• Vanessa Valenti

Tenerife - un compleanno speciale alle Canarie

Aggiornamento: 24 set

Tenerife è un'isola situata dell'oceano Atlantico, appartenente alla Comunità autonoma delle Isole Canarie, Spagna. Con una superficie di 2.034,38 km² e una popolazione di 908 555 abitanti, è l'isola più grande e popolata dell'arcipelago e la più popolata della Spagna.

Il nome Tenerife deriva direttamente dalla lingua dei Guanches, gli abitanti originari dell’isola che poi furono sterminati durante le colonizzazioni colombiane. Loro la chiamavano l’isola ‘Tene Ife’ che significa “Montagna Innevata”, nome che si riferisce al Teide, la montagna più alta di Spagna che si trova al centro dell’isola.

Tenerife ha 350 km di spiagge, alcuni villaggi incantevoli, un clima primaverile tutto l’anno e un verde rigoglioso, non c’è che l’imbarazzo della scelta su cosa fare ogni giorno, da splendide giornate al mare, trekking nella natura selvaggia, una visita negli splendidi paesini coloniali o nelle città più turistiche per un po’ di shopping!

Ma vediamo insieme tutto quello che abbiamo provato noi e lasciatevi ispirare!

Playa el Bolullo, Tenerife, Islas Canarias, Spain

Città e Paesini

  • Puerto de La Cruz

Puerto de La Cruz si trova sulla costa nord di Tenerife. E’ una cittadina molto frequentata dai turisti ma rispetto ad altre località dell’isola è meta di un turismo tranquillo, più ricco e sofisticato. Attrae soprattutto per l’ampia offerta di hotel di ogni categoria, alcuni eccezionali luoghi di svago, le botteghe di lusso, i ristoranti con cucina tipica e internazionale e non ultimi, un centro storico molto ben conservato e un porto vivace con negozi interessanti nascosti tra molti bar e bistrot. È molto piacevole sedersi a bere un caffè e guardare le navi del porto. Si possono ancora vedere i pescatori a lavoro, mentre tirano su le reti e dispongono i pesci sui gradini del porto. Si tratta del luogo ideale per fare una passeggiata.

Ecco alcuni luoghi da non perdere se siete a Puerto de la Cruz:

  1. Plaza del Charco: luogo di vita notturna e diurna in qualsiasi periodo dell’anno, prende il nome dalla pozza (charco) di acqua di mare che si formava nel centro. I locali dicono che venire a Puerto de La Cruz e non andare almeno una volta in questa piazza è come non essere mai stati in città.

  2. Las Lonjas (dei mercati): uno degli angoli più belli della città, che con il suo selciato in pietra ricorda come era una volta Puerto de La Cruz.

  3. Piazza d’Europa: costruita ricalcando la forma di una fortezza sopra al mare.

  4. Calle Santo Domingo: vi si trova uno degli edifici più belli di tutta Tenerife, la Casa Miranda, con i classici balconi in legno.

  5. Calle Mequinez: coloratissima e in stile coloniale.

  6. Jardìn Botanico

Noi avevamo l’appartamento qui vicino, quindi ci samo stati un paio di sere per cena ma non l’abbiamo visitata a fondo; per quel che abbiamo vista è una città tranquilla, coloratissima e ideale per una passeggiata sul mare al tramonto.

Abbiamo sempre parcheggiato sulla strada lungo mare vicino a El Penon del Fraile, ci sono tantissimi posti gratuiti ed è molto comodo per raggiungere in poco tempo a piedi il centro.

  • La Orotava

El Drago, Tenerife, Islas Canarias, Spain

Situata nel nord dell'isola di Tenerife, La Orotava è una delle più antiche città delle isole Canarie. Il centro storico della città è ben conservato e molto rappresentativo della storia e della cultura delle Isole Canarie. Il suo quartiere antico è stato dichiarato Monumento di interesse storico e artistico nazionale, e le sue strade sono costellate di edifici di grande importanza tra cui l’Università Europea delle Canarie.

Noi siamo partiti per il nostro tour de La Orotava parcheggiando su Calle Apolinar, conosciuta anche come Calle de la Hoya, che divide la Villa de Abajo da quella de Arriba. Su questa stradina c’è l’ingresso per il Jardìn Botanico, piccolino rispetto a quello di Icod de Los Vinos ma davvero affascinante, per proseguire verso il Jardìn Victoria spettacolare e costruito su più livelli, coloratissimo e super curato con una splendida vista sul paesino.

Giardino Botanico, La Orotava, Tenerife, Islas Canarias, Spain

Abbiamo proseguito verso Plaza de la Constitucion e il Liceo de Taoro e poi diretti a Colegioy Carrera, una zona molto signorile dove troverete Casa Benítez de Lugo, Casa Molina e Casa Franchy.

Passando per Calle Colegio si arriva alla chiesa più importante della città, l’Iglesia de Nuestra Señora de la Concepción, dichiarata Monumento Nazionale, con le sue due coloratissime torri campanarie esterne la cupola, che potrete vedere anche dal Jardìn Victoria, è impossibile da p erdere.

Infine Casa Fonseca o detta anche de los Balcones, costruita nel XVII secolo e considerata uno dei migliori esempi di stile barocco canario; prende il nome dai 6 splendidi balconi in legno. All’interno c’è un patio che ospita un negozio di artigianato locale.

Per girare il centro storico abbiamo impiegato neanche due ore, con annessa la pausa per uno spuntino di metà mattinata da Relieve, una pasticceria eccezionale di cui vi ho parlato nel post sul cibo a Tenerife.

  • San Cristobal de La Laguna

San Cristobal della Laguna dicono sia la cittadina più bella di Tenerife, sicuramente luogo di grande fascino e storia, protetto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, primo esempio di città coloniale non fortificata che fece da modello per le città delle colonie americane.

Vi scrivo che dico che lo sia perchè purtroppo, causa Covid, molti luoghi che avevo segnato da vedere erano chiusi, e la città era un po’ deserta, quindi non ce la siamo goduti a pieno, e in qualche ora abbiamo fatto il giro completo del centro.

Il centro storico ricalca la mappa delle stelle, con edifici e luoghi importanti costruiti in corrispondenza delle stelle, proprio come in un’antica mappa dei marinai; oggi grazie all’Università e alla Diocesi, è la capitale culturale e religiosa di Tenerife.

La Laguna, Tenerife, Islas Canarias, Spain

Vi consiglio di parcheggiare nel Parking Quinteras, a pagamento ma vicinissimo al centro storico e quindi molto comodo.

Noi abbiamo iniziato il giro con Plaza del Adelantado, per molti secoli il cuore pulsante di La Laguna, luogo di svolgimento delle funzioni pubbliche più importanti, come feste, mercati, corride, processioni ed esecuzioni capitale. Oggi è un luogo tranquillo di incontro, con intorno alcuni degli edifici più importanti della città come il palazzo dell’Ayuntamiento (municipio), con la sua facciata rivestita di pietre azzurre, con cinque arcate nella parte bassa e cinque grandi finestre o il Monasterio de Santa Catalina de Siena.

Abbiamo quindi proseguito verso il Monasterio de Santa Clara, ora un museo, che purtroppo era chiuso, poi su Calle San Augustìn fino al Museo de Historia y Antropologìa in cui però non siamo entrati. Sempre su Calle San Augustìn troverete Casa Salazar e infine la Iglesia de Nuestra Senora de la Conception: in questa chiesa venivano battezzati i capi guanci che, per volere degli spagnoli, si convertivano al cristianesimo. Il tempio religioso è il più antico dell'isola e con le sue decorazioni è considerato un santuario nazionale spagnolo.

