• Vanessa Valenti

Organizzare un weekend a Barcellona: consigli utili e trucchi per viaggiare low-cost

Aggiornamento: 10 giu

Barcellona è sempre un'ottima idea, la meta ideale per un weekend all'estero dove ricaricare le energie, riempirsi gli occhi di meravigliose opere e la pancia di ottimo cibo!

E' decisamente una delle mie città Spagnole preferite, e come non amarla? Con i suoi colori è decisamente un posto magico, accogliente e caloroso. Ci sono tantissime cose da fare e vedere, è una città ideale per un viaggio di qualche giorno: tutte le attrazioni principali sono concentrate nel centro, facilmente raggiungibili a piedi e in poco tempo. Se siete stanchi e volete riposarvi qualche ora, il mare di Barceloneta è a due passi, così come lo splendido Parco de la Ciutadella. Se non ci siete mai andati, è decisamente ora di rimediare.

Vediamo quindi insieme come prenotare un viaggio a Barcellona in autonomia, con un piccolo riguardo al budget!

Parc Guell, Barcellona, Spagna

Dove alloggiare a Barcellona

Barcelona House ☆☆☆

Abbiamo soggiornato al Barcelona House, un moderno hotel situato in una piccola traversa della Rambla, proprio dietro a Plaça Reial.

Solita prenotazione su Booking.com con qualche mese d’anticipo, il prezzo era di 261€ in totale per 3 notti con una buona colazione a buffet inclusa. Un po’ sopra la media del nostro standard, ma purtroppo c’era di mezzo il 1 Maggio (dovevamo avere un concerto in città quel giorno) per cui ho cercato quello che costava meno pur scegliendo qualcosa di carino.

La camera era spaziosa e moderna, con un bell’armadio e un bagno con asciugacapelli e una doccia gigantesca: rifacimento camera, cambio asciugamani e rifornimento di prodotti da bagno giornaliero.

La posizione è eccellente: comodissimo per l’arrivo in autobus dall’aeroporto e un ottimo punto di partenza per l’esplorazione della città. Siamo sempre riusciti a muoverci comodamente a piedi, e fermandoci in hotel la sera prima di uscire.

Se non avete un budget super limitato ve lo stra consiglio!


Trasporti a Barcellona

Volo

Come al solito, per il volo abbiamo scelto Ryanair con partenza da Bologna e arrivo a Barcelona El Prat.

Ho prenotato con il solito largo anticipo a Novembre, spendendo 115€ in tutto senza bagli, solo con gli zainetti: per 3 notti è più che sufficiente.

Venerdì BLQ 16:25 -> BCN 18:10

Lunedì BCN 19:20 -> BLQ 21:00

Per il parcheggio in aeroporto noi scegliamo sempre il King Parking: ci siamo sempre trovati benissimo. Il parcheggio si trova a 5 minuti di macchina dall’aeroporto di Bologna (ma ce ne sono anche a Milano, Roma e altri aeroporti d’Italia, controllate sul sito). I prezzi sono sempre molto convenienti, e il servizio navetta è sempre rapido ed efficiente!

Aerobus - andare e tornare dall'aeroporto

Una volta arrivati a Barcelona El Prat abbiamo raggiunto il centro di Barcellona con l’Aerobus: la fermata si trova subito fuori dall’uscita dell’aeroporto. Il tragitto dura neanche 30 min e il prezzo è di 10,20€ a/r a testa. C’è una corsa circa ogni 5 minuti e potete scegliere di fermarvi a Plaça de Catalunya o Plaça Espanya, dipende da dove soggiornate. Per dove alloggiavamo noi, la fermata più vicina era a Plaça de Catalunya.

Al ritorno non sbagliatevi: Ryanair vola sul Terminal 2. Se come noi doveste scendere per errore al T1, c’è un Shuttle Bus gratuito che vi porterà dal T1 al T2 in 5 minuti.

Metropolitana di Barcellona

A Barcellona la Metro collega molto bene le varie zone della città, è veloce e pulita. Noi siamo dei buoni camminatori, raramente prendiamo i mezzi pubblici, per cui non abbiamo fatto nessun abbonamento. Se avete intenzione di utilizzarla spesso, vi consiglio la Hola Barcelona Travel Card: una carta che vi permette di viaggiare senza limiti con i mezzi di trasporto pubblici di Barcellona per tot giorni consecutivi dalla prima convalida, in base alla durata dell’abbonamento che acquistate. La Hola Barcelona Travel Card vi permette di usare tutte le volte che volete la Metro, gli autobus (TMB), le linee urbane di Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya (FGC, zona 1), il funicolare di Montjuïc, il tram (TRAM) e le linee di Rodalies de Catalunya (zona 1). Include inoltre il tragitto a/r dall’aeroporto al centro di Barcellona.

Le opzioni sono le seguenti:

  • 5 giorni - 38,20€

  • 4 giorni - 31€

  • 3 giorni - 23,80€

  • 2 giorni - 16,40€

Teleferica del Puerto e Teleferica de Montjuïc

A Barcellona esistono due Teleferiche: entrambe vi porteranno a Montjuïc ma una parte dal porto, la seconda invece parte dalla Fondazione Joan Mirò, e porta al Castello di Montjuïc.

Teleférico del Puerto

Orari d’apertura:

  • da Novembre a Febbraio: 11:00-17:30

  • da Marzo a Maggio e dalla seconda metà di Settembre a Ottobre: 10:30-19:00

  • da Giugno a metà Settembre: 10:30-20:00

Prezzi:

  • a/r 16,50€

  • una sola tratta 11,00€

Teleferica de Montjuïc

Il percorso della teleferica inizia al Parc de Montjuïc, nei pressi della Fondazione Joan Mirò, e porta al Castello di Montjuïc. Al ritorno la teleferica fa una fermata al Mirador de l’Alcalde.

Orari d’apertura:

  • da Novembre a Febbraio 10:00-18:00

  • da Marzo a Maggio e a Ottobre 10:00-19:00

  • da Giugno a Settembre 10:00-21:00

Prezzi:

  • a/r 12,20€

  • solo andata 9,40€


Barcelona Card

La Barcelona Card è un abbonamento turistico per la città di Barcellona con cui potrete accedere a tantissime attività e musei gratis o a un prezzo ridotto, oltre che usare gratis i mezzi di trasporto pubblici della città (incluso il transfer da e per l’aeroporto).

L’ingresso gratuito e l’opzione salta-fila è compreso ad esempio per il Museo Picasso, il Museo Nacional de Arte de Catalunya, la Fundación Joan Miró, Centros del Museo de Historia de Barcelona, Museo de Arte Contemporáneo de Barcelona, Centro de Cultura Contemporánea de Barcelona, il Museo Egipcio de Barcellona e molti altri: vedi elenco 2022.

La convenienza va valutata in base a cosa avete intenzione di fare e vedere durante il vostro soggiorno a Barcellona: noi non l’abbiamo fatta dato che tutte le opere di Gaudì sono incluse solo con uno sconto di 2-3€ e i mezzi pubblici non li abbiamo praticamente mai usati.

  • Barcelona Card 72h - 43,2€

  • Barcelona Card 96h - 52,2€

  • Barcelona Card 120h - 56,7€

Questi sono i prezzi della Barcelona Card acquistati online sul sito, dove troverete anche le opzioni bambino.


Quando andare a Barcellona

Barceloneta, Barcelona, Spagna

Il meteo a Barcellona è davvero fantastico: è una città che vale la pena visitare 365 giorni all’anno. L’inizio dell’estate e l’autunno sono i mesi migliori per Barcellona dal punto di vista del meteo, specialmente Maggio e fine Settembre / inizio Ottobre. D’inverno le giornate sono sempre più lunghe rispetto all’Italia dato che Barcellona si trova molto più a ovest e la neve è un evento rarissimo. La maggior parte della pioggia a Barcellona cade ad Aprile.

A mio parere il mese migliore per andare a Barcellona è Maggio: il clima era perfetto, sempre soleggiato ma non caldo da sudare nonostante camminassimo tutto il giorno, e la sera con una giacchetta si stava da Dio. C’ero già stata a inizio Giugno e faceva un caldo atroce, oltre che aver rischiato un ustione solare tremenda!

N.B: Portatevi sempre dietro un po’ di crema solare e non dimenticatevi un cappellino!


Come risparmiare a Barcellona

Barcellona non è una città particolarmente costosa, o per lo meno non è una delle più costose in cui siamo stati, ma ci sono alcuni piccoli trucchetti per risparmiare anche qui: vediamoli insieme!

  • Prenotate in anticipo e se potete evitate ponti e feste nazionali;

  • Se vi fermate solo 2 o 3 notti viaggiate leggeri e acquistando il biglietto aereo scegliete l’opzione più economica che includa solo il bagaglio piccolo (uno zainetto bello pieno misura es: North Face riuscite a portarlo tranquillamente);

La Pedrera - Casa Milà, Barcellona, Spagna
  • Valutate le varie opzioni di abbonamento per i mezzi pubblici o la Barcelona Card: se avete intenzione di usare spesso i mezzi, vi consiglio la Barcelona Card che include anche questi ultimi;

  • Prenotate le attrazioni online: risparmierete soldi (l’acquisto in loco è sempre maggiore di almeno 3-4€ a persona) e tempo evitando le lunghe code ai botteghini, oltre che il rischio che i biglietti siano sold-out;

  • Se avete ancora il vostro tesserino universitario mettetelo in borsa e acquistate sempre i biglietti studenti: solitamente sui tesserini è scritta solamente la data d’immatricolazione (e non quella di scadenza) per cui restano sempre validi.. Oltretutto non ci guardano mai bene, vi basterà mostrarli al volo e da lontano! Questo vi permetterà di risparmiare ulteriormente in aggiunta a quelle dell’acquisto online, ottenendo le riduzioni studenti;

  • Entrate gratis a Parc Parc Güell: qui vi spiego come;

  • Evitate di mangiare sulla Rambla, vi potrà attirare fermarvi per qualche tapas nei localini sulla Rambla, ma sono delle vere trappole per turisti: spenderete tantissimo e non ne varrà la pena in rapporto qualità-prezzo. La Rambla è fantastica per una bella passeggiata, non per altro. Per sapere dove mangiare a Barcellona cliccate qui;

Mercat de la Boqueria, Barcellona, Spagna
  • Approfittate degli straordinari mercati alimentari di Barcellona per i vostri pranzi o per qualche tapas: il Mercat de la Boqueria o il Mercat de Santa Caterina sono splendidi ed economici;

  • Un’ottima alternativa ai locali o ai ristoranti è quella di godersi un picnic in Barceloneta o a Parc de la Ciutadella: acquistate il cibo nei mercati (anche a Barceloneta ce n’è uno piccolino ma funzionale) e gustatevi una birra e qualche delizia spagnola stesi in spiaggia o nel bellissimo Parco;

  • Camminate!! Barcellona è meravigliosa, ideale per splendide passeggiate e soprattutto è a misura d’uomo! Noi siamo riusciti a girarla benissimo a piedi organizzando bene l’itinerario, risparmiando sui mezzi pubblici!

Arc de Triomf, Barcellona, Spagna

Ora che abbiamo visto passo a passo come prenotare e organizzare il vostro viaggio a Barcellona, non vi resta che decidere cosa fare una volta là e pianificare un itinerario perfetto!

Non perdetevi quindi gli altri post dedicati a Barcellona:

- La Barcellona di Antoni Gaudí - uno splendido viaggio all'insegna dell'architettura modernista

- Barcellona - itinerario di 3 giorni per scoprire questa vibrante città spagnola

- Cosa mangiare a Barcellona: i piatti tipici e dove trovarli!

Fatemi sapere se questi consigli vi sono stati utili commentando qui sotto e non esitate a contattarmi per qualsiasi altra informazione!


Al prossimo viaggio in giro per il mondo!


84 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti