cratere di una bomba americana

Spesso quando pensiamo al Vietnam e alla sua storia, la prima e unica cosa a cui pensiamo è la Guerra del Vietnam combattuta contro gli Stati Uniti d’America negli anni 50-70 del ‘900, ma in realtà la storia di questo paese inizia secoli e secoli prima ed è tanto ricca per quanto travagliata e sicuramente tutta da scoprire. Dall’occupazione cinese, al protettorato francese, fino alla recente Guerra del Vietnam e la formazione del moderno Vietnam: la storia di questo paese è incredibilmente affascinante, e una volta qui troverai tantissime opportunità per approfondirla e saperne di più.

Anche dal punto di vista della cultura e delle tradizioni il Vietnam offre tantissimo su cui imparare: lo sapevi che la cultura vietnamita è una delle più antiche del sud-est asiatico? Ci sono tantissimi meravigliosi templi da visitare, antiche case da esplorare e magnifiche e imponenti antiche città. Per non parlare dei siti inclusi fra i Patrimoni dell’Umanità dell Unesco: al momento il Vietnam ne conta 8 e 7 sono in fase di valutazione. Fra gli 8 già accertati, ne ho visitati parecchi: la Baia di Halong, il complesso monumentale di Hue, l’antica città di Hoi An, il santuario di My Son, l’antica cittadella di Hanoi e il complesso paesaggistico di Trang An.. inutile dirti che sono tutti luoghi imperdibili e mozzafiato.


8. Il Vietnam è incredibilmente ricco di festività incredibili a cui partecipare: non è difficile capitare durante lo svolgimento di un festival viaggiando per il paese

A proposito di tradizioni e cultura, un’altra delle cose belle del Vietnam è che ci sono continuamente ricorrenze e tradizioni da festeggiare.. anche senza volerlo, è molto probabile che capiterete durante qualche festival!

Una delle particolarità delle festività vietnamite è che le più tradizionali seguono il calendario lunare, motivo per cui, ogni anno, cadono in giorni differenti: questo significa che se sei intenzionato a partecipare a qualcuna in particolare, meglio verificare bene il calendario specifico per l’anno in corso.

Fra le più importanti troviamo il Tet, ovvero il capodanno lunare, che cade il primo giorno del primo mese lunare (nel 2024 sarà il 10 Febbraio), ma anche la Festa della Prima Luna Piena, ovvero la prima luna piena, che cade il quindicesimo giorno del primo mese lunare: i vietnamiti credono che la prima notte di luna piena dopo il capodanno lunare sia la luna piena più importante dell’anno e per molti segna il ritorno della primavera. Da non confondere con il Full Moon Lantern Festival di Hoi An, che invece viene festeggiato ogni mese ad Hoi An, più o meno in corrispondenza della luna piena.

Infine una menzione va alla Festa di Metà Autunno, che noi abbiamo sperimentato mentre eravamo a Ho Chi Minh City: si tratta di una festa del raccolto, un’occasione per trascorrere del tempo con i propri cari quando il lavoro è finito ed è caratterizzata da un dolce tipico, la mooncake!

Mooncake per la festa di Metà Autunno
Mooncake per la festa di Metà Autunno

9. Il popolo vietnamita è ospitale, sempre sorridente e disponibile, oltre che incredibilmente affascinante e resiliente

I vietnamiti sono un popolo meraviglioso che io ho imparato a guardare con rispetto e grande ammirazione: se ci pensate, queste persone hanno vissuto millenni di occupazione, dai cinesi ai francesi e infine gli americani, eppure sono sempre sorridenti, disponibili e accoglienti. Trovo che sia incredibile la resilienza con cui siano riusciti a rialzarsi dalle ceneri, a ricostruire il paese e soprattutto come non serbino rancore verso gli occidentali che li hanno invasi e occupati per secoli.

Esplorando il paese, è facile incorrere in qualche mutilato o sfigurato eppure il sorriso di queste persone è grande come quello degli altri. In tante occasioni mi è capitato di chiedere informazioni o di perdermi, e ogni volta qualcuno si è reso disponibile spontaneamente ad aiutarmi senza esitare.

La famiglia è uno dei cardini di questa popolazione: molti ristoranti o guest house sono a conduzione familiare e trasmettono tutto il calore e l’accoglienza di una casa di cui sanno renderti parte.

Un altro aspetto che mi ha molto affascinata di questo popolo è la calma e la serenità con cui vivono ogni aspetto della loro vita: in questo si percepisce la grande influenza di quattro religioni e filosofie (il confucianesimo, il taoismo, il buddismo e il cristianesimo). I vietnamiti sono inoltre un popolo molto orgoglioso, con un forte senso dell’identità nazionale e la loro storia, soprattutto il fatto che si considerano l’unico paese al mondo che ha saputo resistere e cacciare gli americani, ha alimentato ulteriormente questo orgoglio.


10. Il Vietnam è un paese tranquillo, in cui è possibile viaggiare serenamente e in sicurezza anche in caso siate solo-traveler o donne

La sicurezza che mi ha trasmesso il Vietnam, anche quando passeggiavamo per le strade di notte, è stata una manna dal cielo, soprattutto venendo dalle mie recenti esperienze in Marocco e in Tanzania.

Un viaggio in Vietnam è particolarmente indicato anche per i solo-traveler e per le donne: in nessuna occasione mi sono sentita a disagio o fuori posto, men che meno in pericolo.

C’è sempre tanta gente per le strade e sia che si tratti di turisti o di locali, il clima è sempre sereno e sicuro, dettaglio da non trascurare di questi tempi.

Il pericolo maggiore in Vietnam è quello di venire investiti attraversando le strade a causa della moltitudine di motorini che sfrecciano nelle grandi città, ma con qualche accortezza sopraviverete anche al traffico vietnamita!


Hue Abandoned Waterpark
Hue Abandoned Waterpark

Eccoci giunti al termine di questa lista di 10 motivi per andare in Vietnam.. spero di averti convinto a prenotare un volo per scoprire questo incredibile paese, ma se così non fosse, sappi che ci sono almeno altrettanti motivi per cui dovresti scegliere Il Vietnam per il tuo prossimo viaggio, per cui continua a seguirmi e a restare aggiornato per non perderti i prossimi articoli.

Se invece ti ho già convinto, inizia con il dare un occhiata alla mia -non tanto mini- guida sui come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam e LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio fai da te in Vietnam in sole 10 mosse

Per organizzare il tuo itinerario di 2 o 3 settimane in Vietnam invece LEGGI ANCHE: Itinerario di 2 settimane in Vietnam da Nord a Sud del paese, più l’alternativa da 3 settimane

Qui di seguito, tutte le tappe del nostro viaggio con i relativi approfondimenti:

- Vietnam del Nord : Hanoi - Cosa vedere ad Hanoi

- Vietnam del Nord : Ha Long - Crociera nella Baia di Halong

- Vietnam del Nord : Sapa - Sapa e l’estremo nord del Vietnam

- Vietnam del Nord : Ninh Binh - Cosa vedere a Ninh Binh

- Vietnam Centrale : Hue - Hue, l'antica città imperiale

- Vietnam Centrale : Da Nang e le Isole Cham - Al mare in Vietnam: Da Nang e le Isole Cham

- Vietnam Centrale : Hoi An - Cosa fare a Hoi An, la città delle lanterne

- Vietnam del Sud : Ho Chi Minh City - Alla scoperta di Ho Chi Minh City, la vecchia Saigon

- Vietnam del Sud : Delta del Mekong - Alla scoperta del Delta del Mekong

Se sei interessato ad approfondire il discorso cibo e cucina in Vietnam, allora ti rimando all'articolo dedicato dove parleremo dei piatti tipici vietnamiti e dove trovarli LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in Vietnam - i piatti tipici più deliziosi e i posti migliori dove assaggiarli


 

Vuoi partire per il Vietnam ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale del paese da nord a sud! Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 50 luoghi da visitare divisi per città

  • attrazioni e attività personalizzate in base alla mia esperienza

  • dove pernottare 

  • dove mangiare 

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com

seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 


 

Per qualsiasi domanda, dubbio o approfondimento non esitare a contattarmi in privato o qui sotto nei commenti.

Mi raccomando continua a seguirmi e non perderti i prossimi articoli.. il bello deve ancora arrivare! E non dimenticare di lascare un like o un commento qui sotto se il post ti è piaciuto o ti è stato utile!


có một chuyến đi tốt - buon viaggio in Vietnamita

1.075 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page