• Vanessa Valenti

BudaPest: due città in una, sulle sponde del Danubio

Aggiornamento: 24 set

Per il ponte dell’8 Dicembre volevamo fare un viaggetto, il solito week-end lungo, e dopo aver scartato diverse mete, abbiamo trovato un’ottima offerta per Budapest.

Io c’ero già stata anni fa con i miei genitori, sempre nel periodo natalizio, e ne conservavo uno splendido ricordo, mentre Enri non c’era mai stato, per cui non ce lo siamo fatti ripetere e abbiamo prenotato al volo per la Perla del Danubio, come viene anche chiamata la Capitale Ungherese

Budapest: due città in una, Buda e Pest

La capitale ungherese viene solitamente distinta in due: Buda e Pest, tradizionalmente separate dal fiume Danubio. Le due metà sono molto diverse: Buda è generalmente considerata la zona di fascia più alta, vantando i quartieri più ricchi e lussuose residenze, molto più tranquilla. Pest è la metà più pianeggiante e urbanizzata della capitale, più popolata e con una vita notturna più movimentata.


Hotel SOUS44 ☆☆☆

HOTEL SOUS44, Budapest, Ungheria

Per l’hotel ci siamo affidati come sempre a booking.com prenotando il SOUS44 per 3 notti a 132€ in totale, con colazione inclusa. A questo prezzo non avevamo grandi aspettative, invece l’hotel è situato in un edificio storico in pieno centro a Budapest, con un delizioso cortile interno e terrazza. La camera era enorme, ben riscaldata, con TV a schermo piatto, bagno privato, phon e teli e asciugamani. La posizione della struttura è ottima, in pieno centro, proprio davanti a una delle fermate della metro principali, e a pochi passi dal ghetto ebraico, dove troverete tantissimi ristoranti e locali.

La colazione inclusa non era delle migliori che avessimo provato: c’era molta scelta di salato, poco di dolce, ma sinceramente per il prezzo che abbiamo pagato, era più che ottima.


Ecco qua l’itinerario dei 3 giorni che abbiamo trascorso a Budapest

Day 1

  • New York Cafè

  • Andrássy Út

  • Sziget Eye - Budapest Ferris Wheel

  • Vörösmarty Tér: Cafè Gerbeaud e Mercatini di Natale

  • Fashion Street

  • Vaci Utca

  • Szimpa Kert

Day 2

  • Batthyány Tér

  • Bastione dei Pescatori e Chiesa di Mattia

  • Castello di Buda

  • Grande Sinagoga Gozsdu Market

  • 360°BAR - Igloo Garden

  • Basilica di Santo Stefano e Mercatini di Natale

  • Parlamento Ungherese e Shoes Memorial

  • Karaván Street Food

Day 3

  • Piazza degli Eroi - Museo delle Belle Arti

  • City Park Iceskating

  • Castello Vajdahunyad

  • Metropolitan Szabo Library

  • Il Grande Mercato Centrale di Budapest

  • Ponte della Libertà

  • Chiesa nella Roccia

  • Terme Gellért

  • Collina Gellért


BUDA

Chiesa di Sant'Anna, Batthyany Ter, Budapest, Ungheria

Batthyány Tèr

Batthyány Tér è una piazza di Budapest che da sul Danubio, sulla sponda di Buda, proprio di fronte al palazzo del Parlamento Ungherese. Noi ci siamo arrivati con la metro, prendendola direttamente davanti al nostro hotel e sbucando sulla piazza, che è senza ombra di dubbio il punto migliore per fotografare ed ammirare il Parlamento, sia di giorno che di notte. La Piazza di Batthyány è anche famosa per la Chiesa di Sant'Anna (in ungherese: Szent Anna-templom), una splendida chiesa cattolica costruita tra il 1740 e il 1762 e che rappresenta uno degli edifici barocchi più belli di Budapest.


Parlamento Ungherese da Batthyany Ter, Budapest, Ungheria

Il Bastione dei Pescatori, Budapest, Ungheria

Il Bastione dei Pescatori

Il Halászbástya o Bastione dei Pescatori è il luogo ideale per ammirare tutta Budapest e ci siamo arrivati in circa 10 minuti a piedi da Batthyány Tér. L’edificio è stato ricostruito al posto di un’antica fortezza, e le sette torri simboleggiano i sette capi tribù magiari che si insediarono nella zona nell’896, ed è situato sul colle del palazzo di Buda, a fianco la Chiesa di Mattia. Al centro della corte del Bastione si trova la statua del re Santo Stefano e camminando lungo i bastioni godrete di una spettacolare vista sulla città, il Danubio e il Parlamento; sicuramente una delle mete immancabili se siete a Budapest. L’accesso è gratuito.


La Chiesa di Mattia

La Chiesa di Mattia dal Bastione dei Pescatori, Budapest, Ungheria

La Chiesa di Mattia, conosciuta anche come Chiesa di Nostra Signora, è uno dei vanti di Budapest: costruita nel XIII secolo in stile gotico, ha subito diverse ristrutturazioni, anche recentissime. L’entrata costa 2000 HUF e potrete aggiungere per altri 2200 HUF l’accesso alla torre, per godere di una splendida vista sulla città. Non siamo particolarmente amanti delle Chiese, ma questa merita davvero: lo stile è particolarissimo, nulla a che vedere con i soliti edifici cristiani: si avverte tantissimo l’influenza ottomana, che in passato convertì la chiesa in una moschea. Nella Chiesa di Mattia sono stati incoronati numerosi re ungheresi, oggi ospita regolarmente concerti. Lungo la salita per la torre, da cui accederete a sinistra dell’entrata, avrete inclusa la guida, che vi spiegherà tante curiosità sulla chiesa e la sua storia.


Il Castello di Buda L’imponente Palazzo Reale (Királyi Palota) sorge in cima a Várhegy, il colle di Budapest sopra il Danubio ed offre uno spettacolo meraviglioso sia da vicino che da lontano, lo raggiungerete in circa 15 minuti di cammino dal Bastione dei Pescatori. L’intero Quartiere del Palazzo Reale fa parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco e volendo al Palazzo si può accedere direttamente dalla riva del Danubio con una funicolare d’epoca. Oggi giorno il Castello, spesso chiamato Palazzo Reale, ospita un certo numero di istituti culturali, fra cui due musei: la Galleria Nazionale e il Museo storico di Budapest.


Il Ponte della Libertà Il Ponte della Libertà (Szabadság híd) è un ponte di Budapest che attraversa il Danubio collegando Buda e Pest, costruito in appena 2 anni, fra il 1894 ed il 1896. Ricorda un pò il famosissimo ponte di San Francisco, se non che questo non è rosso, ma è comunque splendido e imponente; preparatevi al forte vento durante la traversata!

Il Ponte della Libertà, Budapest, Ungheria

La Chiesa nella Roccia, Collina di Géllert, Budapest, Ungheria

La Chiesa nella Roccia

Alla base della collina di Géllert si trova una chiesa scavata nella roccia il cui ingresso costa €1.72 con audioguida inclusa. La Chiesa nella Roccia e' stata costruita nella collina dai monaci paolini a seguito di un pellegrinaggio a Lourdes e consacrata nel 1926; nel 1951 la polizia segreta ungherese arrestò i monaci paolini nella chiesa, uccidendone il loro leader e murando l'accesso alla chiesa, che rimase dimenticata fino al 1989. La chiesa e' piccina, si visita in pochi minuti e onestamente non è niente di eccezionale, ma costa talmente poco, ed è un posto abbastanza particolare che, se siete nei paraggi, ci sta fermarsi e fare un salto.


Collina di Gellért Gellért Hill è una delle colline che circondano Budapest che con i suoi 230 metri di altezza permette di avere una delle più belle viste sul Danubio e su tutta la capitale: davvero mozzafiato, soprattutto al tramonto e nelle ore notturne. Oltre alla vista sulla città, su Gellért Hill avrete modo di vedere alcuni monumenti davvero interessanti ed una Cittadella (Citadel), risalente al periodo Asburgico, una vera fortezza al di sopra della città.


Gellért Bath

Gellért Bath, Budapest. Ungheria

Budapest è una meta ambitissima per gli amanti delle terme e del wellness in quanto abbonda di sorgenti termali, ben 118 sorgenti naturali che producono 70 milioni di litri di acqua termale al giorno. Il Bagno Termale Gellert e l'Albergo hanno aperto le porte nel 1918 a Buda, davanti al Liberty Bridge e ai piedi della Collina Gellèrt. Sono stati allargati e rinnovati parecchie volte e ora uniscono le tradizioni storiche con la moderna preparazione tecnica. Dall’esterno farete fatica ad individuarlo, ma una volta varcato l’interno rimarrete senza fiato: l’edificio è splendido e imponente, e vi catapulterà immediatamente indietro nel tempo in pieno Novecento. L’accesso è giornaliero, e in settimana vi costerà circa 18€ a testa ed incluso in questo prezzo ci sarà l’accesso agli spogliatoi (rigorosamente misti), alle docce e a un armadietto con lucchetto collegato al braccialetto che vi verrà consegnato all’entrata.

Gellérth Bath, Budapest, Ungheria

Per accedere al Bagno Termale è obbligatorio avere ciabatte, costume e telo, che potrete noleggiare a pagamento spendendo un bel pò, altrimenti potrete acquistarlo nel negozio interno. Portatevi tutto in uno zainetto quando andate! Ciabatte e costume dall’Italia, il telo prendetelo su dall’hotel: noi ce lo siamo dimenticati e l’abbiamo dovuto comprare alla modica cifra di 15€ a testa!! Ai bagni termali si può accedere senza cuffietta, mentre per la splendida piscina centrale è obbligatoria (anche questa ovviamente acquistabile in loco). Volendo si possono acquistare vari trattamenti extra, mentre le piscine esterne, sauna e bagno turco sono inclusi nel prezzo dell’entrata giornaliera. Noi abbiamo scelto i Bagni Termali Gellért perchè meno frequentati rispetto ai famosissimi Bagni Széchenyi, situati dietro Piazza degli Eroi, dall’altra parte di Budapest, e devo dire che non siamo rimasti delusi. I Gellért Bath sono sicuramente più tranquilli, meno affollati e turistici, per cui un’ottima alternativa, decisamente consigliati.


PEST

Andrássy Út Dal nome dell’ex ministro presidente Andrássy Gyula, collega Piazza Deák alla Piazza degli Eroi. E’ lungo 2,5 km, pieno di palazzi imponenti e splendidi, negozi di lusso e locali cool come il 360 Roof Top Bar (ecco il link per l'approfondimento sul 360BAR e altri locali in cui mangiare a Budapest). Su questo viale vi segnalo anche lo store North Face, bellissimo, l’unico che abbiamo visitato, dato che Enri, nel viaggio di andata, ha rotto il suo zaino, e appena arrivati ne abbiamo dovuto subito comprare un altro. Abbiamo percorso Andrássy Út in lungo e in largo, essendo a poche centinaia di metri dal nostro hotel, e di strada per molti dei luoghi nel nostro itinerario. Su questo viale troverete anche il Teatro dell’Opera di Budapest, che sfortunatamente era in ristrutturazione.

Sziget Eye - Budapest Ferris Wheel Sziget Eye è la ruota panoramica in centro a Budapest, anche meglio conosciuta come Budapest Eye. Con i suoi 65metri di altezza e 42 cabine, è un’opera recente, situata in una delle piazze più popolari della capitale, nel centro di Pest, precisamente in Erzsébet tér. Il prezzo del biglietto è di 3000 HUF.

Sziget Eye, Budapest Ferris Wheel, Ungheria

Vörösmarty Tér Vörösmarty Tèr è la piazza centrale di Pest, vastissima ed elegantissima, animata spesso fino a tarda notte, dove si affacciano negozi, caffè, uffici ed ospita artisti di strada e durante il periodo natalizio un bel mercatino di Natale. Uno dei caffè che si affaccia sulla piazza è la celebre Gerbeaud che gode di una fama internazionale sin dal secolo XIX (per saperne di più sul Cafè Gerbeaud clicca qui). Dalla piazza parte la Váci utca, la lunga via pedonale della città, anch’essa ricca di negozi.

Vorosmarty Ter, Budapest, Ungheria

Váci Utca Váci Utca è situata parallelamente al Danubio, fra Vörösmarty Tér e il Gran Mercato Centrale: è una delle vie commerciali più eleganti di Budapest, sia di giorno, con i suoi negozi e le caffetterie piene di gente, che di notte, illuminata lungo il percorso dei pedoni che vogliono fare una gradevole passeggiata notturna.

Fashion Street La Fashion Street è anch’essa una via che parte da Vörösmarty Tér e che ospita tantissimi negozi di marche famosissime, nel cuore di Budapest. Immancabile per lo shopping nella capitale.

Budapest Fashion Street, Ungheria

La Grande Sinagoga di Dohany Utca, la Piccola Sinagoga e il Museo/Archivio Ebraico

La Grande Sinagoga di Budapest, Ungheria

Orari: 10-16 Costo del biglietto: 5000 HUF (circa 15 €) e comprende: la Grande Sinagoga, la Piccola Sinagoga, il Museo e Archivio Ebraico, il cimitero e la mostra fotografica + visita guidata in lingua inglese (ogni 30 min) e in italiano ogni ora.

Conosciuta anche con il nome Sinagoga Tabakgasse, è un edificio di grande rilevanza storica in città: è la più grande sinagoga d’Europa e la seconda più grande al mondo ed è situata nel quartiere ebraico nella zona di Pest. Il complesso oltre alla Grande Sinagoga comprende il Tempio degli Eroi, il cimitero, il Memoriale e il Museo Ebraico. La strada su cui si affaccia l’edificio è il viale Dohány, la strada che delineava il confine del Ghetto di Budapest.

Questo è uno dei pochi luoghi che ricordavo perfettamente dal mio viaggio con i miei genitori, anni fa. Mi ricordo che ero rimasta letteralmente affascinata dalla storia e dai significati di questi luoghi, e devo dire che le sensazioni sono state le stesse anche questa volta. E’ davvero una tappa imprescindibile in città, anche per il valore storico e culturale: la guida era una signora fantastica, davvero esperta e brava a spiegare e a trasmettere la storia dell’olocausto durante la seconda guerra mondiale.


Basilica di Santo Stefano

La Basilica di Santo Stefano, in ungherese Szent István-Bazilika, è una chiesa cattolica situata nel centro di Budapest e battezzata con il nome di Stefano, il primo re d’Ungheria, la cui presunta reliquia della mano destra si trova all’interno. Oggi, la Basilica di Santo Stefano è la terza chiesa più grande del paese. La Chiesa è aperta dal Lunedi al Venerdi dalle 9.00 alle 17.00, il Sabato dalle 9.00 alle 13.00 mentre la Domenica dalle 13.00 alle 17.00. L’ingresso nell’edificio è gratuito, e se siete nei paraggi sicuramente merita una breve visita: è imponente, opulenta e ricchissima, forse un pò scura, ma con meravigliosi dettagli dorati rendono. Durante il periodo natalizio, davanti all’entrata della Basilica, ha luogo il più bel mercatino di natale di Budapest.


Parlamento Ungherese Il Parlamento Unghere si trova a Pest sulla riva est del Danubio, ed è uno dei più importanti simboli della città. Il punto migliore per osservarlo è dall’altra parte del fiume, a Batthyány Tér, ma anche da vicino è spettacolare, soprattutto di sera, quando si illumina splendidamente. Durante il periodo natalizio uno splendido albero di Natale viene posizionato davanti al Parlamento, rendolo così ancora più bello e imponente. Può essere visitato anche all’interno con visite guidate che hanno un costo di circa 7€: i biglietti si acquistano nella cassa all’esterno dell’edificio o tramite il sito ufficiale. La visita guidata dura circa 45 minuti.

Hungarian Parliament, Budapest, Ungheria

Shoe Memorial

Shoe Memorial sul Danubio, Budapest, Ungheria

Sulla sponda del fiume, appena dietro al Parlamento, si trovano le Scarpe sulla riva del Danubio (in ungherese: Cipők a Duna-parton). Si tratta di un memoriale dell'Olocausto, opera del regista Can Togay realizzato insieme allo scultore Gyula Pauer. L'installazione artistica è stata inaugurata il 16 aprile 2005 nella Giornata ungherese della memoria per il 60º anniversario della Shoah. L'opera consiste in delle scarpe poste sul ciglio della banchina della sponda del Danubio e ricorda un massacro di cittadini ebrei compiuto dai miliziani del Partito delle Croci Frecciate (la milizia che collaborava con i nazisti per la deportazione e sterminio degli ebrei ungheresi) durante la seconda guerra mondiale. Dopo averli imprigionati nelle loro stesse case all'interno del ghetto di Budapest, i miliziani decisero di assassinarli trascinandoli lungo il fiume, legati a gruppi di tre e uccisi con un colpo alla nuca; i loro cadaveri venivano gettati nel fiume. Piazza degli Eroi La Piazza degli Eroi è una delle piazze più importanti di Budapest con le sue imponenti statue che commemorano i leader delle sette tribù fondatrici d’Ungheria. Situata all'estremità meno centrale dell’Andrássy Út, è ben collegata dalla Metro di Budapest. La Piazza degli Eroi forma, insieme a questa strada è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. L’edificio più bello della Piazza degli Eroi è il Museo di Belle Arti, uno dei migliori musei di Budapest ed ospita tra le più importanti collezioni di dipinti del mondo.


Vajdahunyad Vár Il castello di Vajdahunyad, o Vajdahunyad Vár, è un castello situato nel Városliget, il parco cittadino di Budapest appena dietro a piazza degli Eroi. Fu costruito tra il 1896 e il 1908, ed è una copia parziale di un castello in Transilvania, in Romania. In origine era di cartone e legno per la mostra millenaria nel 1896 ma divenne così popolare che fu ricostruito in pietra e mattoni. E’ splendido, davvero caratteristico, per cui se siete giungete fino a Piazza degli Eroi, fateci un salto mentre fate una passeggiata nel parco, l’accesso è gratuito.

Il Grande Mercato Centrale di Budapest

Spezie e Paprika nel Grande Mercato Centrale di Budapest, Ungheria

In ungherese Nagy Vásárcsarnok, il Mercato Centrale di Budapest è il più grande dei cinque mercati che si aprono nella città alla fine del XIX secolo. La struttura è situata davanti al Liberty Bridge, ed è davvero splendida, e merita una visita anche senza dover acquistare nulla di particolare. Al piano terra troverete tantissime bancarelle di cibo, dalla carne alle verdure, oltre che spezie, liquori e cibi tipici ungheresi, mentre al primo piano tantissimi negozietti di souvenir e artigianato tipico di Budapest. Vi consiglio di tenere gli acquisti di souvenir per questo mercato: qui troverete di tutto, dai sacchettini di spezie, preparati per il goulash, calamite, magliette, e tutto l’artigianato che potete immaginare a prezzi decisamente più economici rispetto ai negozi di souvenir in centro!


EXTRA

Ervin Szabò Metropolitan Library Si tratta di un’immensa biblioteca, su più piani, il cui accesso costa circa 3€, ed è situata a pochi metri dal Grande Mercato Centrale. L’Erviz Szabò Metropolitan Library è ospitata in un moderno edificio, ma al quarto piano nasconde una parte neo-barocca splendida. L’avevo inserita nel nostro itinerario, e ho letteralmente stressato Enri per tre giorni per andarci, ma una volta arrivati, abbiamo scoperto che era in ristrutturazione fino al 8 Dicembre, il giorno della nostra partenza, per cui non siamo potuti entrare. Se andate a Budapest e ci andate, vi prego fatemi sapere com’è!


Il Ponte delle Catene Il Ponte delle Catene (in ungherese: Széchenyi lánchíd) è un ponte che collega Buda e Pest e fu il primo ponte permanente sul Danubio in Ungheria, inaugurato nel 1849. Purtroppo non siamo riusciti ad attraversarlo in quanto in ristrutturazione, ma è sicuramente uno dei must di Budapest.


Infine qualche dritta utile se state organizzando un viaggio a Budapest!


MONETA

Prima di partire è bene ricordare che Budapest, pur essendo all’interno dell’Unione Europea, non utilizza gli Euro. La moneta a Budapest infatti è il fiorino ungherese e 1€ equivale a circa 367HUF. Noi, come per Copenaghen, non abbiamo mai cambiato neanche un euro, abbiamo sempre pagato senza cash: anche nei mercatini e nelle bancarelle troverete la possibilità di pagare con la carta.


VOLO

Abbiamo prenotato con Ryanair, come sempre, approfittando di un’ottima offerta: 50€ a testa andata e ritorno, con partenza da Venezia Treviso. Anche sta volta abbiamo viaggiato solo con la borsa piccola: a Copenaghen mi ero trovata bene e lo spazio era stato sufficiente, per cui, trattandosi anche sta volta di un mini-viaggio di sole 3 notti, abbiamo scelto di risparmiare sfruttando a pieno il prezzo bassissimo del volo.


TRANSFER DA E PER L'AEROPORTO

Diversi sono i collegamenti aeroporto-Budapest centro: noi abbiamo scelto di prendere l’autobus 100E – fino ad Astoria M. In circa 35 minuti siamo giusti a 800 m da nostro hotel, spendendo 2,4€ (900 HUF).

METRO

La metro di Budapest è ben collegata e diramata lungo la città, noi l’abbiamo utilizzata solo due volte per raggiungere le estremità di Buda e Pest, per il resto ci siamo sempre mossi a piedi. Un biglietto singolo vi costerà 350HUF.

Eccoci al termine del nostro viaggio a Budapest, una vera perla sulle sponde del Danubio. Questa città non vi deluderà di certo, dai meravigliosi palazzi al delizioso cibo. Un ottima metà per una fuga di un week-end low-cost.


Per sapere cosa e dove mangiare a Budapest e avere qualche idea sulla vostra lista dei locali da provare assolutamente, ecco il link. A breve l'approfondimento sul Natale a Budapest.


Per qualsiasi altro consiglio non esitate a scrivermi, intanto, Buon Viaggio!

140 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti