top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Le Dune dell'Erg Chebbi, deserto del Merzouga - Marocco on the road

Merzouga, una città nel sud-est del Marocco, è il paesino di riferimento per tutti coloro che intendono trascorrere una notte in uno dei campi tendati nei pressi delle dune dell’Erg Chebbi. Si tratta di un piccolo villaggio nei pressi di un’oasi rigogliosa, ultimo avamposto prima di inoltrarsi tra le spettacolari dune del deserto del Sahara marocchino.. qui, immersi nella magia del silenzio troviamo le iconiche e maestose dune dell’Erg Chebbi.

Le Dune si trovano al confine con l’Algeria e sono considerate le porte del Sahara, l’inizio del grande deserto sabbioso dalle alte dune dorate che cambiano colore ad ogni movimento dei raggi del sole, dal giallo oro alle delicate tonalità rosa fino al rosso intenso del tramonto.

Queste dune hanno diversi nomi, c’è chi si riferisce a loro chiamandole “Il deserto del Merzouga", "Il Deserto del Sahara” o “Il Sahara di Merzouga”.

L’esperienza di trascorrere una notte nel deserto sotto una miriade di stelle è una delle cose che più ci ha entusiasmato in questo viaggio: ammirare il tramonto sulle splendide dune dell'Erg Chebbi dal dorso di un cammello, vederle cambiare colore e tingersi di rosso, per poi cenare nel campo in mezzo al deserto e infine ammirare il cielo stellato prima di ritirarsi nelle bellissime tende del campo.. secondo me questo vale già di per sè il viaggio in Marocco, per non parlare dei chilometri da percorrere per arrivarci.

Raggiungere le Dune dell'Erg Chebbi da Fès significa infatti percorrere 462 km in direzione sud-est, verso il Deserto del Sahara al confine con l’Algeria.

Fortunatamente questo viaggio in auto è di per sé un'attrazione spettacolare: ci sono tantissime ed interessantissime tappe, per non parlare dei paesaggi mozzafiato.

Dune dell'Erg Chebbi, Merzouga - Marocco

Vediamo quindi a che punto siamo del nostro itinerario on the road in Marocco!

Come puoi vedere nella mappa qui sotto siamo ormai giunti al quinto giorno di viaggio (⑤) in cui abbiamo lasciato Fès per dirigerci verso sud-est e raggiungere le Dune di Erg Chebbi, nei pressi di Merzouga (Deserto del Sahara).

Il tragitto in auto da Fès a Merzouga è uno dei più lunghi di questo on the road: 8 ore! Fortunatamente però la strada è decisamente panoramica, con paesaggi mozzafiato estremamente vari e affascinanti, passando per Ifrane (la Svizzera del Marocco) e le spettacolari Gorges du Ziz fino al Deserto del Sahara.

Qui abbiamo trascorso la notte in un campo tendato in mezzo alle Dune Erg Chebbi e dopo la colazione nella mattina del sesto giorno (⑥) siamo ripartiti verso ovest in direzione Ait Ben Haddou.



Se vuoi saperne di più su come pianificare il tuo itinerario di viaggio in Marocco allora LEGGI ANCHE: Marocco on the road: itinerario completo di almeno 8 giorni

Non perderti le altre tappe di questo viaggio:

Se invece hai già definito il tuo itinerario e stai pensando alla parte più organizzativa e logistica del tuo viaggio LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Marocco in poche semplici mosse


Da Fès alle Dune Erg Chebbi, nei pressi di Merzouga : 462 chilometri in auto

Marocco on the road: da Fès a Merzouga

Vediamo quindi ora tappa dopo tappa questo tratto del nostro on the road che ci ha portato da Fès, l'affascinante perla imperiale del Marocco, alle magiche dune dell'Erg Chebbi, a sud-est del paese.

Per tutte le informazioni relative al noleggio dell’auto, alla guida e alle regole vigenti mi raccomando LEGGI ANCHE:Come organizzare un viaggio on the road in Marocco in poche semplici mosse

Quelle fra Fès e Merzouga sono tutte tappe brevi che si possono fare anche solo di passaggio in auto durante il tragitto di circa 7 ore di guida che vi porteranno a destinazione. Nel caso tu disponga di più tempo per il tuo viaggio potresti voler valutare una tappa intermedia di una notte per spezzare.. in questo caso ti suggerisco di trascorrere una notte a Midelt e ripartire.

Ma vediamole tutte un po' più approfonditamente!

Ifrane - la Svizzera del Marocco

Ifrane (che in berbero significa “caverne) è anche conosciuta come “la Svizzera del Marocco”. Questa piccola cittadina si trova a 1700 metri di altezza, nelle montagne del Medio Atlante ed è distantissima dall’immagine solita che possiamo avere del Marocco: Ifrane è infatti la meta preferita dai marocchini per delle vacanze sulla neve! Esatto, hai capito bene.. sto parlando di sci, snowboard e slittini in Marocco! Anche io stentavo a crederci ma ti giuro che trovandoti a Ifrane ti sembra di essere stato catapultato in una cittadina di montagna in Svizzera grazie alle sue casette in stile alpino.

La costruzione di Ifrane risale al 1929 quando i francesi, durante il protettorato della loro amministrazione, pensarono alle famiglie coloniali che in questo modo avrebbero avuto un luogo di riparo fresco durante i mesi estivi.

Oggi Ifrane è un elegante luogo di villeggiatura per gli abitanti del Marocco, una meta privilegiata per le famiglie più facoltose che desiderano sfuggire alle destinazioni del turismo di massa.

Ifrane si trova esattamente sulla strada che da Fès dovevamo percorrere per raggiungere Merzouga per cui non abbiamo fatto nessuna deviazione e ci siamo semplicemente affacciati per qualche minuto. È una deviazione indispensabile? Assolutamente no, ma sicuramente un luogo curioso in cui fare una brevissima sosta: la cittadina è davvero minuscola e sicuramente è più interessante d’inverno, quando ricoperta di neve.

Ifrane innevata, Marocco
Ifrane in Inverno

La Foresta di Cedri di Azrou

La Foresta di Cedri di Azrou si trova a pochi minuti di auto da Ifrane e anche questa è sulla strada che porta da Fès a Merzouga, per cui non necessita di particolari deviazioni. La Foresta è famosa per ospitare una colonia di scimmie bertucce che vivono libere e non temono i visitatori. Potete ammirare tranquillamente la Foresta e le sue piccole abitanti comodamente dal sedile della vostra auto.

La Foresta di Cedri di Azrou

Midelt

Midel, Marocco
Midel, Marocco

Dopo la Foresta di Cedri, sulla strada per raggiungere Merzouga, incontriamo Midelt: una cittadina situata nella regione del Medio Atlante del Marocco, a ormai circa 150 km a sud-est di Fès.

Midelt è circondata da bellissime montagne e paesaggi pittoreschi, con distese di alberi di mele e albicocche, per la quale è molto famosa.. anche se in realtà si tratta di una meta turistica molto gettonata grazie alla sua posizione ideale per escursioni montane, trekking e sport all'aria aperta, oltre che essere una fermata tecnica e utile per spezzare il viaggio da Fès a Merzouga.

La città è piuttosto piccola e tranquilla, con numerosi mercati tradizionali e negozi di artigianato locale.

Noi abbiamo deciso di non fermarci, preferendo tirare dritto fino al Merzouga, ma nel caso tu decida di farvi visita e magari fermarti una notte spezzando il viaggio verso il deserto, ti segnalo alcune cose interessanti da vedere:

- Il paesaggio naturale : Midelt è circondata da una natura splendida, come i monti dell'Atlante e il fiume Moulouya che si prestano a meravigliose camminate e sono particolarmente interessanti per gli appassionati di birdwatching;

- La Kasbah di Tizi n'Talghaumt, un’antica fortezza situata su una collina da cui ammirare una splendida vista su Midel e le montagne;

- Il Souk di Midelt : il mercato locale della città dove trovare prodotti artigianali, ceramiche, vestiti e spezie;

- La città romana di Timgad situata a 35 km da Midelt e famosa per i suoi resti archeologici risalenti al III secolo.

Valle e Gole dello Ziz

Valle e Gole dello Ziz, Marocco

La Valle dello Ziz offre uno dei paesaggi più belli del Marocco, in foto non rende per nulla: è attraversata da una lunga strada sinuosa che sbuca dalle gole dell’Alto Atlante e che prosegue fra oasi verdeggianti di palmeti che si affacciano sul fiume dello Ziz che scorre verso sud, fino ai confini del deserto sahariano.

Attraversando il Tunnel del Legionario, costruito dalle truppe dell'Impero coloniale francese nel 1930 per creare un passaggio verso la valle dello Ziz, ci siamo imbattutti nelle Gole dello Ziz, semplicemente mozzafiato. Di tanto in tanto si scorgono da lontano paesini rurali vicino ai palmeti da cui svettano i verdi minareti delle moschee, fino a raggiungere la diga di Hassan Addakil che, con il suo lago artificiale, segna la fine delle Gole.

Il canyon delle Gole dello Ziz si snoda tra colline alte fino a 320 metri e, con una lunghezza media fra i 100 e 200 metri, è lungo circa 80 km.


Dune dell'Erg Chebbi - Il Deserto del Sahara nei pressi di Merzouga

Dune dell'Erg Chebbi, Marocco

Le Dune dell'Erg Chebbi sono letteralmente un mare di sabbia, un'oasi di pace che si estende su una striscia di terra lunga circa 22 km e larga circa 5 km a Tagfilalet, nel sud-est del Marocco, vicino al confine algerino. Raggiungere le Dune Erg Chebbi è facile: sono collegate a molti piccoli villaggi, fra cui Merzouga (il più famoso), da una strada asfaltata.

Erg Chebbi è uno luogo magico, quasi surreale, ma soprattutto ricco di storia e tradizione, dove vivevano gli antichi popoli nomadi e dove passavano i carovanieri per andare a vendere i loro prodotti nelle città vicine o in alcune grandi città marocchine, come Marrakech. Per questo ci sono molte teorie sull'esistenza delle dune proprio in questa zona.

La leggenda narra che quando una famiglia benestante di questa zona rifiutò l'ospitalità a una povera donna e a suo figlio, Dio si offese e seppellì l’intera famiglia sotto cumuli di sabbia in una località che oggi viene chiamata Erg Chebbi.

La duna di sabbia più alta, Lala Merzouga, è di circa 160 metri anche se in realtà le forme delle dune di sabbia sono in continuo mutamento a causa del vento, quindi l'altezza può variare.


Se stai organizzando un viaggio in Marocco, io ti consiglio vivamente di includere il deserto del Merzouga nel tuo itinerario. Se hai dei dubbi su come fare, dai un'occhiata all’itinerario che abbiamo percorso noi per prendere qualche spunto e LEGGI ANCHE: Marocco on the road: itinerario completo di almeno 8 giorni

Una volta delineato il tuo itinerario, non ti resta che organizzare quest’esperienza magica. Quel che ti posso dire io è che trascorrere la notte nel deserto in un campo tendato, quando le stelle si impadroniscono del cielo, è un’esperienza indimenticabile, così come ammirare il sole scendere dietro le dune al tramonto sul dorso di un cammello. Io ero già stata nel Deserto del Sahara due volte, in Egitto, ma questa è tutta un’altra storia, te lo garantisco.

Ci sono diversi modi per vivere al meglio questa esperienza del deserto: puoi scegliere tour organizzati, fare tutto in autonomia, trascorrere una notte o più giorni nel deserto.. c’è davvero l’imbarazzo della scelta! A mio avviso una notte è più che sufficiente.

I tour organizzati sono tantissimi e ne troverai sia a Fès, che Marrakech o a Ouarzazate: tutti ti porteranno fino alle Dune dell'Erg Chebbi occupandosi di transfer, prenotazione del campo tendato e di tutte le varie attività da fare nel deserto.

L’altra alternativa è quella di occuparvi di tutto in autonomia: come abbiamo visto, raggiungere le dune implica un viaggio in auto piuttosto lungo ma comunque entusiasmante ed estremamente interessante, con un po’ di calma e buona volontà riuscirete a raggiungerle da soli.

Una volta qui, ci sono un’infinità di campi tendati fra cui scegliere con opzioni adatte a tutte le tasche. Per scegliere il campo più adatto alle tue esigenze ti consiglio di considerare alcune cose:

  • ci sono campi sul fronte destro e su quello sinistro delle dune: il paesaggio non cambia, la posizione in questo caso influisce solo sulla posizione del sole. Mi spiego meglio: noi abbiamo soggiornato in un campo sulla destra delle Dune, prima di Merzouga, e abbiamo fatto una splendida escursione sul dorso del cammello per ammirare il tramonto, dato che il sole scendeva a est. Se invece sceglierai un campo sull’altro lato del deserto, allora ti verranno proposte escursioni all’alba in modo da vedere il sole che sale da dietro le dune a ovest;

  • un’altra cosa da tenere in mente al momento della scelta del campo è che non sia troppo vicino ad altri campi, in modo da potersi godere il silenzio e la pace del luogo, e da non essere disturbati dalla vista di altri campi;

  • potresti poi voler raggiungere le dune a piedi dal campo in completa autonomia: questa è un’altra cosa da verificare, in quanto alcuni campi sono davvero distanti dalle dune;

  • altra cosa da considerare sono i servizi nel campo.. come accennato poco fa, ci sono campi per tutte le tasche, da quelli molto spartani a quelli di lusso a vari prezzi.. noi abbiamo scelto una mezza via a un ottimo prezzo e la cosa principale che ci interessava era che ci fosse il bagno privato;

  • infine, spesso manca l’elettricità nelle tende private dei campi, presente solo nella tenda comune: verifica sempre questo particolare e nel caso munisciti di power bank.

Noi abbiamo scelto il Saharian Luxury Camp e ci siamo trovati molto bene, al costo di 88,20€ in due per notte, colazione e – ottima – cena incluse.

Ci hanno chiesto di arrivare tra le 17 e le 18 e ci hanno fatto lasciare la macchina nei pressi dell’Hotel Yasmina (per raggiungerlo, dalla strada principale, ci sono circa 4 km di sterrata ma andando piano si fanno senza problemi). Da qui ci sono venuti a prendere e siamo subito partiti con l’escursione in cammello fino al tramonto, mentre i ragazzi del campo portavano a destinazione i nostri bagagli.

Dune dell'Erg Chebbi in cammello

La passeggiata sul dorso del cammello al tramonto (durata circa 2h ore) è stata organizzata dal Saharian Luxury Camp su nostra richiesta, un paio di settimane in anticipo su booking inviandogli un messaggio privato. Il costo è di 25€ a testa.

E’ stata un’esperienza molto emozionante, secondo noi una di quelle assolutamente imperdibili in un on the road in Marocco. La strada per raggiungere le dune del Erg Chebbi è tanta ma ne vale decisamente la pena.

L’escursione è terminata al calar del sole direttamente al nostro campo tendato dove abbiamo poi cenato e assistito a uno spettacolo di musica tipica davanti al fuoco al centro del campo.

Se vuoi sapere invece cosa mangiare in Marocco e quali prelibatezze non puoi assolutamente perderti LEGGI ANCHE: La cucina marocchina: cosa mangiare in Marocco, usi, costumi e consigli utili

La mattina per tornare alla nostra macchina abbiamo pagato 13€ in totale per il trasporto in Jeep 4x4.

Se volete il campo offre anche altre attività come il giro in quad (50€ a testa) per 1 ora o il surf sulle dune. Volendo le dune sono raggiungibili in pochi minuti a piedi.

Ad ogni modo, le tende sono spaziose e confortevoli, con il bagno in camera e la cena è abbondante e deliziosa (bevande escluse)!

Si tratta di un’esperienza di sicuro turistica, ma a mio parere da inserire assolutamente nel vostro itinerario in Marocco.

Tramonto sulle dune dell'Erg Chebbi, Marocco

Quindi, ricapitolando..

  • dove si trovano le dune? La località di riferimento da inserire nel tuo on the road in Marocco è Merzouga: qui troverai le Dune dell'Erg Chebbi, che fanno parte del Sahara.

  • come si raggiungono? Le dune sono a circa 7+ ore da Fès e 8+ ore da Marrakech. Puoi inserire questa tappa all'interno di un itinerario (come abbiamo fatto noi) oppure partecipare ad un tour organizzato di più giorni in partenza da una delle due città.

  • cosa fare una volta nei pressi delle dune?

    • raggiungere le dune a piedi per scattare splendide fotografie e sbizzarrirsi in questo mare di sabbia;

    • fare surf sulle dune - chiedi al tuo campo per provare quest’esperienza;

    • partecipare a un’escursione in 4×4: questa modalità è quella che permette di raggiungere anche mezzo i luoghi più remoti del deserto e visitare alcuni villaggi berberi;

    • guidare un quad sulle dune: più veloce e sportivo, il nostro camp organizzava questa escursione per 50€ a persona;

    • esplorare le dune sul dorso di un cammello: a mio parere questa è l’esperienza più autentica e caratteristica da fare e forse quella più emozionante.

Escursione in cammello nelle dune dell'Erg Chebbi

Quando visitare le Dune Erg Chebbi - deserto del Merzouga

Nel deserto del Marocco il clima è bello tutto l'anno; quello che bisogna considerare però è l’escursione termica dal giorno alla notte. Soprattutto in inverno infatti, anche se fa caldo tutto il giorno, circa 28-30°C, la notte può essere gelida e scendere a 0°C. E’ frequente inoltre che si alzi il vento creando anche vortici di sabbia poco piacevoli. Quindi, anche se Erg Chebbi può essere visitato tutto l'anno, il periodo migliore per quest esperienza nel deserto è tra Marzo e Ottobre

Cosa mettere in valigia per un’escursione nel deserto del Merzouga, in Marocco

Solitamente questa escursione dura una notte ma c’è anche chi sceglie di trascorrere più giorni fra le Dune dell’Erg Chebbi.

Qualunque sia la modalità che sceglierai, le cose davvero essenziali in questo caso sono poche:

  • per quel che riguarda l'abbigliamento meglio optare per qualcosa di coperto come pantaloni e camicia a maniche lunghe in tessuti chiari e di lino in modo da essere riparati dal sole e anche dal vento che soprattutto quando all’alba e al tramonto si fa sentire;

  • per quel che riguarda le scarpe io ho scelto qualcosa di chiuso in modo da non far entrare la sabbia.. vi sconsiglio le ciabatte (rendono davvero difficoltoso camminare sulle dune) e anche i sandali dato che la sabbia scotta parecchio;

  • occhiali da sole e cappello sono essenziali;

  • ricorda di mettere anche la protezione solare, il sole picchia forte nel deserto;

  • in molti utilizzano le tipiche sciarpe di cotone tipo kefia proteggono dal vento e dalla sabbia: quando siamo andati noi non tirava un filo d’aria per cui non è stato assolutamente necessario;

  • se visiti il deserto del Merzouga in inverno tieni in considerazione l’escursione termica fra giorno e notte e porta con te indumenti caldi e coprenti per le ore più fredde.

Dune dell'Erg Chebbi, Marocco

Eccoci giunti al termine di questa sensazionale parte del nostro viaggio verso la parte più remota del Marocco. Siamo partiti da Fès e abbiamo percorso circa 460 km in auto facendo splendide tappe (anche se brevi) fino a raggiungere le Dune dell’Erg Chebbi. Qui, dopo una splendida escursione sul dorso di un cammello al tramonto, ci siamo goduti una deliziosa cena nel nostro campo e uno spettacolo musicale intorno al fuoco, sotto un cielo stellato da togliere il fiato.

La mattina ci siamo svegliati presto e dopo una bella colazione abbiamo raggiunto la nostra auto e siamo ripartiti in direzione di Ait-Ben-Haddou percorrendo la strada delle mille Kasbah, ma ne parleremo nel prossimo post!

Non perderti tutti gli approfondimenti sulle precedenti tappe del nostro viaggio:

Resta aggiornato sui post in uscita sulle prossime tappe del nostro on the Road in Marocco e l’approfondimento sulla cucina marocchina.. nel frattempo per una panoramica dell'intero itinerario LEGGI ANCHE: Marocco on the road: itinerario completo di almeno 8 giorni

Ripercorri il nostro itinerario in Marocco anche esplorando ogni città dal punto di vista culinario attraverso i migliori ristoranti, cafè e terrazze e LEGGI ANCHE: Dove mangiare in Marocco da nord a sud: cafè, ristoranti, rooftop bar e street food

Se vuoi sapere invece cosa mangiare in Marocco e quali prelibatezze non puoi assolutamente perderti LEGGI ANCHE: La cucina marocchina: cosa mangiare in Marocco, usi, costumi e consigli utili

Se stai pianificando il tuo viaggio in Marocco mi raccomando non perderti l’articolo con tutti i consigli e i trucchi per organizzare un perfetto on the road in questo splendido paese.. troverai informazioni riguardo ai voli, gli alloggi, al noleggio dell'auto, ai parcheggi, il carburante e tanti altri consigli utili per cui LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Marocco in poche semplici mosse


 

Vuoi partire per il Marocco ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale del paese che include: Casablanca, Rabat, Meknes, Chefchaouen, Fès, il Merzouga, la Via delle Mille Kasbah e Marrakech. 

Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio on the road in Marocco.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 100 luoghi da visitare inclusi i migliori souk, madrase e musei

  • i migliori spot fotografici

  • attrazioni e attività personalizzate in base alla mia esperienza

  • dove pernottare e dove parcheggiare l’auto

  • dove mangiare (ristoranti, cafè, e tanto altro)

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

 seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 

☞ iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com


 

Per qualsiasi domanda o approfondimento non esitare a scrivermi o nei commenti o in privato.


Buon viaggio!



Post correlati

Mostra tutti

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page