top of page
  • Vanessa Valenti

Organizzare un weekend a Dublino: dove alloggiare, come spostarsi e tanto altro

Aggiornamento: 15 nov 2022

Dublino è una città frizzante e densa di storia, di cui è semplicissimo innamorarsi: la sua cultura, la tradizioni, la sua gente.. è decisamente un luogo incantevole! Sebbene non sia grande come altre capitali europee e non vanti così tante attrazioni o musei, Dublino attrae turisti soprattutto per la sua vivacità e per la sua cultura, che mescola tradizioni gaeliche e modernità.

Il centro storico è piccolo ma pittoresco e pieno di riferimenti legati alla musica e alla letteratura irlandese, i pub sono il posto migliore per trascorrere piacevoli serate, con una buona Guinness e ascoltando session di musica tradizionale.

Dublino è tutta da scoprire e sono sicura che una volta che ci sarete stati, non vedrete l’ora di tornarci!

Cliccate qui per la mia Guida completa di Dublino: 10 cose da vedere e un itinerario di 3 giorni

Ora vediamo come organizzare un viaggio a Dublino e qualche accorgimento per renderlo fantastico!


Dove alloggiare a Dublino

The Ferryman Townhouse ☆☆

The Ferryman Townhouse è un pub e hotel situato nella zona di Dublin Docklands, il nuovo quartiere della città, sulle rive del fiume Liffey, proprio di fronte allo spettacolare Samuel Beckett Bridge.

Dove alloggiare a Dublino: The Ferryman

La posizione è eccellente, a 10 minuti a piedi da Temple Bar, la giusta distanza per stare alla larga dalla confusione che regna sovrana la sera nelle stradine di Temple. Il Ferryman è uno storico pub che spicca in mezzo agli edifici industriali e ai grattacieli moderni del quartiere, con la sua facciata rossa è un vero gioiellino.

L’hotel è situato nei piani al di sopra del pub e devo dire che siamo rimaste piacevolmente stupite: le stanze erano piuttosto spaziose, con una vista pazzesca sul Liffey, ben arredate e con un bel bagno. A parte la classica moquette, era anche piuttosto pulito, con biancheria e prodotti da bagno inclusi, e un ottimo wifi gratuito!

Dove dormire a Dublino: the Ferryman

Il maggior pregio di questo posto è sicuramente il fatto di avere la stanza di hotel a solo un piano di scale di distanza da uno splendido pub, il che consente di attardarsi con una pinta di birra (o qualcuna in più) fino a tardi!

Per due notti abbiamo pagato 328€ in 3 persone prenotando su booking.com: il prezzo non è bassissimo, ma consideriamo che abbiamo viaggiato in un weekend lungo con un giorno festivo (Bank Holiday) che ha fatto sì che i prezzi fossero un po’ più alti del normale.

Quindi, sicuramente mi sento di consigliarvi il Ferryman: buon rapporto qualità prezzo, camere carine, ottimi servizi, eccellente posizione e staff molto gentile (ci hanno tenuto gli zaini tutto il giorno senza sovrapprezzo).


Volare a Dublino

L’aeroporto di Dublino è collegatissimo con praticamente tutti gli aeroporti d’Europa essendo la patria e quartier generale di Ryanair: se non l'avete notato, il simbolo della compagnia aerea richiama tantissimo l’arpa Brian Boru, emblema dell’Irlanda.

La scelta questa volta era davvero obbligata, per cui abbiamo prenotato un volo su Ryanair.com da Bologna per Dublino spendendo 89 € a testa in tutto, andata e ritorno.

Come ormai faccio sempre per viaggi di così pochi giorni, non abbiamo acquistato bagagli aggiuntivi e abbiamo utilizzato solo lo zaino incluso nella tariffa base.

Gli orari sono particolarmente convenienti, con partenza la mattina e ritorno la sera!

Sabato BLQ 09:25 -> DUB 11:10

Lunedì DUB 20:00 -> BLQ 23:35

Tendenzialmente i voli Ryanair partono dal Terminal 1, ma verificate sempre sul biglietto, soprattutto in fase di ritorno!

Parcheggio in aeroporto a Bologna

Per il parcheggio in aeroporto noi ci affidiamo al King Parking: ci siamo sempre trovati benissimo. Il parcheggio si trova a 5 minuti di macchina dall’aeroporto di Bologna (ma ce ne sono anche a Milano, Roma e altri aeroporti d’Italia, controllate sul sito). I prezzi sono sempre molto convenienti, e il servizio navetta è sempre rapido ed efficiente! Per questa volta, 3 giorni pieni di parcheggio ci sono costati 28€.

Come arrivare in centro a Dublino dall’aeroporto

Il Dublin Express è un servizio di autobus che collega l’aeroporto con il centro di Dublino con varie fermate molto comode e vicine ai punti nevralgici della città, come Temple Bar e il Trinity College. Gli autobus partono dalla fermata che si trova proprio davanti all’uscita sia del Terminal 1 che del 2 e attraversano il Port Tunnel, rendendo il Dublin Express il mezzo di collegamento più veloce fra l’aeroporto e il centro della città. Il Dublin Express ha due linee, il 784 e 782, vi lascio qui sotto la mappa delle fermate. Potete comprare i biglietti sul posto oppure in anticipo sul sito ufficiale, il costo del ticket è di 12€ a/r.

Mappa fermate Dublin Express

Come muoversi a Dublino

Dublino non è una città enorme e il centro è abbastanza circoscritto: la maggior parte delle attrazioni sono tutte piuttosto concentrate, il che rende possibile spostarsi agilmente a piedi senza macinare troppi chilometri.

La cosa importante è fare un bel programma raggruppando le varie cose seguendo una logica di vicinanza e comodità. Per questo ti suggerisco di dare un’occhiata al mio post - Cosa vedere a Dublino e come organizzare un itinerario di 3 giorni.

Girare Dublino in bicicletta

Dublino in bicicletta

Sono pochi i punti d’interesse fuori dal centro, come ad esempio la prigione di Kilmainham e il Phoenix Park… per poterli raggiungere agilmente un’ottima soluzione è quella di prevedere una giornata in bicicletta!

Dublino è ben fruibile dai ciclisti e la bici è sicuramente un mezzo economico e green per attraversare la città godendosi il panorama.

Noi abbiamo deciso di raggruppare le mete più lontane in un unico giorno in modo da visitarle tutte raggiungendole in bicicletta e da noleggiarla per un giorno solo - cliccate qui per l’itinerario di un giorno in bicicletta a Dublino.

Invece di cercare un negozio che noleggiasse biciclette (io sinceramente non ne ho visti in giro) ci siamo affidati alle biciclette pubbliche che si utilizzano a tempo e che si trovano in tantissimi punti della città. Ce n’erano alcune a poca distanza dal nostro hotel per cui ne abbiamo approfittato. Il servizio si chiama Dublin Bikes ed è piuttosto semplice ed economico.

La prima volta che lo si utilizza bisogna scaricare l’app e iscriversi, scegliendo il tipo di abbonamento che si vuole utilizzare. Fra le varie opzioni ce ne sono due ideali per i turisti: l’abbonamento da un giorno o anche da 3 giorni. Noi abbiamo fatto quello da 1 giorno, che costa 3,50€, dopo di chè si paga a tempo per il tempo che si utilizza la bicicletta. Tramite l’app si ha accesso alla mappa della città con i vari punti di ritiro delle bici, una volta giunti al punto è sufficiente selezionare il numero della bicicletta e sbloccarla dall’app.

I primi 30 minuti di utilizzo sono gratuiti, successivamente vengo applicate varie tariffe: più si utilizza la bici più i prezzi aumentano, motivo per cui vi consiglio di lasciare la bicicletta nell’apposito punto di ritiro ogni volta che vi dovete fermare - in questo modo spenderete pochissimo! Vi garantisco che è fattibile e per niente problematico, la città è piena di punti Dublin Bike, ce ne sono quasi in ogni strada.

In questo modo noi abbiamo speso 5€ di utilizzo, da sommare ai 3,50€ dell’abbonamento giornaliero, in tutto sono 8,50€ per l’intera giornata: assolutamente un ottimo affare!

Le biciclette sono tutte dotate di cestino, di marce regolabili e di lucchetto con chiave. Noi ci siamo trovate benissimo e mi sento di consigliarvi questa soluzione: vi garantisce di coprire grandi distanze in poco tempo, in maniera assolutamente economica e green, mantenendo la libertà di fermarvi ovunque voi vogliate e di non dover stare ai tempi di autobus o mezzo pubblici.


Quando andare a Dublino

Il clima di Dublino è oceanico: fresco e umido tutto l’anno, con temperature medie di 5°C a Gennaio e Febbraio, e 15°C-20°C di Luglio e Agosto.

La città è soggetta a piogge frequenti, anche se solitamente non abbondanti, ma si trova nella parte meno piovosa d’Irlanda: le piogge sono comunque frequenti tutto l’anno, soprattutto in inverno e estate.

Il periodo migliore per un viaggio a Dublino è sicuramente quello estivo, da fine Maggio a inizio Settembre, mentre il periodo peggiora è quello invernale, con temperature basse, umidità importante, cielo spesso nuvoloso e sporadiche tempeste di vento.

Detto questo, bisogna però fare delle eccezioni per alcune feste che rendono la città magica e meritevole di una visita anche se il clima non è dei migliori:

  • Metà marzo, per la festa di San Patrizio - 17 Marzo St Patrick’s Day;

  • Il weekend di Halloween - quando siamo andate noi;

  • Per Natale, quando Dublino si riempie di luci e addobbi meravigliosi.

St. Patrick’s Day in Irlanda

Il St. Patrick’s Day è la festa del santo patrono d'Irlanda San Patrizio ed è la festa più importante dell’anno.

Durante i giorni del St. Paddy, come viene chiamato dagli irlandesi, l’Irlanda si veste di verde e soprattutto Dublino si trasforma in una festa continua con tantissimi festival, eventi musicali e culturali sparsi per tutta la città!

Questa ricorrenza è molto amata dai turisti da tutto il mondo che in questo periodo si riversano a Dublino che diventa un unico grande evento gioioso e colorato che si snoda fra parate, fuochi d’artificio, fiumi di Guinness e session di musica tradizionale nei pub, in un’atmosfera unica e coinvolgente che dai locali si riversa per le strade e le piazze della città!

Halloween in Irlanda

Per chi non lo sapesse, Halloween è nato in Irlanda e qui si festeggia davvero in grande stile: è una festività di origine celtica creata per celebrare la fine dell’estate.

Io e le mie amiche siamo andate per il weekend di Halloween e devo dire che è stata un'esperienza splendida: io amo questa festa e in Irlanda la vivono davvero a pieno! Il 31 Ottobre e nei giorni che lo precedono, le strade, le case, i pub e le vetrine dei negozi si riempiono di fantasmi, streghe, mostriciattoli e Jack-o’-lantern, la zucca intagliata.

La leggenda di Jack-‘O-Lantern

Jack era un fabbro avaro e molto furbo che riuscì ad ingannare il diavolo e a sfuggire dalle sue mani. Quando Jack morì gli venne negato il Paradiso e così fu costretto a bussare alle porte dell’inferno. Il diavolo, che era stato ingannato non una ma ben due volte, però non lo lasciò entrare e gli lanciò contro un tizzone ardente. Jack lo raccolse e lo infilò in una rapa che aveva con sé per impedire al vento di spegnerlo e da quel giorno vaga con la sua strana lanterna in cerca di un luogo nel quale fermarsi.

A questo punto vi starete chiedendo cosa c'entrano le zucche con la leggenda di Jack e la risposta è semplice: nulla. La verità è che quando molti irlandesi emigrarono negli Stati Uniti a causa della carestia nell’ottocento, con loro portarono questa storia, ma in America le rape erano poco diffuse e vennero così sostituite con le zucche, molto più comuni.


Consigli pratici per il vostro Primo Viaggio a Dublino

  • L’Irlanda fa parte dell’Unione Europea (non confondetevi con l’Irlanda del Nord che invece è parte del Regno Unito), per cui l’Euro è la moneta ufficiale e non serve il passaporto, è sufficiente la Carta d’Identità;

  • Il fuso orario di Dublino è quello dell’Europa Occidentale, sul meridiano di Greenwich (GMT/UTV), un’ora indietro rispetto all’Italia tutto l’anno, in quanto l’ora legale è in vigore anche in Irlanda;

  • Prenotate in anticipo le attrazioni più famose di Dublino come la mostra del Book of Kells e la Long Room al Trinity College, la prigione di Kilmainham, il tour alla Guinness Storehouse e la degustazione di Whiskey - cliccate qui per le informazioni su cosa vedere e fare a Dublino;

  • Cosa mettere in valigia: sicuramente un impermeabile (è molto probabile che piova), scarpe comode e possibilmente impermeabili e cercate di vestirvi a strati, il meteo è parecchio mutevole;

  • Non dimenticate gli adattatori per le prese elettriche: servono i Type G 230V-50Hz che vedete qui a fianco!


Quale guida scegliere per andare a Dublino

Lonely Planet Dublino

Se siete appassionati di guide di viaggio e volete leggere qualcosa in più su Dublino prima di partire, non posso che consigliarvi le mie solite amatissime Lonely Planet.

Questa che vedete è la settima edizione, ed è la più recente: è uscita da pochissimo, a Marzo del 2022 per cui è super aggiornata!

Questa Lonely Planet di Dublino è fatta benissimo, con ottimi consigli, e un affondo interessantissimo sulla cultura e la storia Irlandese che merita davvero una lettura pre-partenza.

Vi lascio qui il link diretto per acquistarla - Lonely Planet Dublino in Italiano.



Direi che ora siete pronti per organizzare il vostro perfetto viaggio a Dublino! Per qualsiasi dubbio o ulteriore informazione, non esitate a contattarmi!

Nel caso ve lo siate perso, date un’occhiata anche alla mia Guida completa di Dublino, con 10 imperdibili cose da fare e un itinerario di 3 giorni!

Se invece siete curiosi di sapere dove mangiare a Dublino e quali sono i piatti tipici assolutamente da non perdere, vi rimando al post - Cucina tipica irlandese e ottima birra: tutto su cosa e dove mangiare a Dublino


Go n-éirí an bóthar leat - buon viaggio in gaelico

64 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page