Per finire siamo arrivati a Parque de los Dragos, vicino all’Università, e poi ci siamo incamminati di ritorno verso la macchina.

  • Santa Cruz de Tenerife

Santa Cruz de Tenerife, Islas Canarias, Spain

Santa Cruz de Tenerife è la città principale, con un grande porto turistico e diverse architetture, uno dei centri di divertimento più importanti di tutte le Canarie.

Si trova in una splendida baia in cui la città è disposta ad anfiteatro e la parte più interessante di Santa Cruz è la zona intorno al porto in cui si snoda un percorso urbano tra ramblas e ampi viali alberati.

Noi siamo partiti da Plaza de Espana, uno dei più importanti esempi di architettura franchista della Spagna. Abbiamo lasciato la macchina nel parcheggio sotterraneo a pagamento a 3,70€ per 3h. Da questo punto potrete partire per scoprire i monumenti più interessanti come la Chiesa di San Francisco, uno dei più belli esempi di barocco.

Noi abbiamo poi proseguito verso Parco Garcìa Sanabria in cui natura tropicale e arte contemporanea si uniscono. Nel parco, infatti, c’è un un importante Museo de Esculturas al Aire Libre con opere di artisti contemporanei distribuite tra palme a altre piante tropicali, cactus e piante grassi spettacolari.

Auditorio di Santa Cruz de Tenerife, Islas Canarias, Spain

A seguire la Chiesa de la Concepciòn, con in stile coloniale canario con all’esterno uno splendido balcone di legno tipicamente locale e il Mercado Nuestra Senora de Africa aperto però solo la mattina fino alle 14. Rappresenta il principale mercato di tutta Tenerife ed è carico di colori, energia e prodotti tipici.

Abbiamo infine raggiunto a piedi l’Auditorium de Tenerife, costruito da Santiago Calatrava e di fronte la Caleta de Negros, dove sorge il castello di San Juan, chiamato anche Castillo Negro perché costruito con pietra lavica.

Santa Cruz è una città vivacissima, super colorata e divertente, piena di negozi e localini in cui fermarsi a gustare una birra. Noi in 3 orette abbiamo fatto un bel giro e siamo tornati a casa molto soddisfatti.

  • Candelaria

Candelaria è la capitale spirituale di Tenerife: qui c’è la Cattedrale di Nostra Signora della Candelaria in cui si venera la statua di una Madonna trovata proprio sulla spiaggia di Guinar e ritenuta miracolosa. Sul lungomare, nella piazza della Cattedrale, ci sono le statue dei re Guanci, di cui sono state trovate le mummie proprio in questa zona, a cui veniva riservato un trattamento molto simile a quelle dei Faraoni d’Egitto.

E’ un paesino molto piccolo, al di là della Cattedrale e della piazza su cui è situata non c’è altro da vedere, noi ci siamo andati solo perchè eravamo di strada e, onestamente, carina, ma non imperdibile!

  • Costa Adeje, Los Cristianos e Las Americas

La Costa Adeje è una località sulla costa meridionale offre molto per chi cerca divertimenti esclusivi e hotel eleganti, oltre che spiagge lunghissime di sabbia vulcanica. E’ una zona molto turistica piena di ottimi posticini in cui mangiare (vedi il mio post sul cibo e i ristoranti di Tenerife).

In questa zona troverete moltissime spiagge, fra cui Playa del Duque e Paya Fanabé, per cui vi consiglio di pareccheggiare nei sotterranei del Paris Shopping Centre.

Proseguendo troverete la zona di Playa de Las Americas, in cui potrete parcheggiare nel sotterraneo di fronte a Playa de Troya. E’ una cittadina a misura di turista dove tutto è più o meno artificiale: dalle spiagge di Las Vista e Las Americas, alle disco, fino ai pub inglesi, per divertirsi 24 ore al giorno.

