top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Cosa vedere a Strasburgo, la Capitale d'Europa: itinerario, cosa fare e dove mangiare


Strasburgo in primavera

Strasburgo è il capoluogo della regione dell'Alsazia, nel Nord-est della Francia, ed è anche conosciuta come Capitale d’Europa in quanto qui ha luogo la sede ufficiale del Parlamento Europe, della Corte dei diritti dell’uomo e del Consiglio d’Europa.

Come la maggior parte dei paesi dell’Alsazia che abbiamo già conosciuto, la sua posizione sul confine tedesco ha fatto sì che architettura, cultura e tradizioni culinarie e non fossero soggette alla duplice influenza francese e tedesca. La storia di Strasburgo è di fatti parecchio tribolata a causa della sua posizione: è stata oggetto di contese territoriali, politiche e militari per secoli ed è stata annessa e ceduta molte volte, passando a fasi alterne dalla Germania alla Francia e viceversa. Per secoli è stata il simbolo di un’Europa divisa e instabile ed è proprio per questa ragione che fu scelta come sede del Parlamento Europeo.

Oggi Strasburgo è una città meravigliosa (una delle poche in cui sia io che Enri ci siamo trovati d’accordo sul fatto che ci saremmo volentieri andati a vivere) in cui il suo fascino antico e storico si fonde perfettamente con la modernità dando vita a una città multietnica, cosmopolita e incredibilmente verde. E’ grande ma non troppo, calma ma vivace allo stesso tempo senza diventare frastornante, decisamente a misura d’uomo: ci è davvero piaciuta tantissimo!

Dicono che a Natale si trasformi diventando un vero e proprio villaggio di Natale con mercatini natalizi fra i più belli in Europa: sicuramente ci torneremo in questo periodo perchè ho visto immagini stupende!


Alsazia on the road

Strasburgo è la città più grande nonchè capoluogo dell’Alsazia, una regione a est della Francia, vicino al confine con la Germania, che noi abbiamo scelto come meta per un viaggio in auto improvvisato all’ultimo momento che abbiamo deciso di fare per il ponte del 1° Maggio insieme al nostro cagnolino King.

L’Alsazia è una regione semplicemente stupenda che ha di gran lunga superato ogni mia aspettativa e Strasburgo si trova al termine di quel che possiamo considerare il classico itinerario on the road in Alsazia. Per saperne di più LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Alsazia: itinerario completo e tutto ciò che devi sapere


Non perdere anche le altre mete di questo viaggio in auto in Alsazia:

Alsazia on the road: viaggio in auto in Alsazia

In questo nostro viaggio in auto abbiamo scelto Colmar come base in quanto ci risultava in una posizione strategica per visitare tutti i paesini dell’Alsazia ma se hai un po’ più di tempo a disposizione una buona alternativa è di spostarsi poi verso nord, a Strasburgo e trascorrere qui una notte.

La Capitale d'Europa si può visitare in una giornata come abbiamo fatto noi ma se hai la possibilità di fermarti due giorni da dedicarle, allora avrai modo di fare tutto con più calma e magari anche qualche visita più approfondita.

Ad ogni modo se stai organizzando un on the road in Alsazia considera almeno un giorno per Strasburgo..un buon compromesso sarebbe di dedicarle minimo 2 giorni!

Per saperne di più rispetto a dove abbiamo alloggiato e alla logistica di questo viaggio on the road in Alsazia LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Alsazia: itinerario completo e tutto ciò che devi sapere


Cosa vedere a Strasburgo

Petite France, Strasburgo

Come già accennato, Strasburgo ci è particolarmente piaciuta e non nego che mi sarebbe piaciuto fermarmi un po’ di più per godermela con più calma ed esplorarla più a fondo.. in un giorno siamo comunque riusciti a vedere le cose più importanti e quel che basta per farcene innamorare e voler tornare, magari appunto durante il periodo natalizio.

Strasburgo è una città vivace, ricca di architettura e musei, di cui scoprirai l’anima francese e tedesca nelle sue romantiche case a graticcio e palazzi moderni.

Se resti solo un giorno a Strasburgo allora ti consiglio di concentrare la tua visita nel centro storico della città, il cuore pulsante della città, oltre che la sua zona più caratteristica e che sorge sulla Grande Île, in cui troverai l’imponente cattedrale gotica alta 142 metri ma anche l’incantevole Petite France con i vicoli stretti, le case con le facciate a graticcio. Nel caso non lo sapessi infatti, Strasburgo si trova su un’isola: la zona in cui sorge la città è infatti attraversata dal fiume Ill che, diramandosi in numerosi canali più piccoli, han creato una vera e propria isola chiamata “Grande Île” (Grande Isola) su cui si è sviluppato il centro storico.

La Grande Île di Strasburgo è stata dichiarata nel 1988 dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, così come il quartiere tedesco Neustadt.

É proprio dalla Grande Île che noi abbiamo iniziato ad esplorare Strasburgo e dove ti consiglio di far partire il tuo itinerario: il centro storico, la Grande Île, non è immenso ed è quindi l’ideale da percorrere a piedi in modo da poter scoprire angoli nascosti e affascinanti.

In questo articolo troverai il nostro itinerario di un giorno a piedi a Strasburgo tra monumenti e quartieri pittoreschi, oltre che un approfondimento su tutto ciò che abbiamo visto e qualche extra che noi abbiamo saltato un po’ a causa del tempo a disposizione un po’ perchè non faceva per noi, come il giro in battello che Enri non ama particolarmente.

Qui sotto il nostro itinerario di un giorno che, con qualche extra che troverai negli approfondimenti, puoi tranquillamente spalmare su due giorni.

Noi abbiamo raggiunto Strasburgo in auto, venendo da Colmar, e abbiamo trovato un parcheggio gratuito vicino alla grande moschea, a circa 10-15 minuti a piedi dal centro storico. Il parcheggio si chiama realmente “Parking Gratuit” (clicca per l’esatta posizione su Google Maps): non è custodito, si stratta di uno spiazzo un po’ lasciato a se’ ma è in un’ottima posizione e completamente gratuito! L’unica accortezza: l’ingresso è stretto per cui non è fruibile per camper e van!

Da qui abbiamo raggiunto il centro storico di Strasburgo a piedi passando dal Parc du Heyritz e le Caves Historique.. continua a leggere per scoprire il nostro itinerario completo!


Itinerario di 1 giorno a piedi a Strasburgo

  • Parc du Heyritz

  • Caves Historique des Hospices de Strasbourg

  • Colazione da L’allegorie

  • Musée Alsacien

  • Pont du Corbeau e Pont Sainte Madelaine

  • Palais Rohane

  • Cathedral Notre Dame de Strasbourg

  • Maison Kammerzell

  • Pranzo da Au Pain de Mon Grand-pere

  • Place Gutenberg

  • Église Saint Thomas

  • Petite France

  • Ponts Couvert e Barrage Vauban

  • Piazza Jleber

  • Église Protestante de Saint Pierre le Jeune

  • Place Broglie

  • Lycee des Pontonniers

  • Église Reformee Saint Paul

  • Università di Strasburgo e Jardin Botanique

  • Parc de l’Orangerie

  • Parlamento Europeo

  • Cena Au brasseur


Parc du Heyritz

Parc du Heyritz Strasburgo

Il Parc du Heyritz è stato il nostro primo impatto con Strasburgo: verde, tranquilla e a misura d’uomo.. questo parco costituisce una delle grandi aree verdi della città e si estende su aree portuali e industriali dismesse.

Il parco si snoda fra il canale, che è popolato da canoe e kayak, piste ciclabili e sentieri pedonali, ma anche campi sportivi, parchi giochi e pontili.

Si tratta di un’area molto tranquilla, ideale per rilassarvi e passeggiare nel verde ammirando papere e cigni.. è un ottimo modo di raggiungere il centro storico: attraversandolo noi siamo giunti all’Ospedale Civile.

Caves Historique des Hospices de Strasbourg

L'Ospedale Civile di Strasburgo
L'Ospedale Civile di Strasburgo

Le Caves Historique des Hospices de Strasbourg si trovano presso l’Ospedale Civile, a circa 1 km dalla Cattedrale e appena fuori la Grande Île e costituiscono uno dei più interessanti segreti della città: i seminterrati dell’ospedale infatti ospitano la più antica cantina d’invecchiamento della città, dove riposano botti colme di vini pregiati. Come me, ti starai chiedendo perchè diavolo una cantina di vini si trova nell’edificio dell’ospedale.. la risposta risale a secoli fa: i malati pagavano le cure con i prodotti dei loro vigneti e l’ospedale curava i pazienti somministrando il vino, con modalità differenti in base alle patologie.

Alla luce di questo, sembra piuttosto ovvia e scontata la presenza di una cantina nell’ospedale.

Caves Historique des Hospices de Strasbourg

Pensa che c’è una botte che risale al 1472 e detiene il record di contenere il vino più antico del mondo.

Oggi nelle Caves Historique des Hospices de Strasbourg puoi fare degustazioni e acquistare bottiglie uniche, oltre che visitare la cantina!

La visita è gratuita e c’è la possibilità anche di noleggiare un’audio-guida in Italiano della durata di 30 minuti al costo di 3€.

Orari d’apertura:

  • da Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 13:30 alle 17:30;

  • Sabato dalle 9:00 alle 12:30.

Musée Alsacien

Museo Alsaziano di Strasburgo

Proseguendo il nostro itinerario in direzione della Grande Île, proprio sul lato opposto del canale rispetto all’isola e davanti al Pont du Corbeau, si trova il Museo Alsaziano. Qui dentro potrai sperimentare una full immersion nell’Alsazia di un tempo per conoscere arti popolari e tradizioni della regione. L’edificio è splendido, completamente restaurato, e ospita un'eccezionale collezione di abiti, utensili, mobili, attrezzi e giocattoli della tradizione alsaziana, per lo più risalenti a 2 secoli fa o più e il cortile è particolarmente instagrammabile.

Noi ci siamo solo affacciati e abbiamo dato un’occhiata all’ingresso e al giardino, abbiamo scelto di non entrare prevalentemente perchè, considerando che avevamo a disposizione solo un giorno per visitare la città, abbiamo preferito dare priorità ad altro. Con un giorno in più sicuramente mi sarebbe piaciuto dare un’occhiata!

Costo:

  • 7,5€ intero

  • 3,5€ ridotto

Orari d’apertura:

  • da Lunedì al Venerdì dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00;

  • Sabato e Domenica dalle 10:00 alle 18:00.

Pont du Corbeau e Pont Sainte Madelaine

Ponte Sainte Madelaine, Strasburgo
Ponte Sainte Madelaine, Strasburgo

Per raggiungere la Grande Île attraversa il Pont du Corbeau, che oltre ad essere davvero carino e offrire una bellissima vista sulle case colorate in graticcio sul canale, ha una storia molto particolare e interessante. Nel Medioevo infatti, il Pont du Corbeau era il luogo delle esecuzioni pubbliche: era noto come il “ponte delle torture” in quanto i condannati a morte venivano rinchiusi in una gabbia ed esposti sul ponte per alcuni giorni prima di essere gettati in acqua.

Con lo sguardo in direzione della Grande Île e sulla destra del Pont du Corbeau, proprio davanti al Palais Rohan, puoi scorgere il Pont Sainte Madelaine, più piccolo e ad uso esclusivo pedonale.

Il ponte Sainte Madeleine è uno dei più antichi di Strasburgo: la sua esistenza era già nota nel XIII quando si chiamava "Nuwe Brücke" (Ponte Nuovo): durante i secoli è stato spostato e restaurato più volte ma i suoi pilastri in origine erano in legno.

Palais Rohane

Palais Rohane Strasburgo

Di fronte al Ponte Sainte Madeleine e proprio dietro la Cattedrale, si trova il Palais Rohan, un edificio in stile neoclassico e risalente al 1742; è stato residenza della ricca famiglia Rohan, dinastia di principi e cardinali, ma anche municipio e palazzo imperiale. Oggi Palais Rohan ospita ben tre musei:

Oradi d’apertura:

  • da Lunedì al Venerdì 10:00 - 13:00 e 14:00 - 18:00;

  • Martedì chiuso;

  • Sabato e Domenica dalle 10:00 alle 18:00

Tariffe per ogni singolo museo: intero 7,50€, ridotto: 3,50€.

Giro in battello nei canali di Strasburgo - Batorama

Batorama: giro in battello Strasburgo

Una delle attività più in voga e preferite dai turisti in visita a Strasburgo è il giro in battello sui canali della città.

Noi abbiamo saltato quest’esperienza perchè Enrico non è particolarmente un fan dei giri in barca di questo tipo e aveva già fatto uno sforzo a Colmar, per cui non ho insistito!

Con il dovuto tempo ed entusiasmo penso sia un’esperienza molto carina per vedere la città da un diverso punto di vista, ammirare i canali della Grande Ile, i ponti della Petite France e la Diga Vauban, per raggiungere poi il quartiere imperiale di Neustadt e infine il Parlamento europeo, il tutto comodamente seduto sul battello!

Batorama: giro in battello Strasburgo

La compagnia che effettua questo servizio è Batorama e il punto di partenza dei battelli è presso Place du Marchè aux Poissons, davanti al palazzo Rohan.

Ci sono vari circuiti fra cui scegliere, più o meno lunghi: il tour più completo (Strasburgo, 20 secoli di storia) dura circa 70 minuti e costa 14,9€ a testa.

I biglietti si acquistano presso la biglietteria fisica in Place de la Cathedrale, alle biglietterie automatiche in piazza o all’imbarcadero oppure sul sito web (meglio online e almeno il giorno prima perchè c’è sempre tantissima gente e spesso gli slot vanno sold-out).

Cathedral Notre Dame de Strasbourg

Cathedral Notre Dame de Strasbourg

La Cattedrale Notre Dame di Strasburgo è uno dei simboli della città: il suo stile gotico enfatizza la sua imponenza rendendola ancora più immensa e a dominio di Place de la Cathédrale, in cui si staglia.

Le sue guglie si innalzano al cielo per 142 metri e per molto tempo ha detenuto il record di edificio più alto del mondo cristiano; la Cattedrale di Strasburgo è anche fra le cattedrali gotiche più antiche dato che la sua costruzione venne terminata nel 1439 dopo quasi 400 anni di lavori. La cattedrale è costruita in arenaria rosa proveniente dai vicini monti Vosgi ed è impreziosita da un rosone di 14 metri di diametro, centinaia di statue e affusolate ed eleganti guglie; diversamente dalle altre cattedrali gotiche ha solo una torre campanaria.

Orologio astronomico Strasburgo

Ciò che però realmente contraddistingue la cattedrale è il suo orologio astronomico risalente al XVI secolo (il meccanismo che lo muove è del 1842): l’orologio è formato da una cassa enorme ed è decorato con pitture e statue che si spostano seguendo precisi movimenti. Tutti i giorni alle 12:30 i personaggi si animano e gli apostoli sfilano davanti a Cristo mentre le diverse fasi della vita passano davanti alla morte con la falce in mano.

Va da sè che l’orario migliore per visitare la Cattedrale sia attorno l’ora di pranzo in modo da assistere alla sfilata dell’orologio e da poter entrare al’interno della cattedrale (entrata gratuita). E’ possibile anche salire sulla torre (bisogna pagare un biglietto di 8€) accedendo da Place du Chateau e scalando 330 gradini fino a raggiungere la piattaforma in cui si trova la casa dei custodi: da qui si ha una vista incredibile su Strasburgo e nei giorni in cui il cielo è limpido si vedono anche i monti Vosgi e la Foresta Nera in Germania.

Maison Kammerzell

A pochi passai dalla Cattedrale di Strasburgo, sempre in Place de la Cathédrale, si trova la Maison Kammerzell: si tratta di un edificio di epoca rinascimentale impossibile da non notare.. è decisamente una delle case a graticcio più decorate della città. Un tempo era la dimora di mercanti mentre oggi ospita un famoso ristorante.

Piazza Gutenberg

Piazza Gutenberg, Strasburgo

A pochi passi da Place de la Cathédrale si trova Place Gutenberg che sicuramente avrai visto online: è quella dove d’inverno c’è la famosa giostra.

Al centro di questa splendida piazza, sui cui si affacciano case in graticce perfettamente conservate e tanti meravigliosi edifici storici fra cui il palazzo Neuer Bau, che risale al XVI secolo e ospita la Camera di Commercio, mentre al centro della piazza si trova la statua di Johanness Gutenberg, l’inventore della stampa moderna: Gutenberg visse a Strasburgo per circa 20 anni, durante il XV secolo.

Église Saint Thomas

La Chiesa di San Tommaso è una chiesa parrocchiale protestante ed è dedicata a san Tommaso; è la più ampia della città dopo la Cattedrale e fra le più importanti della città dal punto di vista storico, culturale e architettonico.

Di un luogo di culto dedicato a San Tommaso, dove ora sorge l’attuale chiesa, si parla sin dal VI secolo ma nel corso del tempo fu più volte distrutta e ricostruita. L’attuale edificio fu costruito fra il 1196 e il 1521 in stile gotico alsaziano.

L’accesso alla chiesa è gratuito e interdetto la Domenica mattina per funzioni religiose.

Petite France

Petite France, Strasburgo

La Petite France è senza ombra di dubbio la zona più pittoresca e suggestiva di Strasburgo e, come Colmar, viene spesso paragonata a una piccola Venezia.

Il fiume che attraversa Strasburgo forma in questo punto una foce composta da cinque bracci su cui sorge il quartiere, tra canali, case in graticcio e ponti fioriti.

Un tempo era un’area commerciale, abitata da pescatori, conciatori e mugnai mentre oggi popolata da pasticcerie, bistrot e negozi di prodotti locali.

Fra le cose da vedere nella Petit France:

  • il Ponte Saint Martin, che segna praticamente l’inizio del quartiere della Petit France; la vera star del ponte è il Ristorante Au Pont Saint-Martin, nel suo classico stile in graticcio, ha un’intera facciata ricoperta da edera e si trova proprio sul canale. La vista è particolarmente scenografica!

  • Place Benjamin Zix, che è il luogo perfetto dove ammirare le numerose case a graticcio costruite lungo le sponde dei canali, fra cui la “Maison des Tanneurs”, fiorita dalla primavera all’autunno.

  • Rue du Bain-aux-Plantes, una strada di ciottoli caratterizzata da case a graticcio con i muri bianchi e travi scure disposte geometricamente - una volta erano le abitazioni dei conciatori e le aperture sui tetti servivano per asciugare le pelli.

Ponts Couverts e Barrage Vauban

Barrage Vauban
King sulla terrazza della Barrage Vauban

I tre ponti coperti di Strasburgo e le imponenti torri medievali sono uno dei simboli della città e risalgono al XIII secolo, quando erano usati a scopo difensivo.

I ponti sono stati coperti solo in un secondo momento con tetti in legno per proteggere i soldati durante le battaglie: oggi la copertura non esiste più ma il nome è rimasto e ne racconta la storia.

La diga di Vauban è stata costruita successivamente, verso la fine del XVII secolo, per difendere Strasburgo dagli invasori dando la possibilità di inondare l'accesso meridionale alla città.

La terrazza panoramica della diga è visitabile e da qui si ha una vista spettacolare sul fiume Ill e sulla Petite France ed è visitabile gratuitamente.

Museo d’Arte Moderna e Contemporanea

Situato davanti ai Ponti Coperti e alla diga di Vauban, il Museo d’Arte Moderna e Contemporana di Strasburgo è il mio unico grande rimpianto: lo abbiamo visto solo da fuori perchè purtroppo King non poteva entrare, per cui abbiamo dovuto saltarlo.

Il museo ospita opere di illustri artisti fra cui Monet, Picasso, Kandinsky e Brauner, ma non solo.. il museo dedica ampio spazio alle novità e alla sperimentazione, e all’interno si trovano anche una galleria dedicata a Gustave Doré, una biblioteca d’arte, un auditorium, una sala d’arte grafica, ecc..

Dalla terrazza panoramica si ha una vista magnifica sui Ponts Couverts e sulla Petite France.

Oradi d’apertura:

  • da Lunedì al Venerdì 10:00 - 13:00 e 14:00 - 18:00;

  • Martedì chiuso;

  • Sabato e Domenica dalle 10:00 alle 18:00

Tariffe per ogni singolo museo: intero 7,50€, ridotto: 3,50€.

Piazza Kleber

Place Kleber è la piazza più grande e famosa di Strasburgo e ospita una grande fontana oltre che le tipiche case a graticcio dell’Alsazia. L’edificio più imponente che dà sulla piazza è l’Aubette 1928, un palazzo in stile neoclassico che risale al XVIII, ad oggi ristrutturato e che ospita un centro commerciale e un complesso ricreativo con varie sale, caffè e mostre d’arte.

Église Protestante de Saint Pierre le Jeune

Questa chiesa risalente al 1031 dove una volta sorgeva una cappella merovingia, è stata consacrata dal papa alsaziano Leone IX nel 1053.

E’ un’ex collegiata e conserva ancora la base del campanile a portico e alcune pareti romane e non perdere gli affreschi del XIV secolo e il chiostro.

L’entrata è gratuita per cui ti consiglio di farci un salto.

Place Broglie

Place Broglie, Strasburgo

Place Broglie è la piazza che mi è piaciuta di più a Strasburgo: un tempo ospitava il mercato dei cavalli mentre quando ci siamo andati noi era in corso uno splendido mercatino vintage.

La piazza prende il nome del maresciallo François-Marie de Broglie, che nel 1740, quando era governatore di Strasburgo, le dette l’aspetto che ha oggigiorno: una splendida passeggiata fiancheggiata da alberi di tiglio. La piazza prese definitivamente la sua forma attuale con la costruzione dell'Opera a inizio ‘800. Sulla piazza si affacciano splendidi palazzi del XVIII secolo, tra i quali l'Hôtel de Klinglin e il municipio con i suoi splendidi tulipani colorati. Durante il periodo natalizio in questa piazza si svolge il Christkindelsmärik, il principale mercatino di Natale di Strasburgo.

Il quartiere imperiale tedesco: Neustadt

La Neustadt è un quartiere di Strasburgo che risale a quando la città era la capitale del'impero dell'Alsazia-Lorena dal 1871 al 1914. Consiste nella città nuova ed è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO dal 2017; il quartiere è anche noto come il "quartiere tedesco" in quanto fu costruito per trasformare Strasburgo in una vetrina della potenza prussiana.

La Neustadt è caratterizzata da grandi piazze, ampi viali alberati ed edifici che uniscono il neorinascimento italiano, il neogotico e l’Art nouveau.

Nella Neustadt ti menziono il Lycee des Pontonniers, la Chiesa di San Paolo, Place de la Republique, Avenue de la Liberté e l’Università di Parigi con il suo Giardino Botanico.

Lycee des Pontonniers

Lycee des Pontonniers, Strasburgo

Il Lycee des Pontonniers è uno degli edifici più memorabili di Strasburgo: fondata nel 1815 a Strasburgo, la scuola superiore femminile era angusta nei locali della corte di Andlau ma i padri coscritti del Comune desideravano dare alle loro figlie un'educazione attenta e moderna, con una buona conoscenza del tedesco e del francese.

Per questo il Consiglio Comunale non lesinò sulla costruzione di un istituto modello, che fu ultimato poco prima dell'inizio dell'anno scolastico 1902.

La scuola è ancora in funzione e attualmente è un liceo internazionale frequentato da studenti da tutto il mondo. Passaci davanti mentre passeggi lungo il canale: è davvero spettacolare!

Église Reformee Saint Paul

La Chiesa di San Paolo si trova poco più avanti rispetto al liceo, sempre sul fiume, ed è semplicemente splendida. Si tratta di una chiesa protestante in stile neogotico renano e il suo riflesso sull’acqua del canale crea uno scenario incredibile.

Università di Strasburgo e il Jardin Botanique

Università di Strasburgo

Il palazzo dell’Università di Strasburgo è in stile neorinascimentale ed è stato progettato per essere una moderna università, utilizzando come modello quella di Berlino. Quella di Strasburgo è la seconda Università più grande di Francia dopo quella di Marsiglia e fu fondata nel 1632; una statua di Ramses II in granito nero ricorda che la cattedra di egittologia di Strasburgo è la più antica di Francia.

Il Giardino Botanico dell’università risale al 1884 d si estende su una superficie di 3,5 comprendendo circa 6.000 specie di piante.

Ogni domenica pomeriggio (a orari variabili in base alla stagione), viene proposta al pubblico una visita guidata, per immergersi nella diversità del mondo vegetale.

Noi purtroppo non abbiamo potuto visitarlo perchè i cani non sono ammessi ma l’entrata è libera!

Parc de l’Orangerie

Il Parco dell’Orangerie è il vero polmone verde da Strasburgo e si trova a due passi dal Quartiere Europeo: noi infatti lo abbiamo attraversato per dirigerci a quest’ultimo ma ci è piaciuto talmente tanto che ci siamo fermati a riposare un’oretta.

Deve il suo nome agli aranci che i repubblicani hanno donato al municipio di Strasburgo dopo averli rubati al Castello di Bouxwiller durante la Rivoluzione francese.

Il parco, che risale alla fine del XVIII secolo, è immenso: 26 ettari su cui sorge un piccolo zoo, una mini fattoria, un’allevamento di cicogne, una bellissima area giochi per bambini e tantissimi chioschetti. E’ perfetto per una bella passeggiata rilassante o un pic nic sul prato fra le meravigliose aiuole di tulipani o se vuoi optare per qualcosa di più romantico puoi noleggiare una barchetta per un giro nel lago.

Parlamento Europeo e il Quartiere Europeo

Parlamento Europeo, Strasburgo

Strasburgo è una delle poche città al mondo ad accogliere istituzioni internazionali pur non essendo la capitale di uno stato: questo perchè i fondatori dell’Europa volevano dare un forte simbolo di riconciliazione tra i popoli.

Su questa linea, sin dalla fine della Seconda Guerra Mondiale si è creato un vero e proprio quartiere europeo in città che ospita il Parlamento Europeo, il Palazzo dell’Europa, la Corte dei Diritti dell’Uomo, ecc.. è qui che vengono prese alcune delle decisioni più importanti che riguardano l’Unione Europea.

Il Parlamento Europeo spicca fra tutti i palazzi essendo moderno ed immenso, costruito in vetro, metallo e legno sul fiume Ill: in realtà è formato da una grande torre e da una struttura più bassa che sembra la prua di una nave che fende le onde.

E’ possibile visitarlo all’interno ma è necessario prenotare in anticipo - ti lascio qui il link del sito ufficiale dove trovare tutte le informazioni utili: Parlamento Europeo.

Se sei arrivato al Parlamento Europeo a piedi e devi rientrare verso la Grand Île allora sappi che puoi prende il battello Batorama (che abbiamo visto poco fa) che, oltre a occuparsi di giri turistici, effettua anche la tratta Parlamento Europeo - Cattedrale in 17 minuti. Il costo è di 14,5€ prenotando in anticipo, se invece ci vai all’ultimo il prezzo del last minute è di 4,5€.


Strasbourg City Card

La Strasbourg City Card è una carta sconti valida 7 giorni consecutivi che ti permette di avere tanti sconti sulle varie attrazioni in città.

Costa 5 € per gli adulti e 3,50 € per i bambini ed è acquistabile presso l’Ufficio del Turismo di Strasburgo.

Se avete intenzione di fare molte visite per esempio ai musei, allora conviene assolutamente farla: controlla sul sito ufficiale le attrazioni incluse negli sconti e fai una mano di conti - Strasbourg City Card qui trovi l’elenco completo dei siti e i relativi sconti.


Visita guidata gratuita di Strasburgo

Se vuoi provare un'interessante visita guidata di Strasburgo, non posso che consigliarti il tour gratuito del Centro Storico di Strasburgo e la Petit France di freetour.com

Questo tour di Strasburgo ti farà scoprire la città con una visita guidata che attraversa il Centro Storico della città, compresa la Cattedrale, la Petit France, i Ponti Copertim Place Gutenberg, ecc.. alla scoperta della storia e dii aneddoti curiosi, facendo tappa in tutti i maggiori punti d’interesse che abbiamo appena visto insieme!

Si tratta di una visita guidata a piedi (in Inglese) di circa 2 ore che puoi prenotare gratuitamente: alla fine del tour ti verrà chiesto di lasciare una mancia.

Questo tour a piedi si svolge in lingua inglese il Lunedì alle 10:30 mentre il Venerdì, Sabato e Domenica alle ore 10:00. Troverai la tua guida con in mano un grande ombrello rosso nei della porta principale della Cattedrale di Strasburgo.

Ricordati che la cancellazione è gratuita in qualsiasi momento


Dove mangiare a Strasburgo

Strarburgo è un concentrato di pasticcerie, forni e winstub incredibili dove assaggiare le più deliziose ricette alsaziane!

Non mi dilungherò ad approfondire le più famose ricette locali nè i piatti che dovete assolutamente assaggiare perchè ne abbiamo già parlato - LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Alsazia: itinerario completo e tutto ciò che devi sapere - perciò mi limiterò a darti un paio di dritte su dei posticini molto interessanti che abbiamo provato noi!

Pâtisserie Tonton Gâteau e L’allegorie

L’allegorie, Strasburgo
L’allegorie, Strasburgo

Queste due pasticcerie si trovano a pochi passi l’una dall’altra, praticamente davanti al Pont du Corbeau.

Noi ci siamo andati per fare colazione e la prima purtroppo era chiusa (ne avevo letto molto bene durante le mie ricerche) per cui abbiamo ripiegato sulla seconda e non siamo certamente rimasti delusi! L’Allegorie offre una magnifica e vastissima scelta di pasticceria e prodotti da forno: io ho mangiato un pain au chocolat incredibile seduta su una panchina davanti a Pont du Corbeau, ammirando Strasburgo.

All’Allegorie abbiamo appunto preso un pain au chocolat, un croissant cioccolato e noci e un eclaire al caramello salato spendendo 7,5€ in totale, per cui direi anche ottimo il rapporto qualità-prezzo!

Au pain de Mon Grand-Père

Questo storico forno/pasticceria è aperto da più di 20 anni ed è una vera chicca nel cuore di Strasburgo, a pochi passi dalla Cattedrale e da Place Gutenberg. Au pain de Mon Grand-Père è semplicemente sensazionale e offre una varietà incredibili di prodotti artigianali, dal pane alle brioche, pasticcini, panini e torte salate.. hanno di tutto ed è tutto incredibilmente gustoso e genuino, si sente l’amore e la tradizione in ogni boccone! Qui puoi anche acquistare delle bevande e fare un bel picnic in uno dei parchi della città oppure come noi puoi mangiare su una panchina in una delle piazze circostanti!

Noi abbiamo provato tantissime cose, dalle torte salate ai panini: tutto eccezionale e a un ottimo prezzo.. ma lo immaginavamo già dalla lunga fila fuori dal negozio! Au pain de Mon Grand-Père è sicuramente un’ottima soluzione per un pranzo veloce e a buon mercato in centro a Strasburgo!

Pains “Woerle”

Pains “Woerle” Strasburgo

La boulangerie e pâtisserie Pains “Woerle” è un’ottima alternativa a Au pain de Mon Grand-Père, da preferire in caso tu stia cercando un’opzione un po’ più simile a un cafè, che offra quindi anche tavolini e sedie all’interno per poter consumare in loco.

Anche in questo caso si tratta di una pasticceria storica, operativa dal 1919 e si caratterizza per l’utilizzo di lievito naturale; ai trova a poca distanza da Au pain de Mon Grand-Père, circa 3 minuti a piedi, per cui puoi tranquillamente dare un’occhiata a entrambe e decidere quale ti ispira di più!

Bisch de Bruche

Bisch de Bruche non è un vero e proprio posto dove mangiare in quanto si tratta di un negozio ma non potevo non citarlo! Sono specializzati in prodotti locali alsaziani artigianali e lo troverai in varie città della regione: sono specializzati in torrone e nel pan d’espice (un pane speziato dolce), ma per gli amanti del croccante consiglio anche di provare il Gâteau d’Amandes. Per saperne di più riguarda a questa specialità e a tante altre allora LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Alsazia: itinerario completo e tutto ciò che devi sapere

Io non ho resistito e ho acquistato sia il pan d’espice che il torrone (quest’ultimo come regalo): costano un po’ caro perchè sono prodotti artigianali e vengono venduti a peso, ma la qualità è altissima, erano entrambi davvero eccezionali.

La cosa più bella di questo posto è che ci sono tantissimi gusti e sapori per ogni ricetta e puoi fare un assaggio di tutti prima di scegliere!

Au Brasseur

La birreria Au Brasseur si trova all’estremità est della Grande Île a pochi passi dal Lycee des Pontonniers. Avevamo letto molto di questo posto e abbiamo deciso di provarlo, trovandosi anche perfettamente sulla nostra via del ritorno all’auto, dopo una giornata di esplorazione della città.

C’è spesso una lunga fila ma dopo pochi minuti di attesa ci siamo accomodati in uno dei tavoli all’interno e abbiamo ordinato due fantastiche degustazioni di birre artigianali, degli speatzle au chevre (un formaggio di capra), un rosti di patate au munster (un formaggio locale), e una flammekueches la vege spendendo in totale 50€ in 2.

I piatti erano tutti squisiti e abbondanti e la degustazione di birra molto interessante: in definitiva te lo stra-consiglio per l’ottimo rapporto qualità prezzo e il fantastico menù a base di ricette locali!!


I Mercatini di Natale di Strasburgo

Come tutte le città dell’Alsazia, anche Strasburgo è una rinomata meta natalizia, tant’è che spesso viene chiamata la “Capitale del Natale” e ovviamente il nome è tutto un programma: durante le feste luci scintillanti e addobbi fiabeschi avvolgono la città in un’atmosfera incantata. Il mercatino di Natale di Strasburgo è chiamato Christkindelsmärik ed è il più grande dell’Alsazia e fra i più antichi d’Europa (risale al 1570): durante le feste 300 chalet di legno popolano la città addobbati da lucine e festoni, dove acquistare regali originali, prodotti di artigianato locale, addobbi per casa e albero, per non parlare delle deliziose specialità da assaggiare come pretzel, salsicce, crepes e bredeles, i tipici biscottini del Natale in Alsazia.

I mercatini di Natale di Strasburgo popolano tanti luoghi della città che abbiamo appena visto, fra cui Place de la Cathédrale (il mercatino più grande), Place Broglie, Place Benjamin Zix e Place Kleber.

Mercatini di Natale di Strasburgo 2023

- dal 24 Novembre 2023 al 24 Dicembre 2023.

- gli chalets saranno aperti tutti i giorni dalle 11:30 alle 21:00 mentre il 24 Dicembre invece chiuderanno alle 18:00.

Strasburgo a Natale

Ora che abbiamo esplorato Strasrbugo, siamo pronti a proseguire il nostro viaggio on the road alla scoperta dell'Alsazia verso le prossime tappe: gli splendidi paesini medievali e l’incantevole Colmar.

Se stai pensando di organizzare un viaggio in Alsazia e ti serve qualche info pratica come pianificare il tuo itinerario, dove alloggiare, cosa mettere in valigia o cosa mangiare in Alsazia, allora LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Alsazia: itinerario completo e tutto ciò che devi sapere

Come sempre per qualsiasi informazione o dubbio sono a completa disposizione nei commenti o in privato!

Se il post ti è stato utile e ti è piaciuto fammelo sapere nei commenti o lascia un like.


 

Vuoi partire per un viaggio in auto in Alsazia ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale di questo viaggio on the road: Eguisheim, Colmar, Sélestat, Ribeauvillé, Riquewihr, Kaysersberg e Strasburgo.

Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio on the road in Alsazia.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 50 luoghi da visitare inclusi edifici storici, musei, negozi e stradine pittoresche

  • i migliori spot fotografici

  • dove pernottare e dove parcheggiare l’auto

  • dove mangiare (ristoranti, cafè, e tanto altro)

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

 seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 

☞ iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com

 

Bon Voyage!


Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page