top of page
  • Immagine del redattoreVanessa Valenti

Cosa e dove mangiare in Scozia: piatti tradizionali della cucina scozzesi e posti imperdibili dove assaggiarli

Iniziamo subito sfatando il solito mito comune che in Scozia si mangi male: nel nostro on the road di una settimana abbiamo sempre mangiato benissimo e ci sono più posti che valgono davvero la pena. Ovvio, bisogno un po’ uscire dai soliti schemi del classico pub in cui assaggiare hamburger e birra, ma ti garantisco che la Scozia saprà stupirti.

Mangiare in Scozia
Anstruther Fish Bar

D’altronde un viaggio non è mai completo se non include un’immersione profonda nella sua tradizione culinaria, assaporandone sapori e tradizione. 

Forse per alcuni sarà una sorpresa, ma la Scozia è molto rinomata per la qualità di alcuni suoi prodotti locali, come il manzo Angus, il salmone, ma anche i frutti di mare e i formaggi. 

Penso che una delle caratteristiche della cucina scozzese sia la sua particolarità e stranezza di alcuni accostamenti, ma certamente la scelta è ampissima. La varietà della cucina Scozzese è incredibile, ce n’è un po’ per tutti, anche per noi vegetariani e vegani, e tutto si basa su freschi e deliziosi ingredienti di provenienza locale.

La tradizione culinaria in Scozia propone prevalentemente piatti poco leggeri, decisamente robusti e spesso carnivori, ma sono rimasta particolarmente e piacevolmente stupita di trovare letteralmente ovunque tante deliziose proposte vegetariane e vegane, anche in termini di piatti tradizionali rivisitati in chiave plant-based, come l’Haggis che ho assaggiato a Fort Williams.Nell’entroterra le portate sono prevalentemente a base di formaggi, cacciagione, carne di manzo e patate in tutte le salse. Sulle coste e sulle isole, invece, è ovviamente il pesce a fare da padrone: crostacei, frutti di mare e pescato fresco cucinato in tantissimi modi diversi, anche piuttosto poco convenzionali.

Ma vediamo subito alcuni piatti da provare assolutamente durante il tuo viaggio in Scozia, dalla colazione alla cena, accompagnando il tutto con ottima birra e un po di Scotch Whisky.. ma prima lascia che ti dia qualche consiglio sui pasti in Scozia!

  • ricordati che anche in Scozia, come nel resto del Regno Unito, si cena prestissimo. Le cucine chiudono quasi sempre alle 20, massimo alle 21, per cui ti consiglio di scegliere in anticipo dove vuoi mangiare e di tenere d’occhio l’orologio!

  • mangiare in Scozia può essere parecchio costoso per cui se vuoi cercare di non spendere un capitale allora ti suggerisco di optare per i pub che spesso sono più economici ed accessibili rispetto ai classici ristoranti. 

  • in un viaggio on the road come il nostro devi prevedere di fare qualche pasto al sacco, facendo la spesa al supermercato, per una questione di comodità, economicità ma anche di orari. Spesso inoltre, ci siamo trovati in zone davvero remote dove le possibilità erano davvero poche, e una buona insalata o qualche sandwich del supermercato ci hanno davvero salvato la vita!


Cosa mangiare in Scozia

  • Scones

Scones in Scozia
Scones

Chi mi conosce sa che io vado letteralmente pazza per gli Scones e in Scozia ho trovato pane per i miei denti: qui infatti sono popolarissimi, a colazione o all’ora del tè sono una vera istituzione.

Si tratta di dolcetti simili a dei piccoli panini che vengono tradizionalmente serviti semplici o da farcire con la clotted cream e marmellata di fragole, in alternativa si trovano anche con ribes o uvetta nell’impasto. Ci sono anche alcune varianti salate, solitamente accompagnate da salmone affumicato, erba cipollina e formaggio spalmabile.

La loro origine non è certa e, sebbene anche l’Irlanda ed Inghilterra se la contendano, sembra che gli Scones siano davvero stati inventati in Scozia. Il primo riferimento di stampa noto della parola “scone” risale, infatti, al 1513 ed è stato rinvenuto all’interno di una poesia di un autore scozzese.

Gli scones sono i classici dolcetti che vengono serviti per accompagnare l’ora del tè. Solitamente vengono farciti con con burro e marmellata, ma anche con farciture salate come ad esempio con salmone e cetriolini.

  • Full Scottish Breakfast

Full Scottish Breakfast vegetariana
Full Scottish Breakfast vegetariana

Sorella della Full English Breakfast, in Scozia non poteva di certo mancare la propria versione: impossibile non iniziare una giornata con una bella Full Scottish Breakfast.

In generale può variare da un posto all’altro, ma ci sono alcuni elementi cardine  che non mancano mai: uova bollite o strapazzate, pane tostato, bacon e salsicce, fagioli, funghi e pomodori arrostiti. In alcuni posti può venire aggiunto anche haggis,  salmone scozzese, focaccine di  patate (tattie  scones) e  black pudding (una varietà di salsiccia nera tipica di Stornoway).

Una colazione ricca e completa solitamente abbondantissima e non troppo leggera che ti permetterà quasi sicuramente di saltare il pranzo: vedrai che ti sazierà almeno fino al thè del pomeriggio.

  • Scottish Porridge

Da buon paese anglo-sassone, anche in Scozia non poteva mancare il mio amato porridge: per chi non ne avesse mai sentito parlare, si tratta di una specie di “pappa” di avena e latte solitamente consumata calda per colazione e che può essere servita semplice con un po’ di zucchero i canna o accompagnata  da  frutta, miele, ecc. 

che si mangia calda, con un pizzico zucchero di canna e latte cremoso. 

Le origini del porridge sono scozzesi risalgono al medioevo, quando era un piatto alla base della dieta delle famiglie più povere. Essendo un piatto così tipico e tradizionale da svariati secoli, non potevano non essergli legate alcune tradizioni: lo scottish porridge dovrebbe infatti essere servito in una ciotola di legno, mescolato con un apposito cucchiaio di legno chiamato “spurtle” e mangiato stando in piedi. 

Fish and Chips scozzese
Fish and Chips
  • Fish and Chips

Il fish and chips è una vera icona in Scozia: pesce fritto in una pastella dorata e croccante servito con patatine fritte tagliate spesse. In Scozia troverai tantissimi chioschi, pub e ristoranti dove assaggiare questo piatto tradizionale.

Il Fish and Chips viene preparato con vari  tipi  di pesce, solitamente bianco, come il merluzzo (cod) e l’eglefino (haddock), ma anche la platessa (plaice).

Si dice che il miglior fish and chips della Scozia sia quello dell’Anstruther Fish Bar, nell’omonima cittadina di pescatori di Anstruther, nella Costa del Fife!

Haggis veg
Haggis veg
  • Haggis

L’Haggis è forse il piatto tradizionale scozzese che più mi è rimasto impresso: l’haggis con neeps e tatties è una pietanza costituita da haggis, ovviamente, neeps (rape) e tatties (patate). Molti ritengono che l'origine effettiva della parola "haggis" derivi dalla parola scozzese hag, che significa qualcosa come "tagliare" o "tritare". Alla vista è tutt’altro che invitante e sapere con cosa viene fatto, potrebbe farti dubitare ancora di più di volerlo assaggiare. La ricetta è infatti a base di un insaccato, una sorta di cotechino, fatto con interiora di pecora (cuore, polmone e fegato per intenderci), macinate con cipolla, grasso di rognone, farina d’avena, sale, spezie e brodo vegetale o di carne. Tradizionalmente poi,  il composto ottenuto viene cucinato nello stomaco della pecora e bollito per circa 3 ore. 

Il suo sapore è indubbiamente bello robusto e sicuramente diverso e unico, ma Enri che lo ha assaggiato dice che era davvero buono! Anche io l’ho provato, in chiave vegana a Fort Williams e mi è piaciuta tantissimo, ma sicuramente non è la stessa cosa!

  • Bistecca di Angus 

Tra i vari piatti scozzesi non potevo non citare la pregiata bistecca di Angus: ​​il black Angus (o Aberdeen Angus) è infatti un'antichissima razza bovina da carne che prende il nome dalla zona della Scozia di cui è originaria, una contea scozzese nel nord-est del paese. Il sapore della carne è infatti data proprio dal metodo di allevamento di questi bovini che trascorrono le giornate in libertà, all’aria aperta, nutrendosi principalmente durante il pascolo oltre che di fieno e grano.

Dicono che l’Angus steak sia così tenera e succosa che sembra sciogliersi in bocca: provare per credere! Fortunatamente per te, è un piatto che troverai praticamente ovunque in Scozia.

  • Scotch Pie 

La Scotch Pie è una piccola torta salata di carne di montone macinato dal sapore intenso e la cui doppia crosta rende solitamente il suo sapore unico.

La scotch pie può essere servita sia calda o fredda e il ripieno, nonostante sia tradizionalmente di montone, può essere sostituito da altre carne macinata: per i vegetariani sono spesso disponibili anche varianti che non contengono carne.

Il tradizionale ripieno è spesso molto speziato e il piatto è solitamente accompagnato contorni come come purè di patate, fagioli, salsa marrone o un uovo.

  • Fish Pie

Sempre rimanendo in tema di pie, poteva forse mancare quella a base di pesce? Ricordiamoci che non c’è in Scozia posto che disti dal mare più di 80 km, quindi il pesce fresco è da sempre un elemento importante della cucina scozzese.La Fish Pie, letteralmente torta salata di pesce, è uno sformato preparato con pesce tipicamente nordico, filetto di merluzzo o salmone, racchiuso all’interno  di una crosta di pasta croccante.

  • Cullen Skink

Cullen Skink
Cullen Skink

Cullen è una piccola città nella Scozia nord-orientale ed è celebre per essere la patria di uno dei piatti tipici scozzesi più famosi: la Cullen Skink. 

La Cullen Skink è una zuppa sostanziosa e tradizionalmente preparata con l’eglefino di Finnan (eglefino affumicato), patate e cipolle, il tutto accompagnato da pane fresco e tostato. Le ricette locali per la Cullen Skink non sono tutte uguali: alcuni usano il latte invece dell’acqua e ci sono poi alcune varianti che includono patate schiacciate per rendere la zuppa più densa.

Può venire servita come antipasto o come piatto principale.

  • Salmone affumicato

Non tutti sanno che la Scozia è famosissima per il suo salmone: è infatti il terzo allevatore mondiale di salmone atlantico.Uno dei modi più diffusi per preparare il salmone è affumicandolo: rappresenta l’accompagnamento perfetto per ogni pasto, dalla colazione alla cena. 

  • Cozze scozzesi (mussels) 

In Scozia pesce e frutti di mare regnano  sovrani e le cozze non fanno eccezione: solitamente vengono servite con una salsina di vino, o più probabilmente whisky, e panna, con sopra un trito grossolano di prezzemolo.

  • Sticky Toffee Pudding

Sticky Toffee Pudding
Sticky Toffee Pudding

Lo Sticky Toffee Pudding è un dolce della tradizione britannica secondo me uscito dai cieli del paradiso: il suo sapore caramelloso ma per niente stucchevole non potrà che farti innamorare. Solitamente viene servito tiepido e accompagnato da una salsa toffee calda, con panna montata o una pallina di gelato alla vaniglia.

L’ingrediente principale dell’impasto di questo tortino sono i datteri frullati, che rendono il dessert particolarmente ricco e corposo e sicuramente non dietetico, ma giuro ne vale la pena!

  • Cranachan

Io non ne avevo mai sentito parlare prima ma il Cranachan dolce tradizionale scozzese che era originariamente una celebrazione del raccolto, dopo la stagione dei lamponi a Giugno. 

Si tratta di un dessert a base di panna e lamponi freschi serviti con avena scozzese e whisky: freschissimo e delizioso, un vero must da provare in un viaggio in Scozia, soprattutto in estate! 

  • Scottish Tablet

Lo scottish tablet è in realtà il fudge scozzese, una versione più dura e fragile di quello britannico: si tratta quindi di una tavoletta di caramello fondente, dalla consistenza leggermente ruvida e granulosa, che scioglie in bocca, fatta di zucchero, latte condensato e burro, cotti insieme fino a cristallizzarsi. 

Ci sono alcune varianti in cui viene aggiunto il whisky, creando una vera libidine per il palato. Io sono particolarmente fan di questo dolce, anche se può risultare un po’ troppo zuccheroso e stucchevole. 

  • Scotch Whisky

Degustazione di Scotch Whisky
Degustazione di Scotch Whisky

Potevo forse non parlare dello Scotch Whisky? Prodotto nazionale scozzese per eccellenza, lungo tutto il paese troverai tantissime distillerie - se ne contano quasi 150 in tutta la Scozia - soprattutto nella zona dell’Aberdeenshire e della Scozia nord-orientale, dove esiste anche uno specifico itinerario chiamato Malt Whisky Trail.

La parola Whisky deriva dal gaelico e significa “acqua della vita” ed è letteralmente la bevanda nazionale scozzese, prodotta trasformando orzo e/o altri cereali e acqua in un alcolico prezioso e pregiatissimo con almeno un contenuto alcolico del 40%, che viene messo ad invecchiare per svariati anni (almeno 3) in botti di legno. 

Il whisky si differenza dall whiskey irlandese non solo per lo spelling ma anche per la tradizionale produzione: il whisky scozzese, infatti, è l’unico che può essere chiamato anche scotch perché rispetta determinate caratteristiche di distillazione, fra cui  l’invecchiamento, che deve rigorosamente avvenire in Scozia.

È suddiviso in cinque categorie distinte: Single malt, Single grain, Malto miscelato, Miscelato di cereali e Blended Scotch whisky.

Qualsiasi viaggio in Scozia che si rispetti non può prescindere da una visita a una distilleria accompagnata da una buona degustazione: noi l’abbiamo fatta sull’Isola di Skye, ma lungo il tuo itinerario ne troverai talmente tante che davvero non potrai trovare scuse per saltare quest’esperienza.

  • Birra scozzese

Penso davvero che in 7 giorni in Scozia, le volte in cui abbiamo bevuto acqua (escluso in trekking), si possano contare sulle dita di una mano. La birra scozzese è l’accompagnamento perfetto ad ogni pasto, pranzo e cena, qualsiasi siano le pietanze che assaggerai.

In Scozia le birre sono più maltate e più scure rispetto a quelle inglesi e alcune hanno un retrogusto di fumo a causa dell’uso di malti tostati a torba. 


Ora che ti sei segnato tutti i piatti della tradizione scozzese che devi assolutamente provare in un viaggio on the road in Scozia, non mi resta che consigliarti qualche posticino dove abbiamo mangiato divinamente!


Posti imperdibnili dove mangiare in Scozia

Anstruther Fish Bar - Anstruther, Costa del Fife

Anstruther Fish Bar

Iniziamo con una vera e propria icona in Scozia: l’Anstruther Fish Bar, il Fish Bar forse più famoso di tutto il paese. Questo locale ha infatti più volte vinto numerosi premi ed è considerato il posto dove è possibile mangiare il Fish and Chips più buono di tutto il Regno Unito. 

Con questa nomea, non potevamo che inaugurare il nostro tour culinario in Scozia in questo posto e pranzare qui, godendoci il pasto sotto il tiepido sole scozzese ammirando il porticciolo di Anstruther. 

Siamo arrivati ad Anstruther un po’ tardi, dopo le 14:00, ma abbiamo resistito apposta per provare questo famoso Fish and Chips (solo Enri ovviamente).

Anstruther Fish Bar

Se capiti qui durante una bella giornata, ti consiglio di fare come noi e ordinare da asporto (è anche l’opzione più economica) e sederti su una panchina lungo il grazioso molo e gustarti il pranzo sotto il sole, ammirando la vista sul porto. 

Enri ha ovviamente ordinato un intramontabile classico e cavallo di battaglia dell’Anstruther Fish Bar: una porzione di haddock in butter (il classico fish and chips), mentre io ho optato  per un mac and cheese. Abbiamo aggiunto anche una porzione di onion rings da dividere e una bottiglia di acqua spendendo in totale 21,2£ (circa 24,8€). 

Le porzioni sono letteralmente enormi e Enrico dice che il fish and chips era davvero eccezionale! Super consigliato: una tappa imperdibile se ti trovi sulla Costa del Fife!


Hootananny, Inverness

Il pub Hootananny è una vera e propria istituzione a Inverness: non puoi visitare la città senza cenare qui e assistere a musica dal vivo scozzese.

Il pub è stato premiato come miglior locale di musica dal vivo della Scozia 2019 dagli Scottish Bar and Pub Awards e miglior pub dell'anno di Inverness, per 8 anni consecutivi.

Noi non potevamo lasciarcelo scappare per cui avevo preventivamente, e direi anche fortunatamente, prenotato un tavolo per cena! Il Sabato non prendono prenotazioni, ma tutti gli altri giorni ti consiglio vivamente di prenotare sul sito, altrimenti è impossibile trovare posto!

Hootananny, Inverness

Il pub è aperto per cena ma è anche frequentatissimo da chi vuole semplicemente gustarsi una birra ascoltando ottima musica!

Noi abbiamo ordinato una cullen skink pie con patate arrosto e verdure, un mac and cheese con insalata e patatine per me, 3 birre e un home made sticky toffee pudding, spendendo 67£ in totale (78€). Il conto è un po’ salato, anche se in realtà piuttosto in linea con i prezzi del Regno Unito, ma ne è totalmente valsa la pena: porzioni grandi e cibo delizioso, con un menù decisamente tipico, per non parlare dell’ottima musica che abbiamo ascoltato! Decisamente consigliato!


Artysan è una piccola caffetteria situata proprio davanti ad un ampio parcheggio a pagamento - comodissimo per lasciare l’auto durante l’esplorazione della città, ma mi raccomando pagate il pedaggio altrimenti vi arriverà una bella multa a casa, dopo mesi, dato che hanno le telecamere - dove abbiamo fatto una deliziosa colazione.

Abbiamo ordinato un tè English Breakfast, un americo, una full Scottish breakfast, uno scottish porridge e un fruit scones: inutile dire che più che una colazione è stato un brunch abbondante, che ci ha permesso di saltare il pranzo. Abbiamo speso 23£ a testa (27€), decisamente consigliato!


An Talla Mòr 1820 (Eighteen Twenty)  - Portree, Isola di Skye 

Trovare un posto per cenare a Portree può essere parecchio difficoltoso senza prenotare: noi ci siamo trovati parecchio in difficoltà la prima sera, quando continuavamo a vagare per il paesino sotto la pioggia scrosciante e nessun ristorante o pub aveva un posto per noi.

Alla fine siamo capitati da An Talla Mòr Eighteen Twenty, un classico pub con ordinazione alla cassa che serve ottimi hamburger, fish and chips e deliziose birre, situato in una chiesa recentemente ristrutturata nel centro di Portree. 

Abbiamo ordinato 2 veggie burger deliziosi, serviti ovviamente con patatine fritte, e 2 birre medie, spendendo in totale 31 £ (circa 36 €), decisamente un ottimo prezzo!



Isle of Skye baking company - Portree, Isola di Skye 

La Isle of Skye baking company è una panetteria storica di Portree, un po’ fuori dal piccolo centro che serve  sempre tantissime prelibatezze sul suo bancone. 

E’ il posto ideale dove fare scorta di provviste per i tuoi trekking o una bella colazione!



The Crofter è un tipico pub scozzese con interni in pelle e legno, situato a Fort William sulla High Street; qui mangerai un’eccellente cucina locale, tra cui l’Haggis, uno dei piatti tipici scozzesi. 

Ci siamo fermati qui attratti dalla possibilità di assaggiare l’Haggis in versione veg: abbiamo quindi ordinato un haggis veg per me, e un haggis classico per Enrico, ovviamente il tutto accompagnato come al solito da due belle birre. In totale abbiamo pagato 26 £ (circa 30 €) . consigliatissimo, porzioni abbondanti e cibo delizioso, per non parlare dell’ottimo rapporto qualità-prezzo!

Per quel che riguarda l’haggis, a me è piaciuto tantissimo, ma essendo vegano faccio poco testo, se ti può consolare però Enrico l’ha assaggiato nella versione originale e ha detto che era buono, giuro!


Rain, situato sempre su High Street a Fort William è un posticino un po’ più moderno e internazionale, dove trovare molte opzioni vegetariane e vegane per un pranzo o una cena al volo in un ambiente molto caldo e accogliente.


Nevis Bakery - Fort William, Highlands

Nevis Bakery è un forno tradizionale impossibile da non notare passeggiando su High Street: qui troverai tanti dolci e prodotti da forno tipici.. noi abbiamo acquistato varie cose con cui abbiamo poi cenato la sera stessa!



The Book Nook - Stirling

The Book Nook,Stirling

Questo grazioso cafè-libreria è stata una meravigliosa scoperta a pochi passi da dove abbiamo lasciato l’auto. The Book Nook Stirling è sia una caffetteria che serve deliziosi bagel tostati appena sfornati, torte e altri dolci fatti in casa e bevande calde, ma anche una magnifica libreria con un’incredibile collezione di libri nuovi ed usati che ho letteralmente amato: avrei voluto comprare di tutto!

L’atmosfera al Book Nook è molto accogliente e rilassante, il posto ideale dove iniziare la giornata prima di andare alla scoperta della città ma anche per una pausa a metà pomeriggio gustando un English Breakfast thè con degli ottimi scones!



Questa è la mia mini-guida su cosa e dove mangiare in Scozia: i posti che ti consiglio, questa volta, non sono moltissimi, ma scrivendo l’articolo ho notato che purtroppo alcuni sono chiusi definitivamente e spesso, lungo questo viaggio, ci siamo trovati a mangiare qualcosa al volo acquistato al supermercato. Ho quindi scelto di consigliarti pochi posti ma buoni, per il resto in Scozia troverai tantissimi ristoranti, pub e cafè deliziosi, di certo non avrai problemi! Se durante il tuo prossimo viaggio ne provi qualcuno di valido, parlamene qui nei commenti, sarò felice di provarlo la prossima volta.

Per saperne di più in merito al nostro itinerario on the road in Scozia allora LEGGI ANCHE: Scozia on the road: itinerario completo dalla Cosa del Fife, le Highlands e l’Isola di Skye

Ti consiglio inoltre di dare un’occhiata alla guida su come organizzare un viaggio on the road in Scozia, dove troverai tantissime informazioni utili su dove alloggiare, come noleggiare un auto e tanto altro! LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio on the road in Scozia

Non perderti tutti gli approfondimenti sulle tappe di questo incredibile viaggio:

Extra:


Se il post ti è piaciuto e ti è stato utile ricordati di lasciare un like e farmelo sapere nei commenti.


 

Vuoi partire per un viaggio in auto in Scozia ma non sai da che parte iniziare? Allora lascia che ti presenti la mia mappa digitale di questo viaggio on the road: la Costa del Fife e i villaggi di pescatori inclusa St. Andrews, Dundee, la Scozia nord-orientale e l’Aberdeenshire, le Highlands centrali e occidentali inclusa Stirling e infine la magica Isola di Skye.

Grazie a questa mappa potrai avere una base su cui costruire il tuo intero viaggio on the road in Scozia.

Si tratta di una mappa privata su Google Maps su cui troverai:

  • più di 100 luoghi da visitare inclusi edifici storici, castelli, musei, e spiagge

  • i migliori spot fotografici

  • i migliori trekking da fare in Scozia

  • attrazioni e attività personalizzate in base alla mia esperienza

  • i castelli più belli del paese

  • dove pernottare e dove parcheggiare l’auto

  • dove mangiare (ristoranti, cafè, e tanto altro)

Per ricevere la mappa GRATUITAMENTE puoi scegliere una di queste due modalità:

 seguimi su Instagram e richiedi la mappa direttamente tramite DM 

☞ iscriviti alla mailing list e richiedi la mappa qui sotto nei commenti o inviandomi una mail a: lethergo.it@gmail.com

 

turas math a bhith agad - buon viaggio in gaelico scozzese

81 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comentários

Avaliado com 0 de 5 estrelas.
Ainda sem avaliações

Adicione uma avaliação
bottom of page