Los Cristianos invece è situata a ovest dell'aeroporto meridionale, è nota per offrire vita notturna frizzante e spiagge scure, molto turistiche.

Onestamente questa zona non fa molto per me, troppo turistica e artificiale, per niente caratteristica del luogo, ma un giretto non glielo si nega.

Playa Fanabè, Costa Adeje, Tenerife, Islas Canarias, Spain
  • Icod de los vinos

Albero del Parque del Drago, Tenerife, Spain

Il suo nome è legato all'importanza riservata alla coltivazione della vite, specie nel XVI secolo; si trova su un pendio che si estende fino al mare, circondata da una valle, dalla città si può godere dei favolosi paesaggi del Teide.

Una volta parcheggiato vicino al centro della città, siamo partita alla volta di Plaza de La Pila considerata da molti la più bella di tutte le Canarie. Visuale fantastica da qui, e riuscirete a vedere anche il Drago Millenario, l’albero più famoso di Tenerife, situato nel Jardìn Botanico.

L’Albero del Parque del Drago, un albero plurisecolare che è divenuto il simbolo della città, lo potrete trovare al centro del Jardìn Botanico, la cui entrata vi costerà 5eur a persona. Quando siamo arrivati noi l’ingresso era spalancato e nessuno ci ha fatto pagare, ma non so se sia normale o meno. Comunque ce lo siamo visto tutto, fino al punto panoramico e alla grotta interna. Il giardino è splendido, al di là del Drago Millenario troverete tantissime piante e fiori tropicali, oltre che lucertole e tanti uccellini.

Dopodichè abbiamo fatto una breve passeggiata nel centro del paesino, piccolissimo e senza molto altro da vedere, un’oretta e mezza vi basterà per tutto.

  • Garachico

Garachico, Tenerife, Islas Canarias, Spain

Paesino vicino a Icod de Los Vinos, per cui consiglio una visita a entrambi se siete di passaggio. E’ situato sul mare, un tempo era il porto più frequentato di Tenerife. L'area divenne un’importante città coloniale che oggi è in parte sepolta sotto il centro attuale, a causa di un'eruzione vulcanica nel Settecento. Da non perdere le Pscinias Naurales, delle scogliere sul mare che creano una vista spettacolare.

Vi segnalo inoltre la bottega di sigari artigianali “Tabacos Arturo” per avere un assaggio dei famosissimi “Puros Canarios”, da non perdere anche per i non amanti dei sigari. Qui potrete vedere i sigari fatti a mano sul momento dai proprietari e comprarne qualcuno. sono da non perdere per gli amanti dei sigari.

Intanto che siete qui non perdetevi anche due passi nel piccolo centro di Garachico, dove potrete trovare un mercatino con bancarelle di prodotti locali e alcuni bellissimi edifici che ricordano l'architettura coloniale latinoamericana.


Attività:

  • Punta de Teno

Punta de Teno, Tenerife, Islas Canarias, Spain

La Punta de Teno si trova nella parte più occidentale di Tenerife ed è stata una delle mete che più abbiamo amato a Tenerife! Questo angolo dell’isola, situato nel del Parco rurale di Teno, offre splendide viste sulla vicina isola di La Gomera e delle scogliere di Los Gigantes e racchiude una spiaggetta ideale per lo snorkeling e un antico faro, di quelli super classici a strisce rosse e bianche.

Per raggiungere il faro dovete passare per Buenavista del Norte, e vi consiglio di recarvici assolutamente al tramonto, non dimenticatevi di portare qualche birra e qualcosa da spizzicare.

Negli orari riportati qui in basso è possibile entrare nel Parco Rurale e quindi raggiungere il faro solo in autobus, fuori da questi orari invece la sbarra sarà aperta e potrete arrivarci autonomamente in macchina.

Estate (luglio, agosto e settembre)​: dal martedì al giovedì dalle 09:00 alle 20:00, resto della settimana dalle 9:00 del venerdì alle 20:00 del lunedì.

Resto dell'anno (da ottobre a giugno)​: dal martedì al giovedì dalle 10:00 alle 19:00, resto della settimana dalle 10:00 del venerdì alle 19:00 del lunedì.

Noi, essendoci andati per il tramonto (alle 20.30 esattamente), siamo arrivati all’entrata del Parco dopo le 19 e non abbiamo avuto alcun problema. Dall’entrata al faro ci sono neanche una decina di minuti di auto, quindi potete arrivare comodamente all’ultimo evitando l’autobus.

  • Caldera del Rey

Caldera del Rey, Tenerife, Islas Canarias, Spain

E’ una scuola di equitazione sulla costa Adeje in cui potrete prenotare un giro a cavallo di circa un’ora fra le piantagioni di banane e il terriotorio vulcanico della zona, godendo di una vista fantastica sul mare. Ecco qui il link al sito. Lo staff è molto carino e cordiale, ci ha trattati benissimo e ci ha spiegato un sacco di cose su Tenerife e i suoi abitanti, dandoci anche moltissime dritte su cosa fare e dove mangiare. I cavalli sono buonissimi e addestratissimi, in base alla vostra esperienza vi proporranno un giro adatto alle vostre capacità. Il costo a testa è di 30€ Esperienza super consigliata per vivere il luogo da una prospettiva diversa!

  • Las Margaritas: Bananas Experience

Las Margaritas, Banana Experience, Tenerife

Questo tour di un bananeto ci è stato consigliato da un amico che lo aveva fatto un mesetto prima, per fortuna, perchè altrimenti non ne avremmo mai saputo nulla e ci saremmo persi una mattinata fantastica.

Potete prenotare la visita direttamente sul sito considerando che è possibile andare solo Martedì, Mercoledì, Giovedì e Sabato dalle 10 alle 13. Il tour costa 8€ a persona e ci sono tantissimi cartelli con le spiegazioni in tantissime lingue, e inoltre, al termine del giro in autonomia, ci si ritrova al Meeting Point insieme a una guida esperta che vi spiegherà tutto: dalla coltivazione di banane, alla sua storia. E’ stata una mattinata estremamente interessante e arricchente, molto diversa dalle solite attività. Inoltre al termine della visita vi verrà offerta una degustazione di banane e prodotti tipici a base di banane, dalle marmellate, mojos, vino alla banana fino all’aceto di banane. Tutto delizioso, e volendo c’è un piccolo shop dove potrete comprare qualche souvenir fatto a mano o i prodotti alimentari a base di banana appena assaggiati. Noi siamo usciti super soddisfatti e appagati dal giro, lo stra consigliamo, ma considerate almeno tre orette per la visita!

  • Cueva de Viento

Si tratta della più grande grotta vulcanica del mondo, lunga ben 17km, ed è situata vicino a Icod de Vinos e Garachico. Volevamo visitarla ma una volta lì abbiamo scoperto che era accessibile solo su prenotazione, quindi se è una cosa che potrebbe interessarvi prenotate per tempo direttamente sul sito. La visita dura circa 3h e un biglietto vi costerà 20€ a testa! Se andate, fateci sapere com’è, dato che alla fine noi abbiamo rinunciato.

  • Trekking

Tenerife è un posto fantastico per fare trekking ed escursioni nella natura! Noi abbiamo esplorato sia la zona de El Teide, il vulcano dell’isola e anche montagna più alta di tutta la Spagna, che il Parque Rural de Anaga, più a nord, con una natura totalmente differente da quella desertica del Teide. Per scoprirne di più e leggere dei nostri percorsi, cliccate qui per accedere al post dedicato.

  • Le Piramidi di Guimar

Piramidi di Guimar, Tenerife, Spain

Si trovano nell’omonimo comune nel sud-est di Tenerife e rappresentano un vero mistero, in quanto nessuno è ancora riuscito a trovare una spiegazione della loro utilità, ma soprattutto nessuno riesce a capire da chi sono state costruite. Le piramidi sono orientate astronomicamente per proiettare il loro cono d’ombra durante il solstizio d’estate e d’inverno.

Sapevamo che sarebbero state chiuse, stavolta avevamo fatto bene i compiti da casa, ma ci siamo passati comunque nella speranza di vederle da fuori, e…. ragazzi che delusione! Sono bassissime, si fatica quasi a chiamarle piramidi. Non ci siamo persi niente di che!

Spiagge

  • Las Teresitas

Las Teresitas, Tenerife, Islas Canarias, Spain

A nostro parere, una delle spiagge più belle di Tenerife e sorge nel villaggio di San Andrés, a nord di Santa Cruz di Tenerife. La sabbia dorata di questa spiaggia è stata importata dal Sahara e corre lungo la costa per circa 1,5km, bagnata da acque calme e chiarissime. E’ piena di palme e di piante chiamate “uva del mare” che le donano un aspetto caraibico; qui troverete molto spazio per sistemarvi liberamente, oppure, se volete stare più comodi, potete sfruttare i numerosi stabilimenti balneari e noleggiare sdrai e ombrelloni.

Playa de las Teresitas, Tenerife, Islas Canarias, Spain
  • Playa de Abama

Playa Abama, Tenerife, Islas Canarias

Un’altra delle mie spiagge preferite, situata a sud vicino alla Costa Adeje. Nonostante la bellezza di questa calezza, non è molto famosa essendo la spiaggia dell’Hotel Ritz. E’ comunque accessibile anche a chi non è ospite dell’hotel, dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio adiacente la struttura. Vi avviso, bisogna camminare un po’ per raggiungerla, e poi fare una bella scalinata fino alla caletta, ma ne vale decisamente la pena. Anche qui troverete una magnifica sabbia dorata con acque azzurrissime e molto calme grazie alla scogliera posta davanti alla spiaggia. Potrete inoltre usufruire dei servizi gratuitamente, e arrivare sulla scogliera a sinistra, affacciandovi sul mare.

Playa Abama, Tenerife, Islas Canarias
  • Playa de Benijo

Tramonto a Playa de Benijo, Tenerife, Islas Canarias

Nonostante la sua sabbia scura vulcanica, la nostra preferita in assoluto. Rocce vulcaniche che affiorano dal mare, tramonti magici, natura allo stato puro; Playa de Benijo è situata nel Parco Rurale di Anaga, nel nord-est dell'isola, e per raggiungerla dovrete fare un bel pò di macchina fra le montagne, ma non desistete, vale tutto il tragitto e l’attesa, fidatevi. Se riuscite a inserirla nella vostra organizzazione, fate in modo di capitarci verso il tramonto, e non rimarrete delusi. Uno spettacolo mozzafiato. Noi abbiamo atteso il calar del sole godendoci una birra fresca acquistata in uno dei barettini lungo la via, quasi nei pressi della spiaggia! Insieme a quello a Punta de Teno, uno dei tramonti più belli dell’isola!

  • Playa del Bollullo

Rannicchiata in una piccola conca stretta tra le scogliere della zona di El Rincón, questa spiaggia di sabbia nera è perfetta per trascorrere qualche ora in tranquillità giocando con le onde, particolarmente alte durante tutto l'anno, talmente alte che a volte i bagnini sono costretti a chiudere l’accesso alla spiaggia a causa della pericolosità del mare.

Noi siamo capitati lì proprio in uno di questi giorni, ma la cosa non ci ha disturbato molto. C’è comunque un barettino carinissimo sulla scogliera davanti alla spiaggia in cui potrete rilassarvi, o se preferite fate come noi e appostatevi su un masso sulla spiaggia e godetevi la vista.

La spiaggia di El Bolullo è raggiunibile in circa 45 minuti a piedi da Puerto de la Cruz o dal Ristorante El Bollullo, dove potete lasciare la macchina per 3€, attraverso un sentiero a gradini non troppo difficoltoso. E’ uno spettacolo magico, particolarissimo anche nei giorni di brutto tempo! A noi è piaciuta tantissimo.

  • Los Gigantes

Los Gigantes, Tenerife, Islas Canarias

Los Gigantes sono delle magnifiche scogliere imponentissime che fanno parte di una parete rocciosa che si innalza al cielo per 600 metri e che potrete osservare da un punto panoramico dell’omonimo paesino oppure accedendo a Playa los Guios dopo aver lasciato la macchina nel parcheggio a pagamento del porto. Io me ne sono letteralmente innamorata, sono molto affascinanti, e l’acqua che le bagna è meravigliosa!

  • El Medano

El Médano è una delle spiagge più carine della zona sud di Tenerife, sia per gli appassionati di sport acquatici che per le famiglie. Situata nel territorio comunale di Granadilla, spicca per la bellezza della finissima sabbia grigia e per la maestosa vista sul cono vulcanico Montaña Roja. Noi ci abbiamo fatto un salto velocissimo mentre eravamo di passaggio, ed era pieno di gente che faceva wind-surf, uno spettacolo affascinante e coloratissimo!

El Medano, Tenerife, Islas Canarias, Espana
  • Playa de la Tejita

Playa de la Tejita, Tenerife, Islas Canarias

Questa spiaggia lunga oltre un chilometro si trova a El Médano, nei pressi della Riserva Naturale Speciale di Montaña Roja ed è l'ideale per i giovani e gli sportivi alla ricerca di un luogo selvaggio lontano dai luoghi affollati dai turisti. Una delle nostre spiagge preferite nella zona sud, meno conosciuta di quelle famosissime di costa Adeje, ma per me imparagonabile. La vista sulla Montana Roja è impagabile, e la spiaggia ha la caratteristica di questi cerchi di pietre sistemati in modo da offrire riparo dal vento, che la rendono unica e un posto molto comodo per godersi la giornata!

Playa de la Tejita, Tenerife, Islas Canarias
  • Playa El Duque

Si trova a Costa Adeje, ed è una delle poche spiagge di sabbia chiara e acqua limpida, abbastanza tranquilla nonostante sia in una località molto turistica. Qui potrete scegliere se affittare lettino e ombrellone (quando siamo andati noi gli stabilimenti erano chiusi e quindi si poteva utilizzare tutto gratuitamente) oppure semplicemente stendervi sulla spiaggia con il vostro telo senza pagare nulla. Noi l’abbiamo apprezzata molto, vicinissima al parcheggio del Paris Shopping Center dove avevamo lasciato la macchina, c’era libero accesso ai servizi pubblici e una vista notevole! Molto meglio delle vicine Fanabè e Playa de las Americas!

Playa El Duque, Costa Adeje, Tenerife
  • Fañabé

Situata sulla costa meridionale dell'isola, nella regione di Costa Adeje, è una spiaggia di sabbia abbastanza chiara, dotata di servizi, al di là di una scogliera che la separa da Playa El Duque. Secondo me molto inferiore a quest’ultima, ci siamo solo passati perchè non ci piaceva molto!

  • Playas de las Americas, Playas de las Vistas, Playas de Los Cristianos

Situate a Sud dell’isola, nella zona più turistica, sono tutte a seguire, e tutte sono estremamente simili, lunghissime, spiaggia grigia, scura, mare mosso e molto affollate. Carine per una passeggiata lungo mare, ma niente di più. Tenerife offre spiagge estremamente più belle!

Costa Adeje, Tenerife, Islas Canarias

Per scoprire cosa e dove abbiamo mangiato nel nostro soggiorno cliccate qui.

Per qualche consiglio su come organizzare il vostro viaggio a Tenerife cliccate qui.

363 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti