top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Dove mangiare in Marocco da nord a sud: cafè, ristoranti, rooftop bar e street food

Da anni il Marocco era nella nostra lista dei desideri e da sempre ce lo siamo immaginati in auto, in piena libertà, esplorando in lungo e in largo questo paese pieno di storia e tradizioni, scoprendo la sua architettura elaborata ma soprattutto la sua cucina speziata e i sapori intensi e deliziosi.

Per chi fosse nuovo su questi schermi, abbiamo percorso un itinerario di 8 giorni in Marocco in auto: siamo partiti da Casablanca, abbiamo esplorato tutte e 4 le città imperiali (Rabat, Meknes, Fès e Marrakech), percorso la Strada delle Mille Kasbah e raggiunto il Deserto del Sahara nei pressi di Merzouga.

E' stato un viaggio sensazionale e semplicemente magico: ci siamo immersi nella cultura marocchina e nelle sue tradizioni, e questo non poteva che avvenire anche attraverso la gustosa cucina di questo paese.

Abbiamo visto quali sono i piatti tipici della cucina marocchina, quali sono gli ingredienti principali che compongono le ricette tradizionali e le erbe e le spezie con cui vengono insaporiti - LEGGI ANCHE: La cucina marocchina: cosa mangiare in Marocco, usi, costumi e consigli utili - ora non ci resta che ripercorrere il nostro on the road in Marocco scoprendo dove mangiare di tappa in tappa e quali sono i migliori posti che abbiamo provato io ed Enrico lungo questo incredibile viaggio.


Dove mangiare in Marocco

Dove mangiare in Marocco - Casablanca

Casablanca, grazie al suo porto, è la capitale commerciale del Marocco e costituisce una città moderna che riesce a coniugare la vita urbana con le tradizioni. E’ stata costruita nel 1906 dove prima sorgeva una città berbera ed è in parte ancora racchiusa dalle antiche mura originarie dove un labirinto di piccole strade si susseguono tra case di pietra nell’antica medina. Al di fuori troviamo la Nouvelle Ville costruita dai francesi e caratterizzata da imponenti viali, centri commerciali, banche, grandi alberghi e negozi moderni.

La zona del lungomare invece, chiamata “La Cornice”, è ideale per una passeggiata, per ammirare stupendi tramonti o provare una delle tante discoteche e ristoranti alla moda che animano questa zona.

Sqala

Dove mangiare a Casablanca: Sqala

Il ristorante la Sqala si trova all’interno degli antichi bastioni della vecchia medina e serve pasti dalla colazione alla cena anche se è particolarmente famosa per la sua sensazionale colazione marocchina che noi ovviamente non potevamo perdere: senza ombra di dubbio la migliore di tutte le colazioni che abbiamo fatto nel nostro viaggio on the road in Marocco.

Il menù della colazione è disponibile dalle 8:00 alle 12:00 e per la merenda dalle 16:00 alle 19:00, mentre pranzo e cena dalle 13:00 alle 16:00 e dalle 19:00 alle 23:00.

Noi abbiamo provato il menù colazione per due persone al costo di 165 MAD (15€ in totale) ma c’è anche la versione più contenuta per una persona sola a 90 MAD (8,20€): ti assicuro che il prezzo vale totalmente il menù che è super variegato e quasi troppo abbondante.

Il menù della colazione comprende: succo d’arancia, caffè o tè alla menta, burro, olio d’oliva e d’argan da accompagnare a una porzione di baghir, una di msemmen, una di harca e una di sfenge, un'omelette con carne, del formaggio, olive, una piccola macedonia e un bicchiere di latte con frutta secca all’interno (ecco, questa è stata l’unica cosa che non ho apprezzato).

Vi garantisco che più che una colazione si tratta quasi di un brunch: è davvero abbondante ma gustosissima e davvero meravigliosa da vedere, così come la location incredibilmente caratteristica. Assolutamente consigliato!

Patisserie Bennis Habous

La Patisserie Bennis Habous si trova nel quartiere Habous di Casablanca e si tratta di una pasticceria artigianale incredibilmente affascinante ed autentica che offre un’incredibile scelta in fatto di dolcetti tipici marocchini a base di mandorle o datteri.

La pasticceria è splendida per cui vi consiglio di dare una sbirciatina anche se non volete acquistare nulla: affacciatevi all’interno senza accordarvi alla lunga fila che di solito sbuca all’esterno del locale!

Le Grand Marché d’Olives

Dove mangiare a Casablanca: Le Grand Marché d’Olives

In una una piccola corte interna e un po’ nascosta dal solito giro turistico all’interno del quartiere Habous di Casablanca abbiamo scovato questo caratteristico mercato.

Le Grand Marché d’Olives altro non è che un piccolo mercato che vende esclusivamente olive marocchine di tutti i tipi e in mille varianti: ci è piaciuto moltissimo e non posso che consigliartelo se sei amante delle olive!

Ne troverai enormi pile di ogni tipo e condimento dando un tocco di colore incredibile a quest piccola corte.. un vero paradiso per gli amanti delle olive che fra l’altro scopriranno con piacere che in Marocco vengono vendute a solo 3€ al chilo!


Dove mangiare in Marocco - Rabat

Rabat è la capitale del Marocco e, come Casablanca, anch’essa si trova sulla costa atlantica del paese, affacciata sul mare. Si tratta di una città moderna che però ha mantenuto bene la sua identità culturale e tradizionale soprattutto all’interno dell’antica medina.

Purtroppo Rabat è spesso tagliata fuori dai classici circuiti turistici ma si tratta secondo noi di una meta imperdibile da includere in un itinerario on the road in Marocco: ci sono alcuni splendidi monumenti storici, uno splendido souk (uno dei più belli visitati in questo viaggio) ma soprattutto economico rispetto a quelli delle altre città in cui abbiamo fatto tappa ed il mare è molto bello!

Café des Oudayas

Dove mangiare a Rabat: Café des Oudayas

Il Café des Oudayas è uno degli scorci più belli di Rabat e si trova all’interno dell’omonima Kasbah a poca distanza dai Giardini Andalusi.

Si tratta di un piccolo Café all’aperto sulle mura della fortezza con una serie di tavolini che affacciano sullo splendido mare di Rabat. E’ senza ombra di dubbio il posto ideale dove fare una breve pausa assaggiando qualche corna di gazzella (che vengono venduti a 10 MAD l’uno, circa 90 cent) sorseggiando un bicchiere di tè alla menta (10 MAD) o un caffè marocchino (15 MAD) con una vista da cartolina.

ave Mohammed V

Avenue Mohammed V, oltre a essere senza ombra di dubbio il viale più bello della capitale, con la sua bella fontana e le numerose palme che lo costeggiano, è la destinazione ideale per una cena tipica fra i locali a base di street food marocchino. La parte di Ave Mohammed V che attraversa la vecchia medina dalle 18:00 si anima e potrai assistere a una miriade di ambulanti che montano le loro banchette di street food marocchino in cui avrai solo l’imbarazzo della scelta: msemmen classici o ai peperoni, con o senza formaggio, briwat, panini e tanti di quei tipi diversi di dolci da far perdere la testa. Dal salato al dolce troverete sicuramente qualche prelibatezza per il vostro palato a pochi Dirham.


Dove mangiare in Marocco - Chefchaouen

Chefchaouen si trova nel nord del Marocco, ai piedi delle montagne del Rif ed è conosciuta anche come la Perla Blu per i suoi edifici costruiti con architettura marocchina e una chiara influenza andalusa con le sue famose pareti blu che l’hanno resa celebre nel mondo.

La Città Blu del Marocco, nonostante la sua fama, è rimasta un paesino tranquillo e rilassato ma soprattutto estremamente pittoresco, anche se viene quotidianamente presa d’assalto da folle di turisti.

Se cerchi un buon posticino dove mangiare allora ti consiglio di evitare le trappole per turisti in Piazza Uta el Hammam e di andare alla scoperta di qualcosa di meno inflazionato e più autentico.

Restaurant Hamsa

Il Ristorante Hamsa era la nostra prima scelta ma la sera in cui ci trovavamo noi a Chefchaouen era chiuso per cui non abbiamo potuto provarlo: si tratta di un ristorantino piccolino e davvero alla buona dove però ho letto si possano gustare incredibili piatti della tradizione marocchina a ottimi prezzi.

Restaurant Lalla Mesida

Esplorando le viuzze blu della medina di Chefchaouen siamo incappati nel Ristorante Lalla Mesida e siamo stati attratti dalla caratteristica location: si tratta di un locale con pochi tavoli e scavato all’interno della roccia.

Il posto è molto tipico così come il menù e i piatti che vengono proposti: noi abbiamo mangiato in abbondanza e siamo rimasti incredibilmente soddisfatti. Abbiamo ordinato solamente due cous cous vegetariani, del tè alla menta e una bottiglia d’acqua ma prima che arrivasse il nostro piatto c’è stato servito il tipico antipasto marocchino (incluso nel prezzo) fatto di Zaalouk e Taktouka, un’ampia scelta di olive e di pane arabo in diverse varietà. La cena ci è costata in tutto 215 MAD (circa 19,5€): locale splendido e ottimo cibo ad un prezzo eccellente.. consigliatissimo!


Dove mangiare in Marocco - Fès

Fès è una delle quattro città imperiali del Marocco ma è l’unica ad essersi guadagnata il soprannome di Perla Imperiale: essa rappresenta infatti la culla della cultura e dell’identità del Paese.

La città è divisa in due: Fès el-Jedid, la Città Nuova costruita dal 1200 in avanti, dove si trovano il Palazzo Reale e il quartiere ebraico, e la Medina Fès el-Bali, ovvero la Città Vecchia. Questa è la parte più antica e murata di Fès, un vero labirinto di stradine, oltre 9000, piena di souk dove le merci vengono ancora trasportate sugli asini.

Nella Medina Fès el-Bali ci sono tantissimi ristorantini molto interessanti ed economici rispetto alla media che potrete trovare a Marrakech. Tendenzialmente ti consiglierei di provare nuovi posti a pranzo mentre per quel che riguarda la sera, a meno che tu non abbia qualche posticino a poca distanza da dove alloggi, io resterei a cena all’interno del Riad: Fès la sera può diventare poco adatta a dei turisti che si aggirano soli per il labirinto di vicoli della Medina. Parlo per esperienza: non vuoi perderti al buio in uno quei vicoli stretti e alti e in cui il GPS non prende.

Chez Rachid

Dove mangiare a Fès: Chez Rachid

Chez Rachid è un ristorantino minuscolo di cui avevo tanto letto prima della partenza: si trova in un vicoletto sempre molto vivo, anche la sera, incastonato fra tanti altri localini che sembrano molto simili fra loro. In realtà Chez Rachid, dalle mie ricerche, è il migliore fra tutti, per cui anche a costo di aspettare una decina di minuti che si liberasse un tavolo, lo abbiamo provato.. fra l’altro proprio davanti a Chez Rachid c’è un immensa pasticceria con una varietà impressionante di dolcetti marocchini, fra cui le “corna di gazzella” , a cui dare una sbirciatina nell’attesa!

Il posto è minuscolo, e ci sono una manciata di tavolini sulla strada davanti: se cerchi una cucina tipica e tradizionale ma anche a buon mercato, allora da Chez Rachid hai decisamente fatto tombola!

Noi abbiamo ordinato 2 menù che includevano insalata, zuppa, cous cous, dolcetti misti e tè alla menta, più abbiamo preso due coca cola spendendo poco meno di 19€ in totale. Rapporto qualità prezzo eccellente: è il posto dove abbiamo mangiato di più e speso meno di tutta la vacanza e i piatti davvero gustosi.. si percepiva tutto l’amore della cuoca e i sapori della tradizione! Assolutamente imperdibile!

Per darti qualche altra opzione fra cui scegliere, a poca distanza da Chez Rachid, tutti sulla stessa strada, ti segnalo anche Cafe Clock, Al Oud e Le Tarbouche. Si tratta di altri tre posticini che mi ero segnata durante le mie ricerche: sono tutti a poca distanza l’una dall’altra e li ho supervisionati personalmente mentre ero a Fès.. se avessimo avuto più tempo in città sicuramente sarebbero state le nostre scelte!

Lezione di cucina Marocchina a Fès

Lezione di cucina Marocchina a Fès

Solitamente, quando i tempi lo permettono, io ed Enri amiamo fare una lezione di cucina tipica quando viaggiamo, soprattutto se i piatti locali ci piacciono da morire come nel caso del Marocco. Anche in Marocco non potevamo mancare quest’esperienza che non posso che consigliarti vivamente! Puoi scegliere di farla eventualmente anche a Marrakech, ma noi abbiamo scelto Fès perchè riuscivamo a ritagliarci meglio il tempo necessario.

Abbiamo scelto la Fez Cooking Class pagando 32€ a testa per una lezione che ha incluso la preparazione di un menù completo con antipasti e piatto principale (possibilità di menù vegetariano), una degustazione di thè alla menta e infine la cena nel Riad a base di tutti i piatti preparati da noi stessi (bevande e pane inclusi).

Durante la lezione di cucina abbiamo preparato Zaalouk e Taktouka come antipasto, che vanno serviti con il tipico pane marocchino, e poi il cous cous vegetariano e un tajine di pollo con limone e olive.

La lezione è stata estremamente interessante e divertente: siamo stati guidati da una dolcissima signora e dai suoi due nipoti che si occupavano della traduzione e di assisterci.. E’ stato come cucinare con la nostra nonna. Il rapporto qualità-prezzo (lezione di cucina + cena) è ottimo per cui te la consiglio molto volentieri in quanto secondo me è un’attività imperdibile per immergersi totalmente nella cultura marocchina dove il momento del pasto ha un’importanza particolare come momento di aggregazione.

Per saperne di più in merito alla nostra lezione di cucina a Fès LEGGI ANCHE: Fès, la Perla Imperiale del Marocco


Dove mangiare in Marocco - nei pressi delle Dune dell’Erg Chebbi

Erg Chebbi è uno luogo magico, quasi surreale, ma soprattutto ricco di storia e tradizione, dove vivevano gli antichi popoli nomadi e dove passavano i carovanieri per andare a vendere i loro prodotti nelle città vicine o in alcune grandi città marocchine, come Marrakech. Le Dune dell'Erg Chebbi sono letteralmente un mare di sabbia, un'oasi di pace che si estende su una striscia di terra lunga circa 22 km e larga circa 5 km, nel sud-est del Marocco, vicino al confine algerino e nei pressi del paesino di Merzouga.

Trascorrere la notte nel deserto in un campo tendato, quando le stelle si impadroniscono del cielo, è un’esperienza indimenticabile, così come ammirare il sole scendere dietro le dune al tramonto sul dorso di un cammello.

Dove mangiare nel deserto del Merzouga: Saharian Luxury Camp

Se riesci ad includere il deserto del Merzouga nel tuo itinerario, allora sicuramente trascorrerai almeno una notte in un campo tendato nei pressi delle dune e solitamente nel prezzo del soggiorno è inclusa anche una cena tipica e la colazione.

Noi abbiamo scelto il Saharian Luxury Camp e ci siamo trovati molto bene: abbiamo speso 88,20€ in due per notte, colazione e – ottima – cena incluse.

La cena era abbondantissima, con più portate e delle varianti delle ricette tradizionali davvero interessanti e la possibilità di personalizzare il menù in base alle proprie esigenze (vegetariano, vegano, ecc…): le bevande erano escluse dal prezzo ma noi ci siamo concessi una bella bottiglia di vino per festeggiare!

Per saperne di più in merito alla nostra esperienza e al campo che abbiamo scelto, ma soprattutto tutte le dritte per prenotare la tua escursione del deserto del Merzouga allora LEGGI ANCHE: Deserto del Merzouga e Dune dell'Erg Chebbi


Dove mangiare in Marocco - Gole di Dades

Percorrendo la magica Strada delle Mille Kasbah abbiamo attraversato le iconiche Gole del Dades, nell’omonima Valle di Dades: paesaggi marziani in cui le rocce di un intenso rosso si alternano a rigogliosi e verdissimi palmeti nelle gole attraversate dall’omonimo fiume.

Per raggiungerle dovrai prendere una deviazione che ti allontanerà di circa 30 minuti dalla Strada delle Mille Kasbah, ma una volta percorsi i famosi tornanti e arrivato in cima, godrai di una vista mozzafiato che ripagherà tutto il tragitto extra!

Café-restaurant Timzzillite Chez Mohamed

In cima ai tornanti si trova il Café-restaurant Timzzillite Chez Mohamed: parcheggia l’auto davanti al Cafè ed entra nel locale, siediti davanti a un tavolino sulla splendida terrazza panoramica che dà sulle gole e i tornanti e goditi questa vista mozzafiato mentre sorseggi una spremuta di arancia fresca.

Il posto è davvero carino, la vista è spettacolare e la cucina semplice ma gustosa, a un ottimo prezzo nonostante la location.

Abbiamo ordinato un’omelette di verdure, un’insalata fresca di verdure servita con il solito mix di olive marocchine e pane arabo, e due spremute d’arancia spendendo 130 MAD (circa 12€).

Considerato il posto vale assolutamente la pena investire qualche Dirham per una bibita e qualche stuzzichino: se arrivate fin qui dovete per forza fermarvi. Il posto è pazzesco: il silenzio del vento e la maestosità delle Gole rendono il paesaggio da sogno.


Dove mangiare in Marocco - Ait-Ben-Haddou

Ait-Ben-Haddou è una città fortificata situato lungo la Strada delle Mille Kasbah ed è uno splendido esempio dell’antica architettura del Marocco meridionale: con le sue torri angolari tipiche dei Ksar e i vicoli stretti che si arrampicano tra le abitazioni, è una delle tappe che più ho amato di questo on the Road in Marocco.

Dove mangiare a Ait-Ben-Haddou

La città fortificata di Ait-Ben-Haddou è quasi completamente disabitata: si popola la mattina appena in tempo per l’arrivo dei turisti, e i suoi vicoletti diventano un unico grande souk dove si alternano piccoli cafè su deliziose terrazze, ma per il resto sono pochi gli abitanti che vivono all’interno. La vita si è spostata al di fuori della città fortificata, al di là del fiume, dove ora sorge una città più moderna e dove troverai vari ristoranti in cui mangiare.

In realtà noi abbiamo cenato all’interno dello Ksar (città fortificata) vero e proprio avendo prenotato l’alloggio in una delle poche strutture esistenti: dormire all'interno del Ksar di Ait-Ben-Haddou infatti è un'esperienza imperdibile e anche piuttosto unica: ci sono solo un paio di soluzioni tra cui scegliere, rendendola un’attività molto esclusiva, oltre che tipica e caratteristica.

Kasbah El Hajja

Noi abbiamo alloggiato presso la Kasbah El Hajja, una dei pochissimi posti dove poter alloggiare all’interno del vecchio villaggio fortificato: per tutte le informazioni riguardo all’alloggio, ai costi e al resto della logistica di questo viaggio mi raccomando LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Marocco in poche semplici mosse

Un paio di giorni prima del soggiorno il gentilissimo proprietario ci ha contattati tramite la chat di booking.com chiedendoci se desideravamo anche cenare all’interno della Kasbah e ovviamente non ce lo siamo fatti chiedere due volta visto che altrimenti saremmo dovuti uscire dal Ksar.

Abbiamo pagato 12€ a testa per una cena di 3 portate e bevande incluse: un antipasto classico con un'insalata fresca di verdure, il classico pane arabo e olive e un briwat vegetariano o con carne (il briwat altro non è che la versione marocchina di un samosa indiano), a seguire un tajine vegetariano alle prugne e uno al pollo limone e olive e infine un dolce composta da uno strano budino di frutta. Abbiamo mangiato divinamente e la location è estremamente particolare per cui anche se abbiamo speso un po’ di più rispetto alla media dei nostri pasti in Marocco, il posto e l’esclusività dell’esperienza hanno fatto sì che ne valesse totalmente la pena!


Dove mangiare in Marocco - Marrakech

A Marrakech i colori dei souk si mischiano a quelli di boutique raffinate, le bancarelle di cibo per strada si alternano a ristorantini ricercati, a splendide terrazze che dominano la città e da cui ammirare il rosso del tramonto, il tutto accompagnato dal canto del muezzin che proviene dai minareti della città.. Marrakech è di una bellezza rara, per quanto possa essere turistica e si sia in parte modernizzata, resta un luogo unico e indimenticabile.

Dopo 6 giorni on the road in Marocco, raggiungere finalmente Marrakech è stata una boccata d’aria fresca per il mio palato: devo confessare che ero un po’ stufa di tajine e cous cous ad ogni pasto.. qui a Marrakech l’offerta culinaria è vastissima e molto variegata e la tradizione si fonde perfettamente nell’internazionale e nel moderno.

Tieni conto che i prezzi a Marrakech sono nettamente più alti rispetto alla media delle altre tappe di questo viaggio, pur restando comunque convenienti a confronto con i prezzi europei!

Preparati perchè per Marrakech ho una serie di posticini spettacolari da proporti!

Le Jardin Marrakech

Dove mangiare a Marrrakech: Le Jardin

Le Jardin è uno splendido ristorante nella medina di Marrakech, situato all’interno di un riad del 1960 dove i tavolini sono inseriti in uno splendido giardino decorato con zellige verdi: una vera e propria oasi dove rinfrescarsi fra il cinguettio degli uccelli e fare una pausa dal caos della medina.

Le Jardin è un piccolo angolo di paradiso incredibilmente rilassante e con un menù che offre sia piatti tradizionali che qualche alternativa più internazionale.

Il ristorante Le Jardin è molto gettonato e ti consiglio vivamente di prenotare qualche giorno prima sul sito ufficiale nella sezione prenotazioni - io per sicurezza avevo prenotato fortunatamente perchè quando siamo arrivati c’era parecchia fila.

Non avevamo particolarmente fame quel giorno per cui abbiamo preso solo due coca cola belle fresche, una porzione di hummus di ceci hummus, un misto di insalate marocchine e dei briwat al formaggio spendendo 274 MAD (circa 25€). Decisamente consigliato!

La Famille Marrakech

Dove mangiare a Marrakech: La Famille

La Famille è uno dei posti che attendevo con più trepidazione dopo averne tanto sentito parlare e devo dire che è stato totalmente all’altezza delle mie aspettative!

Aperto dal 2015, a La Famille abbiamo pranzato in un cortile interno all'ombra dei limoni: la cucina offre esclusivamente piatti vegetariani (il mio paradiso), freschissimi e rigorosamente cucinati in casa, con un menù fatto di pochi piatti e che cambiano ogni giorno. Solitamente ci sono un paio salse di verdure di stagione accompagnate da cracker fatti in casa con semi di sesamo e zaatar, poi a scelta fra tre portate: un'insalata del giorno, una pasta rivisitata con i colori del sud e da quest'anno una pizza focaccia, anche se i dolci sono sicuramente il fiore all’occhiello di La Famille.

Dove mangiare a Marrakech: La Famille

Noi abbiamo ordinato le due salse di verdura con i cracker, l'insalata del giorno salad, e la focaccia del giorno accompagnando il tutto con un’acqua aromatizzata.

Abbiamo speso 335 MAD (circa 30€): il prezzo è un po’ sopra la media ma si paga la location e il concept. Per me è un grande sì, e sicuramente ci tornerò!

La location è spettacolare: incredibilmente accogliente e calda, una volta varcato lo stretto passaggio che ti porta nel cortile interno ti sentirai davvero in famiglia.

Da La Famille inoltre c’è un negozio all'angolo con una splendida selezione di accessori decorativi in ​​legno, ottone o vimini e gioielli.

Dove mangiare a Marrakech: La Famille

Una cosa che ho particolarmente apprezzato sono i grandi tavoli condivisi in cui avrai la possibilità di pranzare accanto a sconosciuti provando un grande senso di unione, come in una grande famiglia!

Noi non avevamo prenotato perchè non ero sicurissima di dove inserirlo nel nostro itinerario a Marrakech ma siamo comunque stati fortunatissimi a trovare un tavolino disponibile: per sicurezza io ti consiglio di prenotare sul loro sito ufficiale nella sezione prenotazioni. E’ un ristorante molto particolare e un po’ nascosto, ciononostante c’è sempre tanta gente!

Tieni conto che La Famille è aperto solo a pranzo dalle 12:00 alle 16:00 dal Lunedì al Sabato.

NOMAD Marrakech

Dove mangiare a Marrakech: NOMAD

Il NOMAD si è guadagnato il primo posto nella classifica dei miei ristoranti preferiti di Marrakech rubando il posto a La Famille proprio l’ultima sera del nostro viaggio in Marocco.

Si tratta di un ristorante su più piani con una terrazza meravigliosa da cui si ha una vista mozzafiato sulla città: ammirare il tramonto da qui è stato magico, con i minareti che svettano dai tetti delle case e il canto del muezzin.. Un’esperienza incredibile! Il NOMAD in realtà ha tavoli anche ai piani inferiori ma io ti consiglio vivamente di prenotare in anticipo e di specificare nelle note che desideri un tavolo sulla terrazza: la tua cena avrà tutto un altro sapore, credimi! Per prenotare ti rimando sul loro sito ufficiale nella sezione prenotazioni.

Dove mangiare a Marrakech: NOMAD

Il NOMAD, oltre alla location pazzesca, ha un menù interessantissimo che gli ha fatto guadagnare il premio per la miglior cena di tutto il viaggio: abbiamo mangiato divinamente, complice forse la vista, ma era tutto davvero delizioso e curato nei minimi dettagli!

Abbiamo ordinato come antipasto degli zucchini ripieni di feta e formaggo di capra (la porzione piccola da 3 pezzi), il piatto vegetariano per me, mentre Enri ha provato i calamari.. inutile dirvi che era tutto squisito, ma il pezzo forte della cena è stato il dolce: un tortino allo zafferano con salsa al caramello, semplicemente dell’altro mondo! Considerando anche le bevande (acqua e coca zero) abbiamo speso 550 MAD (circa 50€) in totale! So che può sembrare tanto ma il ristorante è davvero di un altro livello tra menù e location, ti garantisco che è valso ogni centesimo speso!

El Fenn Marrakech

Dove mangiare a Marrakech: El Fenn

El Fenn è il mio unico rimpianto di questi due giorni a Marrakech: la prenotazione è tramite mail e la mia pigrizia mi ha fatto desistere dal riservare un tavolo e quando abbiamo provato ad entrare c’era una fila infinita, per cui abbiamo rinunciato. Perciò, se hai intenzione di provare questo famoso locale ti consiglio vivamente di prenotare in anticipo con una mail che trovi sul sito ufficiale!

El Fenn è una boutique, hotel e ristorante con un’incredibile terrazza dotata anche di piscina e rooftop bar! Io sarei andata volentieri per qualche ora di relax in piscina e un bell’aperitivo al tramonto ma anche la cena non deve essere male!

Il ristorante appartiene alla stessa famiglia del NOMAD, Le Jardin e il Café des Epices, per cui la qualità è assolutamente garantita! Se riesci ad andarci fammi sapere com’è!

Café des Epices

Dove mangiare a Marrakech: Café des Epices

Il Café des Epices è circondato da tanti piccoli negozi e si affaccia sulla famosa 'Place des épices' dove ogni giorno ha luogo uno dei souk più belli di Marrakech, a parer mio: qui infatti troverai una miriade di bancarelle di artigianato in vimini e paglia che vendono borse, cappelli, tovagliette, cesti.. di tutto! Per saperne di più LEGGI ANCHE: Marrakech, due giorni nel cuore del Marocco

Il Café des Epices è un ottimo ristorante che si affaccia sulla piazza con possibilità di mangiare sulla vetrata o nella meravigliosa terrazza! Non accettano prenotazioni per cui devi entrare e cercare di accaparrarti il tavolo migliore a qualsiasi ora del giorno tu voglia, dalla colazione alla cena, questo luogo ti accoglierà anche solo per un delizioso tè alla menta e qualche dolcetto! Il menù offre tantissimi piatti della tradizione marocchina ma anche qualche opzione più internazionale!

Vi consiglio particolarmente il Café des Epices per colazione dove potrete scegliere il menù "Moroccan Breakfast” che offre una selezione interessantissima di piatti a un ottimo prezzo!

Atay Café

L’Atay Café è un bar/ristorante situato sulla meravigliosa terrazza del Riad Rose, nella medina. Anche qui non servono prenotazioni per cui puoi semplicemente tentare la fortuna e sperare ci sia un tavolino libero.. purtroppo noi non abbiamo fatto in tempo a provarlo ma ho letto tanto in merito ed è senza dubbio sulla lista delle cose che farò nel mio prossimo viaggio a Marrakech!

Dove mangiare a Marrakech: Atay Café

Street Food in Piazza Jemaa el-Fnaa

Dove mangiare a Marrakech: Piazza Jemaa el-Fnaa

Piazza Jemaa el-Fna è il cuore pulsante di Marrakech dove si svolge la vita sociale di Marrakech, sia di giorno che di notte. Ciò che rende questa piazza così stupefacente e particolare è che durante la giornata cambia totalmente volto: se la mattina e il pomeriggio è sede di un gigantesco e coloratissimo mercato all’aperto dove acquistare succo d’arancia, datteri freschi o farsi fare un tatuaggio all’hennè, al calar del sole si trasforma diventando ancora più vivace con artisti di strada di tutti i tipi che si esibiscono di fronte alla distesa di bancarelle di street food con tavoli e panche pronti ad ospitare clienti affamati di cibi tipici preparati sul posto.

Cenare con lo street food di Piazza Jemaa el-Fnaa è un’esperienza imperdibile a Marrakech: il cibo non è niente male e i prezzi sono abbastanza economici!

Dove mangiare a Marrakech:  Piazza Jemaa el-Fnaa

Ci sono circa una cinquantina di stand e tutti offrono lo stesso identico menù praticamente allo stesso prezzo, eppure ogni cameriere ti fermerà e cercherà di convincerti a fermarti nel suo stand mostrandoti il menù. Noi abbiamo optato per il n°1 Chez Aicha (avevamo letto fosse il migliore) e abbiamo mangiato molto bene, ma secondo me il livello è bene o male lo stesso in tutti!

Abbiamo ordinato degli spiedini di verdure, degli spiedini di carne mista, un tajine vegetariano, un cous cous vegetariano e una bottiglia d’acqua da 1,5l per un totale di 180 MAD (circa 16,5€).

Il consiglio che ti do se vuoi cenare in una delle bancarelle meglio scegliere quelle frequentate dai locali (con la n°1 puoi andare sul sicuro, l’abbiamo testata noi) e comunque meglio andare sul sicuro optando per quelle con i prezzi chiaramente esposti. Preparati perché per ogni stand verrai fermato, ti verrà fatto leggere il menù e verrai implorato di sederti ai tavoli con insistenza: ti consiglio di fare un breve giretto panoramico e poi di andare dritto e spedito allo stand che hai scelto per evitare scocciature.

Per saperne di più su questa celebre piazza di Marrakech LEGGI ANCHE: Marrakech, due giorni nel cuore del Marocco

Bacha Coffee

Il Bacha Coffee si trova all’interno del Palazzo Dar El Bacha (Casa del Pasha), all’ingresso della medina di Marrakech e al suo interno ha riaperto il famoso ed iconico Bacha Coffee.

Questo Cafè venne costruito nel 1910 e dopo essere stato chiuso per 60 anni ha da poco riaperto le sue porte servendo caffè 100% arabica in un ambiente che ti riporta indietro nel tempo agli anni ‘20 del novecento, nell’età d’oro del Marocco e dell’Art Deco. Un vero e proprio sogno, così bello che ci doveva per forza essere un inghippo.

Il Bacha Coffee infatti si trova all’interno del Museo - no non è questo il problema, infatti è possibile fare un biglietto singolo esclusivo al costo di 10 MAD per accedere al Cafè - ma essendo una meta gettonatissima e potendo ospitare solo poche persone alla volta, c’è sempre una lista d’attesa di ore. Ti consiglio quindi di farci un salto la mattina presto in modo da avere più possibilità di riuscire a entrare.

Per saperne di più LEGGI ANCHE: Marrakech, due giorni nel cuore del Marocco

Dove mangiare a Marrakech: Bacha Coffee

Chez Brahim - Pâtisserie Marocaine

Nella pasticceria marocchina Chez Brahim, nel cuore della medina non lontano da La Famille, troverai una vastissima selezione di dolcetti tipici marocchini. Pile su pile di biscotti e dolcetti al miele, ma la loro punta di diamante sono indubbiamente le cornes de gazzelle.

Se vuoi assaggiarle, allora ti consiglio vivamente questo posto che, nonostante la fila, è uno dei migliori luoghi dove provarle a Marrakech.


Eccoci giunti al termine di questo viaggio on the road nella cucina marocchina: i profumi e i sapori che abbiamo assaggiato in Marocco sono un ricordo dolcissimo che conservo con grande entusiasmo! E’ stata senza dubbio una delle parti più incredibili di questo viaggio!

Per sapere cosa mangiare in questi splendidi posti e quali sono i piatti e i prodotti tipici della tradizione culinaria marocchina allora LEGGI ANCHE: La cucina marocchina: cosa mangiare in Marocco, usi, costumi e consigli utili

Dai un’occhiata all'intero itinerario del nostro road trip in Marocco LEGGI ANCHE: Marocco on the road: itinerario completo di almeno 8 giorni

Non perderti poi tutti gli approfondimenti sulle varie tappe del nostro viaggio:

Se stai pianificando il tuo viaggio in Marocco mi raccomando non perderti l’articolo con tutti i consigli e i trucchi per organizzare un perfetto on the road in questo splendido paese.. troverai informazioni riguardo ai voli, gli alloggi, al noleggio dell'auto, ai parcheggi, il carburante e tanti altri consigli utili per cui LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Marocco in poche semplici mosse

Per qualsiasi domanda o approfondimento non esitare a scrivermi qui sotto nei commenti o in privato e vedrai, il Marocco sarà un'avventura magica!

Fammi sapere, e intanto..


Buon viaggio!


Post correlati

Mostra tutti
bottom of page